BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I film di questa settimana all’Auditorium

Lunedì 3 ottobre per Bergamoscienza si proietta "Faust" di Friedrich Wilhelm Murnau, un film del 1926

Imperdibili i film di questa settimana all’Auditorium di piazza della Libertà a Bergamo. La rassegna cinematografica del lab80 presenta lunedì 3 ottobre, ore 21 per Bergamoscienza  FAUSTdi Friedrich Wilhelm Murnau con Gösta Ekman, Emil Jannings, Camilla Horn, Frida Richard – Germania 1926, 86’.
Mefistofele scommette con l’Arcangelo Gabriele che riuscirà a corrompere l’integerrimo Faust e ad aggiudicarsi il dominio assoluto della Terra. Un folgorante poema metafisico in cui Murnau profonde tutte le sue capacità registiche. L’eterna lotta tra il Bene e il Male (sviluppata attraverso altri temi come il rapporto tra scienza e magia, la volontà di potenza e la caduta inevitabile, lo sdoppiamento e la riunificazione dell’essere) in questo Faust vibra con un’intensità mai più raggiunta negli adattamenti cinematografici successivi. (Paolo Mereghetti)  Info: www.bergamoscienza.it 
Martedì 4 ottobre, ore 21 cinema d’autore HABEMUS PAPAM di Nanni Moretti
con Michel Piccoli, Jerzy Stuhr, Renato Scarpa, Franco Graziosi, Camillo Milli – Italia/Francia 2011.
I cardinali riuniti in Conclave nella Cappella Sistina procedono all’elezione del nuovo Papa. Smentendo tutti i pronostici è nominato il cardinale Melville il quale accetta con titubanza l’elezione ma, al momento di presentarsi alla folla dal balcone centrale della basilica di San Pietro, si ritira nei suoi appartamenti. La questione si complica perché il Papa, approfittando di un momento di distrazione della scorta, scompare per le vie di Roma.
Mercoledì 5 ottobre, ore 21 per Bergamoscienza L’OPERA AL NEROdi André Delvaux
con Gian Maria Volonté, Barbara Frey, Anna Karina – Francia 1988, 105’
Dal romanzo (1968) di Marguerite Yourcenar, una delle opere più rappresentative nel panorama letterario del novecento, una profonda meditazione sulla scienza, la superstizione, il pregiudizio e l’autorità. Fiandre, prima metà del Cinquecento. Perseguitato in Europa per scritti dissidenti, Zenone, medico alchimista, ritorna sotto falso nome nella città natia di Bruges dove è arrestato e condannato al rogo. Tutto il film pesa sulle spalle di Volonté, sul suo volto nobile e bellissimo. Nel disegno del suo Zenone eretico, impastato di coraggio e di debolezze, c’è l’attore portentoso per sobria intensità e malinconia. Info: www.bergamoscienza.it 
Venerdì 7 ottobre, ore 21 CINQUE PEZZI FACILI di Bob Rafelson con Susan Anspach, Toni Basil, Karen Black, Irene Dalley, Billy Green Bush, Helena Kallianiote, Jack Nicholson, Lois Smith, Richard Stahl, Lorna Thayer, Ralph Waite – Usa 1970, 97’.
Abbandonate la carriera di pianista e le origini borghesi, Robert Eroica Dupea, detto Bobby, si dedica ad un vagabondaggio senza meta, di città in città, in compagnia di Rayette, una ragazza un po’ svampita che si innamora di lui. Lavora in un pozzo petrolifero in California ma, quando apprende che il padre è gravemente ammalato, si licenzia e, accompagnato da Reyette, fa ritorno a casa.
Sabato 8 ottobre, ore 21 INSIDE JOB di Charles Ferguson con Matt Damon – USA 2010, 120’
«È stato come per le volpi avere l’accesso all’interno del pollaio», dice uno degli intervistati descrivendo l’operato degli executives delle società finanziarie dopo la deregulation iniziata da Reagan. È un resoconto, spietato, di quanta avidità e mancanza di scrupoli ci siano dietro la crisi finanziaria che ha provocato, a partire dal 2008, la perdita di milioni di posti di lavoro. Una ricostruzione, sconcertante, dei rapporti tra strutture finanziarie e membri dell’esecutivo, delle dannose conseguenze dei conflitti di interesse – ci ricorda qualcosa? – nei rapporti tra mercato e governo. Uno dei maggiori successi dell’anno nel campo del cinema della realtà, con tutta la sua energia disintossicante. Imperdibile. Info: www.bergamoscienza.it  www.lab80.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.