BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il preside Quarenghi: leggete “Canale Mussolini”

Una piacevole e istruttiva lettura sotto l'ombrellone o al fresco dei boschi? Il preside del Lussana Cesare Quarenghi consiglia il romanzo storico di Pennacchi.

Prosegue l’iniziativa di BergamoNews volta a dare dei consigli sul libro ideale da portare con sé durante le vacanze estive. Tra i tanti autori ed i tanti titoli disponibili, ecco le scelte di noti personaggi legati a Bergamo e provincia.
Cesare Quarenghi – preside del liceo scientifico Lussana di Bergamo – tira fuori dal suo bagaglio – culturale, ma anche materiale, visto che ha dato questo consiglio poco prima della sua stessa partenza per le ferie – “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi. Questo romanzo storico – vincitore del Premio Strega del 2010 – racconta le vicende della famiglia Peruzzi, dal primo decennio del ‘900 fino alla Seconda Guerra Mondiale, attraverso la voce di uno dei suoi stessi componenti: il linguaggio della narrazione è perciò dialettale e colloquiale, a tratti molto colorito. Nel lungo arco di tempo che fa da sfondo alle vicende, la famiglia di origine padana affronta la realtà mutevole e dura dell’Italia della prima metà del secolo scorso, con scontri ed alleanze con i gruppi politici socialistici e fascisti. Le vite dei personaggi si intrecciano con gli eventi dell’Italia fascista: alcuni entrano nel governo, altri ricevono un podere nella paludi pontine bonificate, altri ancora vengono mandati al fronte, prima in Etiopia e poi durante il secondo conflitto mondiale. Un racconto di storia e vita quotidiana, tra i grandi eventi politici e bellici e la lotta di ogni giorno per andare avanti.
Cesare Quarenghi ammette la sua passione per i romanzi storici e questo è indubbiamente un fattore che l’ha portato a consigliare questo libro. D’altra parte, l’assegnazione del Premio Strega è anche un riconoscimento della bontà della storia. In aggiunta a tutto questo, il preside del Lussana spende qualche parola sull’autore, Antonio Pennacchi: una personalità decisamente affascinante ed uno scrittore molto particolare che merita di essere letto.
La meta scelta per vacanze di Cesare Quarenghi è stata l’Abruzzo che l’ha definita una regione che ha molto da offrire, tra mare e montagne, anche se il preside ha optato per la prima opzione.

Hai qualche libro che vorresti consigliare per l’estate? Lascia un commento con il tuo suggerimento oppure manda un’email.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.