BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcioscommesse, le motivazioni della squalifica di Doni “Conosceva bene gli scommettitori”

La Corte di Giustizia federale: "E' vero che ha escluso la sua partecipazione alla combine, ma aveva rapporti di consolidata conoscenza". E si crede anche a Paoloni, "sicuro del coinvolgimento di Doni in Atalanta-Piacenza".

Più informazioni su

“Il nominativo del giocatore Doni ricorre frequentemente nelle indagini effettuate dalla Procura Federale, ed in particolare con riguardo alle sue abituali frequentazioni con soggetti coinvolti nel presente giudizio”: è questo uno dei passaggi determinanti delle motivazioni della sentenza calcistica a carico di Cristiano Doni, squalificato per tre anni e sei mesi. Da oggi, 4 ottobre, le motivazioni della decisione della corte di giustizia si possono consultare su Internet, tramite il sito della Figc (Apri e scarica in formato pdf il file delle motivazioni).
“Le indagini della Procura federale riportano senza incertezze e senza possibilità di equivoci, collegamenti del Doni con Erodiani, Parlato e Gervasoni (Parlato fu lo scommettitore, ex tesserato Federcalcio, che parlò di soldi in arrivo da Bergamo al casello autostradale di Parma in merito ad Atalanta-Piacenza, nel marzo 2011). E l’oggetto dell’intesa – proseguono i giudici – è facilmente individuabile, dalle intercettazioni telefoniche, nella partita ricordata. Ed ancora, non può seriamente escludersi l’interessamento del Doni in tale intesa. E’ ben vero che il Doni in sede di interrogatorio ha escluso qualsivoglia partecipazione alla "combine", ma nel riferire i fatti ha pur sempre confermato la conoscenza dei soggetti più volte menzionati pur escludendo qualsiasi suo intervento nell’illecito concordamento. In definitiva, il convincimento che deriva dalla relazione della Procura Federale risulta non superabile”.
Siccome Doni conosceva da tempo certi soggetti (in un passaggio precedente la Corte cita anche Santoni), non poteva non essere coinvolto nella combine: sembra questo il ragionamento alla base della sentenza. Le motivazioni proseguono infatti così: “Dall’indagine dell’Organo federale requirente, tra l’altro, sono emersi "rapporti di consolidata conoscenza fra gli interlocutori; l’affidamento insorto in questi ultimi sulle informazioni attese o ricevute; la reciprocità delle informazioni richieste; l’assoluta inverosimiglianza o contraddittorietà delle giustificazioni fornite dai soggetti esaminati nel corso delle indagini. Questi sono tutti elementi gravi, palesi e concordanti, in ordine all’illiceità di molte delle condotte in esame e che consentono di escludere una qualsivoglia verosimile ricostruzione alternativa dei fatti oggetto di indagini".
In un contesto di conoscenze, secondo la Corte Federale, “si colloca la partita Atalanta – Piacenza, alla quale fanno ripetuto riferimento i soggetti sopra ricordati. Basterà ricordare che nei loro colloqui (Buffone, Erodiani) fanno esplicito riferimento alla partita Atalanta/Piacenza confermando l’intesa sul risultato concordato. E Gianfranco Parlato è il componente che funge da "corriere" del danaro realizzato per l’aggiustamento delle gare. E che la partita in considerazione fosse combinata è confermato in sede delle audizioni dell’11 luglio 2011, ove si ribadisce (da parte di Marco Paolini (Paoloni, ndr) con riferimento a Doni) che "sono sicuro del suo coinvolgimento nella partita Atalanta/Piacenza" ".

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lorenz

    @enrico difficoltà di lettura? senza turarti il naso leggiti l’articolo su bergamonews con l’intervista all’avvocato di Paoloni. Se sei un colpevolista a prescindere chiudo la discussione. Se a te sembra normale citare un atto inesistente per una condanna, ti consiglio di (ri)leggere il Processo di Kafka

  2. Scritto da piero

    per n. 40, l’ unico recidivo sei tu che continui a sparare questa storia di Doni recidivo, menti sapendo di mentire, contento te, sei alla stessa stregua di 1907/b, ma lui non mente almeno, dice solo cazzate

  3. Scritto da lorenz

    @enrico se leggi sull’altro quotidiano di Bergamo, c’è la smentita dell’avvocato di Paoloni che abbia rilasciato quella testimonianza. Signifa che c’è un atto non depositato tra le motivazioni della sentenza…non sono un esperto di diritto ma mi sembra una bestialità

  4. Scritto da enrico

    @lorenz
    A questo punto la mia domanda slitta più in la: che interesse avrebbe avuto la procura federale ad inserire una falsità nelle giustificazioni della sentenza? Non dirmi che credi anche tu alla teoria del complotto? Non siamo così importanti da dover essere ostacolati, sai?

  5. Scritto da enrico

    Ah, dimenticavo: stiamo dando per scontato che un avvocato abbia detto la verità…

  6. Scritto da reds 65

    @ 38 mah… pelucchi chi ? quello che nei suoi articoli ha sempre scritto solo la verità provata ? quello che dice di scrivere in” favore” dell’ Atalanta , quello che quando poi leggegi i suoi articoli pensavi : degli amici mi guardi Iddio che dai nemici me ne guardo io ? quello di pelucchi ?

  7. Scritto da reds 65

    ma mm sta x mangiam…. ?

  8. Scritto da lorenz

    @enrico che ne so io del motivo per cui l’hanno fatto. Se tu hai qualche ipotesi plausibile diccela. Ma il fatto che ci sia la citazione di una testimonianza, che non è mai stata pronunciata, è un fatto e non un’opinione. E questo è francamente sconcertatante.

  9. Scritto da enrico

    Dubito fortemente che si siano inventati una cosa del genere. Per quanto mi riguarda, ripeto quello che ho detto dall’inizio: aspettiamo Cremona e vediamo chi bleffa. In procura o in società.

  10. Scritto da Basta Doni!

    Speriamo ora che sparisca e si pensi solo all’Atalanta che sta facendo molto bene senza di lui. Regna la pace finalmente!! Doni addio! Non ci mancherai!

  11. Scritto da enrico

    Mi sono turato il naso e sono andato a sbirciare il bugiardino: non è vero che l’avvocato di Paoloni ha smentito quella dichiarazione, ha detto semplicemente che l’11 luglio non ha risposto ad alcun interrogatorio. Così come hanno scritto Paolini, può darsi che la data sia errata. La sostanza non mi pare venga toccata.

  12. Scritto da solodea

    … anch’io conosco qualcuno (che conoscono tutti), ma non ho mai avuto niente a che fare con le escort … perchè, fino a prova contraria, ciascuno nel privato può fare quello che vuole ed il conoscere qualcuno non può di certo essre ritenuta una prova di coinvolgimento. Sono veramente sconcertato da questa … giustizia (??????) che per sostenere le sue tesi basa tutto sulla conoscenza tra le persone non andando minimamente a vedere altre cose … ben più palesi, ma forse scomode.

  13. Scritto da solodea

    per @13 scritto da 1907/capolista: guarda che il commento di 1907/B è arrivato sul “documento” all’ultimo punto dell’articolo e, leggendolo, conferma tutti i tuoi timori

  14. Scritto da diego

    SONO ALLIBITO !!!!!…. ops sono nei guai perchè ho conosciuto personalmente Gargamella che odiava i puffi e ha tentato più volte di farli fuori e mò sò c___i !!!!!!!

  15. Scritto da solodea

    riflettendoci bene, ora comprendo appieno il perchè le motivazioni non arrivavano più. Era semplicemente perchè forse si vergognavano di dover sostenere tali tesi alle quali, ora confido proprio, che i legali che tutelano gli interessi dell’ATALANTA (e di riflesso della città di Bergamo) sappiano far fronte a costo di dover ridicolizzare chi le ha sostenute e condivise. E’ oltremodo grave l’atteggiamento della Federazione che di certo non ne esce bene da questa storia.

  16. Scritto da Giustizia Sportiva=Dilettanti allo sbaraglio!!???

    Questa decisione e motivazione di condanna X DONI è basata sul Nulla….cioè,non contano le amicizie x essere accusato e condannato….la giustizia vera e portare le prove e i fatti concreti e non storie astratte,campate in aria o x sentito dire…secondo ME è una sentenza approssimativa e profondamente piena di lacune……si attaccano sui vetri pur di condannare il Sig.DONI …perchè ormai il SIG. Palazzi e i Giudici che lo accusano devono x forza dare una giustificazione del LORO operato

  17. Scritto da alessandro rossi

    Solo il fatto che l’articolo di Jacobelli relativo alle motivazioni sia sparito dal sito quotidiano.net (ora solo su atalantini.com) la dice lunga sugli inciuci di “politica del calcio” che stanno dietro a questa sentenza….

  18. Scritto da lorenz

    Aspettiamo con ansia il commento di Pelucchi…

  19. Scritto da m.m.

    La recidiva cos’è se non un elemento aggravante?
    Dimmi con chi vai e ti spiegherò il perchè.

    La prossima volta le bobine potrebbero inviarle a tutti i tifosi al modico prezzo di un abbonamento . Oltre quota 15.000

  20. Scritto da dc

    ma che motivazione insulse !!! Doni innocente, A TESTA ALTA !!!

  21. Scritto da m.m.

    attenzione alle porte e ai ponti, dc

    (abbassare la testa)

  22. Scritto da enrico

    Qualcuno mi deve spiegare perchè mai Paoloni avrebbe dovuto assicurare, nell’interrogatorio dell’11 luglio, il coinvolgimento di Doni per Atalanta-Piacenza. La falsa testimonianza infatti aggraverebbe la sua già compromessa posizione: a cosa gli sarebbe servito mentire?

  23. Scritto da paolo

    sbaglio o quasi tutti questi scommettitori hanno detto di non conoscere direttamente doni? e allora?

  24. Scritto da guido

    @17: quali sono questi elementi?? conoscere una persona e’ reato??
    dai… ci vogliono prove CONCRETE!!
    Anche per Manfredini il Sig.Palazzi diceva che c’erano prove gravi a suo carico,si è visto come è andata a finire…

  25. Scritto da Gino dei Palazzi

    Ma se conosco uno che poi diventa santo, fanno santo anche me?

  26. Scritto da Marino Foletta

    Anche un mio compagno del liceo era fra gli scommettitori. Io e gli altri compagni viviamo in esilio da mesi per sfuggire alle grinfie Dell indomito Palazzi….

  27. Scritto da attila

    Basta Doni!!! Non se ne può più!!! Lasciamolo andare in pensione e che sia finita questa storia

  28. Scritto da ahahah

    tutti gli avvocati vanno condannati perchè conoscono mafiosi ladri assassini eccecc

  29. Scritto da max

    Attenzione perchè il nuovo filone aperto dalla procura di napoli che riguarda 150 partite con atalanta,albinoleffe,piacenza,cioè sempre le solite partite,logicamente mai viene sfiorato il napoli con camorristi in tribuna a bordo campo,ah dimenticavo,la sentenza sostiene che doni conosceva queste persone dunque è colpevole,be ma tutte le domeniche le tribune vip sono piene di pregiudicati e dunque tutti gli incensurati non dovrebbero entrare allo stadio.

  30. Scritto da gh1

    ahahahahahah

  31. Scritto da andrea

    motivazioni ridicole che si smentiscono da sole. tutti gli interrogati a parte santoni hanno detto di non conoscere doni. Questa sarebbe giustizia sportiva? condannato perché conosce uno scommettiore, quindi se io conosco un assassino sono un assassino. abete facci un regalo vattene

  32. Scritto da francesco

    X SERENO

    ok noi la smettiamo di fare i tifosi…ma tu dicci quali sono questi “elementi gravi, palesi e concordanti”, visto che tu lo sai…dai fenomeno!!

  33. Scritto da ata

    scusate il paradosso allora sono colpevoli amanda e sollecito tanto come doni
    quindi è innocente ma questa è la giustizia (vergogna ) sportiva !!!!

  34. Scritto da micio

    Caro Sereno….stai sereno e leggi bene tutti gli atti della vicenda. Hanno cambiato le carte in tavola !!!

  35. Scritto da Doni27

    @17 bella questa Hahaha! Amico di santoni vero?:) sgamato!!!!!

  36. Scritto da enry

    Ho conosciuto in passato un paio di persone che poi hanno avuto guai giudiziari ( fallimento), speriamo bene…

  37. Scritto da gigi

    da domani chiamo un po’ di amici al telefono, parlando di scommesse, quote, caselli autostradali, uffici e… Palazzi, se ci intercettano per il nostro eroe son guai

  38. Scritto da dario

    se si applicasse questa regola ai parlamentari (conoscenza di persone ambigue) si svuota il Parlamento

  39. Scritto da reds 65

    Giovanardi … a questi gli esami non li facciamo fare ?

  40. Scritto da conoscounoche

    Se si puo’ esser condannati per la conoscenza di personaggi di dubbia legalita’ chissa a cosa dovrebbero condannare l’attuale premier…..
    Non che voglia scagionare Doni… ma possibile che per fare una combine che mi sembra coinvolga parecchie persone che parlano di lui non esista una sola telefonata che lo comprometta?!? La tesi delle conoscenze di tutti gli “attori” mi sembra debolina e facilmente confutabile… anche se a me personalmente il dubbio rimane ma questo conta poco nelle sentenze

  41. Scritto da fiore

    non mi interessa il destino di Doni, è la responsabilita’ oggettiva che penalizza la squadra il vero fardello, ed è una norma da rivedere

  42. Scritto da Malgrado tutto, forza Atalanta

    Anche io conosco un tizio che, parlando al telefono con un suo amico, ricordava i tempi in cui Tizio, l’amico e l’amico dell’amico avevano sentito dire che il conoscente dell’amico dell’amico di Tizio aveva sentito da Tizio che un altro amico taroccava le partite. E quindi conoscendo Tizio da stasera vado a letto tranquillo perchè so che la mannaia implacabile di Palazzi calerà su di me, condannandomi per illecito sportivo

  43. Scritto da gianni

    ma il super pool di avvocati non e’ riuscito proprio a smontare questa cosa ridicola ? ma perche’ non hanno ricordato che nella partita col Piacenza l’ arbitro diede 2 rigori alla Dea ? poteva darli o meno, se ne danno di inesistenti o si negano quelli grandi come una casa, allora è d’accordo anche l’ arbitro ?

  44. Scritto da es

    beh allora applicando lo stesso ragionamento aspetto la squalifica a Miccoli!!
    Mi sembrano delle motivazioni Fantozziane

  45. Scritto da nico

    IO STO CON CRISTIANO DONI e CON L’ATALANTA: motivazioni risibili, sembrano scritte male apposta per far si che ci siano margini con il ricorso. La frase più assurda è questa:” Le indagini della Procura riportano senza incertezze e senza possibilità di equivoci i collegamenti del Doni con Erodiani, Parlato e Gervasoni” Ma quando? Ma dove? e “… non può seriamente esscludersi l’interessamento del Doni in tale intesa”

  46. Scritto da diego

    atalanta-piacenza 3-0, la Dea promossa in A, gli emiliani retrocessi, qui c’è sentore di combine…

  47. Scritto da nik

    Palazzi & C., un’ indagine condotta male all’ anno per giustificare i loro lauti compensi

  48. Scritto da 1907/capolista

    adesso arrivera’ lo strampalato commento di 1907/b, ( se capisce il testo sulle motivazioni…)

  49. Scritto da sereno

    “elementi gravi, palesi e concordanti”. leggete bene e smettetela di fare i tifosi.

  50. Scritto da reds 65

    ma Paoloni… quello che rubava il bancomat alla moglie x andare a scommettere ? beh è sicuramente persona attendibile al di là di qualsiasi dubbio

  51. Scritto da Geppo

    Doni non lo sopporto, ma le motivazioni sono assurde.

  52. Scritto da guido

    bella motivazione
    miccoli? sculli?
    mah…