BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brillano d’oro gli Italiani per l’Estrada

Due primi posti con Cacopardo che si conferma il top degli ostacolisti e Carpani. Argento invece per la staffetta 4X400.

Più informazioni su

Atletica, l’Estrada regina del giro di pista agli italiani di Rieti. Ancora una volta la società bergamasca va a segno e centra ben due ori e un bronzo in occasione della finale nazionale dei campionati per la cetegoria allievi. Merito dei giovani quattrocentisti, che sulla magica pista di Rieti hanno dato il loro meglio ottenendo una storica doppietta, frutto di un intenso anno di allenamenti e preparazione. Ma andiamo con ordine. Il primo oro del weekend arriva dai 400 ostacoli per merito di Luca Cacopardo, già campione italiano nel 2010 nella categoria cadetti: dopo aver ottenuto senza problemi l’accesso alla finale (55"59 in batteria), Luca mette a segno una gara perfetta e, sfruttando l’errore del favorito Mattia Contini (inciampato al nono ostacolo), taglia il traguardo per primo, siglando anche il nuovo personale di 54"59. L’altra medaglia iridata è opera di Davide Carpani, che centra la vittoria nei 400 piani: superata con tranquillità la qualificazione (50"11), dà il meglio di sè in finale, controllando la partenza e aumentando progressivamente il ritmo. Gli avversari non possono far altro che guardare l’atleta di casa Estrada andare a vincere, coronando così una stagione d’oro. Cacopardo e Carpani sono stati poi, assieme ai compagni di squadra Matteo Ingiardi e Christian Cattaneo, gli autori della terza medaglia dell’Estrada, questa volta di bronzo. Il quartetto ottiene infatti il terzo posto nella staffetta 4×400 col tempo di 3’24"80, rittoccando di ben 4 secondi il precendente personale: una gara combattuta dalla partenza fino al rettilineo finale, dove le squadre del Rieti e delle Fiamme Gialle hanno saputo resistere (quasi al limite del consentito) all’attacco di Carpani, ultimo frazionista. Ma a Rieti c’è stato spazio anche per altre punte del vivaio Estrada: Michela Villa manca di poco la finale nei 400hs, gara nella quale si è piazzata decima (1’07"00), si ferma in batteria anche il medagliato Matteo Ingiardi sulla prova individuale dei 100 metri (11"47). Jacopo Farina fa suo il nuovo personale nella 5 km di marcia (24’18"67), più sfortunato il compagno Marco Arrigoni, costretto a fermarsi durante la gara. Da ricordare anche i piazzamenti di Francesca Petrò nell’alto (1,50), Sara Adobati nel lungo (4,87) e Diana Gusmini nei 1500 (5’12"04). Nel prossimo weekend, occhi puntati sulle piste di Modena per la finale oro dei societari under 23 e a Jesolo per il Criterium nazionale per la categoria cadetti: un finale di stagione assolutamente da non perdere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.