BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Banco Popolare finanzia le imprese agricole rosa

Importi fino a 30mila euro per cinque anni a chi ristruttura o acquista macchinari. Un'opportunit?? per tutte le donne impegnate in agricoltura.

Più informazioni su

Un’opportunità di finanziamento per tutte le donne impegnare nel mondo dell’agricoltura. CreditAgri Italia, Donne Impresa e Banco Popolare si sono uniti per migliorare l’accesso al credito alle imprese agricole rosa. 
I finanziamenti potranno essere rimborsati con rate trimestrali, semestrali o annuali posticipate. Uniche eccezioni, non potranno essere concessi per l’acquisto di immobili, di beni usati o spese non fatturate. L’importo massimo finanziabile è pari a 30.000 euro e minimo di 10.000 euro e può essere concesso anche per investimenti tesi a ristrutturazione dei locali, impianti, macchinari ed attrezzature, arredi e mezzi di trasporto oltre che per sistemi informatici integrati per l’automazione, comunicazione ed impianti automatizzati. La durata dei finanziamenti sarà compresa da un minimo di 36 mesi ad un massimo 60 mesi, oltre al periodo di 6 mesi di preammortamento, durante il quale si restituirà solo la quota di interessi e non la parte di capitale.
"Il secondo Rapporto Nazionale sull’imprenditoria femminile di Unioncamere – afferma Adriana Bucco di Coldiretti Donne Impresa – evidenzia come le imprese che vantano al loro interno delle donne siano imprese in crescita anche in termini occupazionali, imprese fortemente radicate nel territorio e, ancora più importante, imprese più sane, che mostrano atteggiamenti più oculati e meno propensi alla speculazione". 
"L’obiettivo del ‘Progetto Donne’ – rimarca Giorgio Piazza, presidente di CreditAgri Italia – è quello di finanziare progetti innovativi presentati dalle donne che operano nel settore agricolo. L’idea è quella di sviluppare un modello di finanziamento molto vicino a quello del micro-credito e del prestito al consumo".
"La nostra presenza in questo progetto testimonia non solo il legame che il Banco Popolare vive quotidianamente con il territorio, ma anche l’attenzione a un segmento, quello dell’imprenditoria femminile, in cui crediamo fortemente per le sue potenzialità di crescita" commenta Fabrizio Rosatella,
Responsabile Agricoltura del Banco Popolare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.