BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Impresa AlbinoLeffe, battuta la capolista Padova fotogallery

Dopo tre sconfitte consecutive la squadra di Fortunato riesce a fermare la prima della classe. Decisivo un rigore di Cocco in chiusura di primo tempo.

Più informazioni su

ALBINOLEFFE-PADOVA 1-0
RETE: 43’ pt Cocco (rig)
ALBINOLEFFE (4-3-2-1): Tomasig; Daffara, D’Aiello, Bergamelli, Piccini; Laner, Hetemaj, Girasole (11′ st Previtali); Cristiano (26′ st Salvi), Foglio (32′ st Cisse); Cocco. All. Fortunato.
PADOVA (4-3-3): Perin; Legati, Portin, Schiavi, Renzetti; Bovo (19′ st Osuji), Milanetto (38′ st Radrezza), Marcolini; Cutolo, Ruopolo, Dramè (15′ st Cacia). All. Dal Canto.
ARBITRO: Giancola di Vasto.

L’AlbinoLeffe che non ti aspetti, quello che dopo tre sconfitte consecutive riesce nell’impresa di fermare il Padova, capolista del campionato cadetto. Merito di una prestazione fatta di catenaccio, ripartenze, ma anche tanto vecchio cuore seriano. Decisivo un rigore, piuttosto dubbio, di Cocco in chiusura di primo tempo.
La sorpresa nell’undici titolare dei seriani è l’esclusione di Previtali, con il terzetto di mediani formato da Laner, Hetemaj e Girasole. In difesa ci sono D’Aiello e Bergamelli in mezzo, e Piccinni torna nel suo ruolo naturale di terzino sinistro. Il modulo è lo stesso di questa prima parte di stagione, quel 4-3-2-1 con Cocco unica punta. Fin dai primi minuti di gioco si capisce che il Padova non sembra essere arrivato a Bergamo con molto appetito, mentre l’AlbinoLeffe mette in campo fin da subito quell’aggressività con la quale ha conquistato sette punti nelle prime quattro giornate.  I brividi in Val Seriana in ogni caso non mancano. Soprattutto quando la palla arriva tra i piedi di Cutolo, praticamente impossibile da fermare in modo non falloso.
Il primo acuto del match è proprio dello stesso fantasista dopo una decina di minuti, ma Tomasig risponde presente. La risposta dei padroni di casa è affidata ad un colpo di testa di Cocco di poco alto. Stessa modalità e medesimo esito per il tentativo dell’ex Ruopolo poco dopo. La Celeste pecca di qualche imprecisione di troppo in fase di ripartenza, e getta alle ortiche alcune ripartenze. Alla mezzora Girasole con una serie di triangolazioni in velocità riesce a bersi l’intera difesa ospite, ma poi spara addosso a Perin. Si arriva così al 43’, e al discusso fallo da rigore che regala il vantaggio alla Celeste. Foglio fraseggia sulla sinistra con Girasole e quando entra in area viene steso, o almeno così pare all’arbitro, da Legati: sul dischetto si presenta Cocco che realizza la settima rete stagionale. Il vantaggio galvanizza l’AlbinoLeffe ma sveglia anche il Padova, che nella ripresa entra in campo con uno spirito all’apparenza un po’ più aggressivo. Il reparto arretrato di Fortunato riesce però a contenere, con le buone e con le cattive, la non irresistibile ondata biancorossa e alla fine porta a casa una vittoria tanto prestigiosa quanto preziosa per la classifica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aladin

    Complimenti alla Celeste, avanti così

  2. Scritto da tamtam

    Bravi raga…. Vai Dario…