• Abbonati
La pm ruggeri

“Fondamentale per le indagini la relazione sull’autopsia di Yara”

Intervistata da TeleLombardia, il pubblico ministero che sta seguendo le indagini sull'uccisione della tredicenne di Brembate Sopra ammette: "Oltre alla relazione scientifica in mano non abbiamo nulla".

Intervistata da TeleLombardia Letizia Ruggeri, il pubblico ministero di Bergamo che sta seguendo le indagini sull’uccisione della tredicenne di Brembate Sopra, ammette: "La relazione scientifica sull’autopsia di Yara Gambirasio è fondamentale per le indagini, oltre a quella c’è poco o nulla".
Alla trasmissione Iceberg, in onda giovedì dalle 20.30 la pm dichiara: "Ci sono diverse tracce di dna sui capi d’abbigliamento di Yara su cui stiamo lavorando, ma altre le stiamo cercando analizzando i suoi vestiti millimetro per millimetro. I medici legali se ne stanno occupando ma è un lavoro molto lungo".
Finora, prosegue Ruggeri "abbiamo raccolto più di 4000 campioni di dna da comparare alle tracce rinvenute e altri campioni verranno prelevati. La relazione scientifica sull’autopsia di Yara per noi è fondamentale, perché in queste indagini non abbiamo altro: né testimoni, né immagini di telecamere e poche informazioni sui cellulari”.
E alla domanda su un’ipotesi di archiviazione del caso, risponde determinata: "Assolutamente no, non mi darò pace finché non avrò trovato l’assassino. Purtroppo però le indagini sono molto lunghe"

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI