BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiat fuori da Confindustria da gennaio 2012

Fiat Sopa e Fiat industrial usciranno da Confindustria dal 1 gennaio 2012. Lo ha comunicato Sergio Marchionne in una lettere a Emma Marcegaglia che proprio oggi pomeriggio sar?? a Bergamo all'assemblea degli imprenditori orobici.

Fiat Sopa e Fiat industrial usciranno da Confindustria dal 1 gennaio 2012. Lo ha comunicato Sergio Marchionne in una lettere a Emma Marcegaglia che proprio oggi pomeriggio sarà a Bergamo all’assemblea degli imprenditori orobici.
La Fiat ha anche comunicato che produrra’ a Mirafiori un suv a a marchio jeep. L’installazione degli impianti produttivi iniziera’ nel 2012, il primo prodotto dalla seconda meta’ 2013.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da no Marchionne

    Marchionne il “Terminetor” pian piano sta portando avanti il suo progetto principale:smantellare quel poco che resta del marchio FIAT in Italia. E ci sta riuscendo anche bene.

  2. Scritto da Hyundai

    La porti dove vuole la sua FIAT, così diventerà definitivamente straniera e non avremo più “obbligo” di acquistare auto mediocri solo perchè italiane.
    Vada Marchionne, competa VERAMENTE con il mercato internazionale, così anche il “genio” capirà che finora la sua ditta ha campato di soldi “pubblici” italiani. Non ne ha ancora abbastanza?
    Si rifugi pure in Polonia e Brasile, perchè nel resto del mondo delle FIAT non sanno che farsene.

  3. Scritto da Mario Mazzoleni

    Chiunque conosca ciò che FIAT ha dato a Confindustria, ma ancor più quanto ha ricevuto, avverte questa decisione come un distacco dalle radici. Italia addio?

  4. Scritto da Eugenio

    Rammento che la FIAT ha avuto soldi pubblici, cioe’ di tutti i cittadini italiani, ora, volta le spalle, ed a noi cosa resta? nulla, mentre la fiat acquista a destra e a manca. Se decide di lasciare l’Italia, prima, restituisce quanto ricevuto.

  5. Scritto da ?

    @ 2 eccellente economista:bravo,cosi dopo aver sempre preso tanto e dato poco,la FIAT adesso puo andarsene…?! Perbacco e gli Operai e tutto l’indotto che FIAT muove ed i soldi da noi sborsati?

  6. Scritto da Tom

    Se veramente il “sig” Marchionne,lascera Confindustria:sara il caos totale. Forse sarebbe il caso che qualche politico si facesse sentire…

  7. Scritto da Hiunday

    @5 ?
    E quindi continuiamo a subire il ricatto di Marchionne e mettiamo là ancora una montagna di denaro pubblico per la FIAT?
    Visto come i nostri politici “risvegliano” l’economia in Italia, per quanto tempo pensi che dovremo sovvenzionare monopolisti come la Fiat con la scusa dell’indotto?
    Io piuttosto di sovvenzionare la Fiat, rompo il monopolio agevolando gli investimenti di case automobilistiche concorrenti.
    In realtà bisognava farlo da sempre, non regalare tutto alla Fiat.

  8. Scritto da no Global

    @ 7 made in Cina:si si,apriamo ancora dipiu le “porte” alla globalizzazione,che di effetti positivi grazie a ció gia ne stiamo vivendo tanti…!

  9. Scritto da Hyundai-Kia

    @8 No global
    Sì, sì, tu fatti assumere dallo Stato per non mischiare i pidocchi di altri Paesi con quelli italiani.
    Potrebbe essere un lavoro anche quello. :D