BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Borsa, avvio bruciante poi il calo a causa dei bancari

A Milano in apertura l'indice Ftse Mib segnava la crescita del 2,60%. A met?? mattinata raggiunta la parit?? complice la brutta giornata dei titoli bancari.

Più informazioni su

Era partita bene la Borsa di Milano: in apertura il primo indice Ftse Mib segna una crescita del 2,60%, l’Ftse It All-Share un aumento del 2,47%.
Dopo la partenza bruciante è iniziato il calo fino alla parità di metà mattinata complice la giornata negativa dei titoli bancari: Ubi banca perde il 2,60%, Unicredit l’1,59%, Banco Popolare lo 0,67%. Insomma, dopo la boccata di ossigeno di ieri il settore torna in rosso. Mps perde l’1,72% a 0,4574 euro, vendite su Bpm a 1,425 (-1,59%), ribasso per Intesa Sanpaolo (-1,14% a 1,297). Asta di volatilità anche per Fonsai (-1,63%), mentre Generali lascia sul terreno l’1,04% a 11,41 euro.
 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giulietta Fumagalli

    La situazione economica a livello mondiale è drammatica,per l’Italia sta arrivando il peggio,l’Europa ha chiesto al nostro governo di intervenire al più presto per fermare il debito pubblico,ma il nostro governo si ostina a mantenere il riserbo sulle richieste dell’unione europea,cercando di sdrammatizzare e minimizzare il tracollo finanziario che arriverà.Sono irresponsabili e inaffidabili.