BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incidenti, una strage sulle strade L’ora dell’addio per tre giovani

Mercoled?? alle 14,30 nella parrocchiale di Bariano l'ultimo saluto ad Andrea Monticelli, morto sabato sera a Palazzolo. Luned?? e marted?? i funerali di Daniele Sala e Atis Taci.

Più informazioni su

Si avvicinano i momenti più strazianti per le famiglie dei tre ragazzi bergamaschi morti sulle strade tra il primo pomeriggio di venerdì 30 settembre e la serata di sabato 1 ottobre, nel giro di nemmeno 36 ore. I minuti passano tra sguardi bassi di fronte agli addobbi funebri nelle abitazioni, sguardi di conoscenti, compagni di classe, amici di sempre.

Ci sono partite di calcio sospese, come quella che il Gs Palosco avrebbe dovuto giocare ieri, domenica: partita congelata, in memoria di Atis Taci, il ventenne di origine albanese deceduto all’alba di sabato finendo nel Serio con l’auto. I suoi compagni di squadra hanno lasciato la sua maglietta sulla bara. Il funerale di Atis, sguardo sempre sorridente, sarà celebrato martedì 4 ottobre alle 10 nella parrocchiale di Seriate.

Sono stati fissati, inoltre, i funerali di Andrea Monticelli, l’ultima giovane vittima. Andrea ha perso la vita sabato sera sulla provinciale Ogliese, verso Palazzolo. E’ morto nell’abitacolo della Citroen guidata da un amico, che si è ribaltata. L’ultimo addio per lo studente di Giurisprudenza, che aveva il sogno di diventare avvocato, è fissato per le 14,30 di mercoledì, nella parrocchiale di Bariano.

Intanto continua a scorrere, su Facebook, il fiume di saluti per Daniele "Sasha" Sala, il sedicenne di Scanzorosciate morto in sella alla sua moto, investito da un’auto, nel pomeriggio di venerdì 30 settembre a Pedrengo. Ai saluti ha partecipato anche la mamma di Daniele, con un messaggio commovente per gli amici del figlio. I funerali saranno celebrati alle 15 di oggi, lunedì, nella parrocchiale di Rosciate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luisella

    Dispiace moltissimo per questi tre giovani ragazzi.
    Che Dio li accolga…Dispiace moltissimo per le tre famiglie…
    C’è da chiedersi se a questo perchè accadono incidenti del genere, se si tratta solo di fatalismo crudele o c’è dell’altro dietro questi incidenti.
    Di certo occorre riflettere bene e far capire ai giovani che guidare un automobile è cosa seria, molto seria.Cominciamo dalle scuole.

  2. Scritto da !

    Rotonde,Cunette,Dossi artificiali e Macchinette varie per rilevare velocita ecc… Sulle nostre strade manca la Vigilanza,Uomini in Divisa come deterrente e reprimente! Tolleranza zero,senó le morti continueranno!

  3. Scritto da poeret

    nn sarebbe male anche che le strade fossero sistemate..e illimate nei punti critici.. poi sicuraente ci vuole più attenzione da parte di tutti quando si guida, senza demonizzare ma più rispetto..per se e per gli altri.. e smetterla da parte di certi corpi di polizia di veder la strada come un forziere dal quale attingere soldi.. presenza sulle strade, non nascosti in attesa delle infrazioni