BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Valcalepio propone la Igt unica lombarda

Bergamo per tre giorni capitale mondiale del vino. I vini bergamaschi si fregiano infatti di importanti riconoscimenti internazionali.

Più informazioni su

Bergamo per tre giorni capitale mondiale del vino. I vini bergamaschi si fregiano infatti di importanti riconoscimenti internazionali. La settima edizione della manifestazione ‘Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet Insieme’, organizzata da Vignaioli Bergamaschi in collaborazione con il Consorzio Tutela Valcalepio e che avrà luogo a Bergamo il 14 e 15 ottobre, ha ottenuto il patrocinio dell’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino e del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, che si aggiungono a quello dell’Assessorato regionale all’Agricoltura e della Commissione regionale “Agricoltura”. Questi riconoscimenti lo rendono ufficialmente l’unico Concorso Enologico Internazionale dedicato ai vini a base Merlot e Cabernet.
L’evento è stato presentato oggi in Regione Lombardia alla presenza dell’Assessore regionale all’Agricoltura Giulio De Capitani, del Presidente della Commissione regionale Agricoltura Carlo Saffioti (PdL), del Consigliere regionale Mario Barboni (PD), del presidente del Consorzio Tutela Valcalepio Enrico Rota e dei componenti del direttivo del consorzio Giovanni De Ferrari, Emanuele Medolago Albani e Sergio Cantoni.
Ed è stato proprio Sergio Cantoni, direttore del Consorzio, a lanciare la proposta di un’unica IGT lombarda, che rechi il marchio IGT Lombardia. “In tutto il mondo –ha detto Cantoni- dobbiamo presentarci con un vino lombardo, non frammentati in una quindicina di IGT diverse”. Ipotesi accolta favorevolmente dal Presidente della Commissione Agricoltura Carlo Saffioti: “Mi sembra una proposta pienamente condivisibile, che porterò sicuramente all’attenzione della Commissione regionale, consapevoli di come oggi sul mercato internazionale bisogna dare segnali forti di unità, pur nel rispetto e nella valorizzazione delle singole identità e diversità produttive. Una proposta di azione comune–ha aggiunto Saffioti- che non a caso parte da Bergamo, città simbolo dell’Unità d’Italia”. Favorevole anche l’Assessore Giulio De Capitani, che ha però precisato come sia un tema da approfondire per bene e su cui ragionare con attenzione. Mario Barboni ha quindi posto l’accento su una manifestazione “che riesce a dare un contributo importante nel promuovere il territorio bergamasco e della Valcalepio in particolare, riuscendo a regalare quelle emozioni che solo il vino sa suscitare esprimendo al meglio il gusto e il sapore della terra dove viene prodotto”. Immancabile infine da parte di Saffioti, Barboni e De Capitani il riferimento al prossimo appuntamento con l’Expo, ulteriore vetrina mondiale per i vini bergamaschi e lombardi.
Per rendere l’importanza e il valore dell’iniziativa presentata oggi, bastano alcuni numeri e dati relativi all’edizione dello scorso anno:
– 202 campioni provenienti da 21 paesi (Argentina, Australia, Brasile, Cile, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Israele, Italia, Malta, Perù, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Sud Africa, Svizzera e Turchia);
– 57 medaglie d’oro assegnate a vini provenienti da tutto il mondo: 9 a Israele, 4 alla Croazia, 3 alla Francia, 2 alla Turchia e una ciascuno a Sudafrica, Argentina, Australia, Usa, Serbia, Spagna e Brasile;
– 32 medaglie d’oro italiane (8 a vini bergamaschi): 12 alla la Lombardia, 8 al Veneto, 3 all’Abruzzo e al Trentino, 2 alla Sicilia e alla Toscana , e una all’Emilia Romagna e al Friuli Venezia Giulia.
Come spiegato dagli organizzatori, il concorso punta quest’anno a rafforzare anche la presenza di pubblico nella giornata conclusiva, aperta a chiunque fosse interessato ad assaggiare i vini vincitori di medaglie e a entrare in contatto con vini Merlot e Cabernet provenienti da ogni angolo del pianeta.
Dopo la degustazione e la serata di gala di venerdì sera 14 ottobre a Palazzo Visconti di Brignano Gera d’Adda, la giornata di sabato 15 ottobre vedrà in mattinata il convegno tecnico scientifico e la proclamazione dei vini vincitori presso la Sala Mosaico della Camera di Commercio di Bergamo e nel pomeriggio il banco di degustazione aperto al pubblico allestito sotto la loggia del Palazzo della Ragione in Piazza Vecchia a Bergamo Alta.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.