BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scritte antisemite ancora al loro posto Misiani e Gandi (Pd): Saltarelli chieda scusa

Il deputato e il consigliere comunale del Pd dimostrano che le scritte antisemite sono ancora nella zona del cimitero di Bergamo e ricordano le parole dell'assessore.

Più informazioni su

Il Partito Democratico va all’attacco dell’assessore Alessio Saltarelli e dell’Amministrazione di centrodestra di Bergamo in merito alle scritte antisemite che ancora campeggiano su alcuni muri nei pressi del cimitero della città. Il deputato del Pd Antonio Misiani e il consigliere comunale Sergio Gandi ricordano le parole dell’assessore Saltarelli di fine giugno: "Posto che si tratta di scritte ignobili fuori da ogni contesto di civiltà provvederemo a levarle già domani o dopodomani" dice Saltarelli. In merito Misiani e Gandi dichiarano: "Ora sono passati 3 mesi e le scritte ignobili sono ancora lì. Che si tratti di inefficienza a livelli mai visti nella nostra città o di dichiarazioni volutamente false non lo sappiamo. Ma il giudizio è comunque lo stesso: quest’assessore dovrebbe quantomeno chiedere scusa alla città. Ora intervenga il sindaco Tentorio e faccia quello che il suo assessore non ha potuto o voluto fare. Insomma Chiudiamo quanto prima questa brutta pagina per la città e per la sua giunta".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da LDN

    free palestine

  2. Scritto da cap

    quando c’era Lui (Bruni), sui muri non c’era neanche una scritta!

  3. Scritto da nico

    Questa ennesima denuncia (più diretta all’inefficienza di Saltarelli che alle scritte in sè) poteva essere più incisiva se Misiani e Gandi avessero preso secchiello+pennello le avessero cancellate e ne avessero solo dopo il loro gesto chiesto conto a Saltarelli. Piccola domanda: ma le altre scritte sul viale del cimitero sono state tolte? Perchè se son state tolte magari queste non le tolgono perchè sono su proprietà privata…

  4. Scritto da Margareth Lee Mortatcher

    La politica degli annunci è quella del “faremo,interverremo,cancelleremo ecc…..”, poi non si fa niente e si aspetta che l’acqua passi sotto i ponti e la gente di dimentichi.E se qualcuno non si dimentica intervengono i c..la come il @1 zero assoluto (probabilmente il suo valore) che minimizzano e colpevolizzano gli avversari politici.

  5. Scritto da sergio

    Se trovassi delle scritte contro mia madre bruciata per la violenza di una ideologia idiota in un forno crematorio, mi ribellerei contro il mondo e se trovassi delle scritte contro un popolo che ha seguito la stessa sorte me la prenderei contro la violenza di chi semina questo odio idiota e anche chi, nelle amministrazioni pubbliche, non si schiera per cancellarle in ogni modo…..E’ un priorità su tutto

  6. Scritto da vacario

    Gentile Sig. zero assoluto (nomen omen?)
    Le suggerisco di fare un viagggio in un qualsiasi campo di sterminio, di sua scelta, potrebbe aiutarla a non scrivere sciocchezze.
    In alternativa, se fosse davvero convinto di ciò che scrive, potrebbe andare in Israele a sostenere le sue tesi ne potrebbe testare la fondatezza…
    Infine una domanda provocatoria: anche i milioni di morti nei gulag causati dal regime comunista sovietico sono per lei cose di piccolo conto?

  7. Scritto da Ferdinando

    Io abito in zona e devo ammettere che le scritte sul viale del cimitero furono prontamente rimosse. Quella che si vede in foto è in una via laterale (v.Vivaldi) e potrebbe anche essere sfuggita. Misiani dimentica di precisare che altre scritte dello stesso tenore e ben più in vista sono state rimosse.

  8. Scritto da poeret

    Grazie per la precisazione dell’intervento 10.. si capisce quanto sia caduta in basso la politica (locale e non, dx e sx) non interessa la scritta/le scritte in sè, dire la verità al cittadino o il bene dello stesso.. L’importante è screditare l’avversario politico..

  9. Scritto da x 6 z ass

    x 6 si dimentica di stragi ancora peggiori dei civili in africa in tempi recenti o quelli non contano ?, dei gulag comunisti, di quelli cinesi, di quelli della ex jugoslavia ecc ecc, per me sono tutte tragedie, la differenza è che quelle degli ebrei sono + note, forse è anche questione di “marketing” scusi il termine ma ciò che irrita è il razzismo di coloro che vedono solo certe cose.PS se poi vogliamo aprire un altro capitolo sul fatto che israele dalla ragione è passata al torto…….

  10. Scritto da Narno Pinotti

    @12
    Non cambi discorso. La scritta è “Ebrei di m.” non “Hutu di m.” né “Croati di m.” né “W il Darfur ripulito”. Sul carattere specifico della Shoà (che non vuol dire unico o incomparabile) ci sono mezze biblioteche, basta leggiucchiare un po’.
    Sì, razzisti sono quelli che vedono solo la Shoà e solo di essa scrivono sui muri, perché solo essa è funzionale alla loro ideologia idiota. Quelli a cui non frega niente degli altri eccidi sono a) gli autori delle scritte b) quelli che “c’è ben altro”.

  11. Scritto da zero assoluto

    non sono del pdl ma sti qui del pd cercano di far notizia su cose di piccolo conto, che ingicgantiscono solo per fare i moralisti ma sono zero

  12. Scritto da antonello r.

    Saltarelli, ti ho votato per ben due volte. Stavolta mi hai deluso, non ti darò fiducia una terza.

  13. Scritto da Filippo Schwamenthal

    certo inneggiare a 6milioni di morti è una cosa di piccolo conto….