BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uniacque fa litigare anche il Pd Vivace dibattito sulla Rete

Dopo il caso Uniacque all'interno del Pd si ?? scatenato un vivace dibattito tra militanti sull'oppostunit?? o meno di denunciare l'aumento dei costi del Cda.

Più informazioni su

“Belle e gioiose litigate a mezzo stampa”. E’ solo uno dei tanti commenti interni al Partito democratico circolati dopo il botta e risposta tra il consigliere provinciale Matteo Rossi, il capogruppo in via Tasso Franco Cornolti e Domenico Piazzini, responsabile enti locali dei Democratici. Luogo della disfida è ovviamente la Rete. Prima direttamente su Bergamonews, che ha ospitato i due interventi, poi su Facebook, dove i militanti hanno potuto commentare a briglie sciolte lo scambio di battute. Rossi ha denunciato l’aumento dei costi del consigli di amministrazione di Uniacque e prontamente è stato bacchettato da Cornolti e Piazzini. L’incipit del comunicato inviato da quest’ultimi è abbastanza eloquente: “Senza entrare nei contenuti della dichiarazione rilasciata dal consigliere provinciale Rossi, ci corre l’obbligo di precisare che tale pronunciamento è da ritenersi del tutto personale, pertanto non impegna né il gruppo Provinciale del Partito Democratico, né il Partito in quanto tale”. Non esattamente una manifestazione di tenerezza. Ma il clou del litigio tra i sostenitori delle due correnti si consuma nei commenti. Ad accendere la miccia è un’opinione di Gianfranco Costelli, responsabile organizzativo provinciale: “Carissimi Cornolti e Piazzini mi spiace ma condivido insieme a tanti iscritti e elettori del PD le affermazioni di Matteo Rossi, in questi momenti la politica avrebbe bisogno di meno proclami e più sobrietà anche nei costi: stiamo parlando si società pubbliche”. Poi si continua su Facebook, dove molti militanti dicono la loro. Andrea Tiraboschi, giovane segretario del Pd della Valserina, diffonde una nota che scatena un vivace dibattito, poi cancellato dal social network. “Non ho parole. La frittata non è qua su Facebook ma è su Bgnews. Spero che con quest’ultima vicenda si capisca bene quanto sia necessario un coordinamento e magari un po’ di sana discussione interna – scrive Tiraboschi commentando il comunicato di Cornolti e Piazzini. Qualcuno non risparmia critiche pesanti: “Ci stanno più correnti nel nostro partito provinciale che a Roma – dice Francesco Simoncini, mentre il consigliere comunale Sergio Gandi è perentorio: “Se l’è cercata (Matteo Rossi, ndr), Piazzini ha ragione: basta ricerca dello spazio personale”. Ancor più diretta Miriam Campana: “Meno interviste e più riunioni”. L’intervento di qualche grande capo decide poi che è tempo di chiudere le danze per non compromettere l’immagine del partito. La discussione si chiude, almeno quella pubblica. Continuerà nella segreteria provinciale dove la questione Uniacque sembra aver sollevato un polverone difficile da placare, sintomo di un partito che fatica a convogliare i pensieri e le correnti in un’unica posizione senza dare adito a spaccature e divisioni interne.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sincero

    caro classaction sei invitato nella sede di “poi altro ancora” potrai vedere e giudicare quanto e come si lavora ,i relativi costi e la qualità del servizio erogato ai cittadini , le porte sono aperte , ti aspettiamo senza pregiudizi.

  2. Scritto da straschifato

    non fa solo litigare il PD ma fa discutere anche il PDL.

    Gira e rigira si riciclano e si sovvrapongono, negli incarichi, i soliti nominativi della”casta” locale.

  3. Scritto da Schifato

    Sono alla frutta, il grave e che nemmeno hanno espresso una loro posizione o candidato alla presidenza hanno assunto quella voluta da Bettoni (LOngaretti) quando era indipendente in Forza Italia. Questo è il vero scandalo, si sono dimostrati incapaci di autonomia e di abbandonare il politicismo. Così Berlusconi dura 1000 anni!

  4. Scritto da Robespierre

    Non conosco i dettagli del rinnovo del CdA di Uniacque, tuttavia, nella piena consapevolezza della mia ignoranza, mi permetto di esprimere una considerazione: sempre, oggi più di ieri, ogni aumento di costo di una fornitura deve essere giustificato oe accompagnato da un aumento di qualità o un aumento nella qualità di servizio della fornitura. Con tutti i vari provvedimenti economici che gravano sulle spalle dei cittadini, ogni aumento dei costi é inaccettabile.

  5. Scritto da luciano015

    Che ci siano discussioni in un partito mi sembra la normalità. Mi meraviglia questa voglia di appecoronamento.
    Le discussioni poi hanno senso se si hanno opinioni diverse, altrimenti si chiamano soliloqui.
    Io penso che quegli aumenti siano semplicemente non giustificati, perchè dietro non c’è nessun lavoro che li giustifichi. Però non credo che chi la pensa diversamente da me debba essere per forza un ladro.

  6. Scritto da Alberico

    per le discussioni nei partiti ci sono i luoghi appositi: direzioni, segreteria, ecc.
    Il fatto che membri della segreteria si mettano a litigare pubblicamente non dà una bella immagine del partito.
    Probabilmente tutto è frutto della voglia di visibilità.

  7. Scritto da carlo geneletti

    mah, forse queste discussioni sarebbe meglio le facessimo tra di noi, ma, ehi, questa è la democrazia! Almeno discutiamo.
    Quando mai i berlusconiani — e i leghisti, perchè i leghisti sono diventati i lacchè di B. — avranno il coraggio di dibattere con, e contro il capo? Noi, da Bergamo a Roma, ci confrontiamo.
    Meglio questo o l’ovazione? Meglio farsi le pulci o inchinarsi al potente? Meglio sbandierare i panni sporchi in pubblico o nasconderli? A me la chiarezza piace.

  8. Scritto da k

    @1. E gli altri sanno solo mangiare.

  9. Scritto da Insabbiare

    @11 il saper trarre il lato positivo da ogni cosa è una virtù quando riguarda tutto il sistema, altrimenti è pura autoreferenza!!! Finchè Vi sentirete migliori parlando male degli altri resterete dove siete. Il PD spende sempre molto tempo nel criticare e pochissimo nel capire…questo è una questione di educazione e quella o ce l’hai o è diffoicile apprenderla.

  10. Scritto da Robespierre

    Una domanda per i dirigenti del PD: perché infastidisce tanto che il dibattito interno al partito, divergenze comprese, sia pubblico? Non trovate che sia segno di vitalità? Invitare a cancellare il post con la notizia, è stata la più grande fesseria che povate fare. Lasciarla e motivare il perché delle scelte, quella era la strada giusta. Così avete dato solo la dimostrazione di non credere neppure voi stessi alle vostre buone ragioni. La sincerità e la trasparenza con i cittadini, paga.

  11. Scritto da classaction

    perchè invece che litigare sulle pagliuzze delle indennità non cercate di fare chiarezza su quegli aquisti assurdi ( milioni di euro ) che uniacque stà cominciando a fare con BAS sii, poi cogeide, poi altro ancora, società che non valgono nulla perchè non hanno nessun titolo a gestire e continuano a gestire il servizio idrico con tanto di ulteriori consigli di amministrazione pagati ancora da noi con le tariffe ? indagate e ne scoprirete delle belle…

  12. Scritto da Poveri Diavoli

    Che brutte le notizie sul PD…non le commenta nessuno!!! Vogliamo quelle che parlano male della Lega!!!

  13. Scritto da gigi

    qual è la notizia il pd è SOLO capace di litigare ( anche fra di loro )

  14. Scritto da Aldobrando

    l’immagine del Pd che ne viene fuori è come sempre disastrosa. Sembra che qualcuno si sia accordato con la lega per regalarci dei tromboni / trombati e farceli mantenere, non sappiamo in cambio di cosa. Altri restano stupiti della presa per il c. di tutti noi. Comunque se il pd delira, anche noi della lega facciamo una figura di —. che rimbomba in tutta la bergamasca, piazzando amministratori siciliani al posto di gente bergamasca. Molto bene, credo che presto verrà giù tutto.

  15. Scritto da Mario tedolti

    Pd ricordati che una volta la politica era volontariato non business come oggi la preferite. Per il resto siete comunque fuori dal mondo. Mi domando a quelli che difendono incrementi di costo per de siciliani in uniacque cosa è stato promesso, un super posto in un posto inutile. Fine

  16. Scritto da Più sobrietà

    Invece di aumentare i costi del CDA sarebbe preferibile impiegare risorse per decentrare i servizi di sportello al cittadino, che creano non poco disagio agli utenti, costretti a recarsi a parecchi chilometri di distanza.
    La responsabilità non si misura in soldi e una cura di sobrietà farebbe bene a tutti i CDA operanti in Italia.

  17. Scritto da romeo

    Sognavamo una politica di passione e servizio ma ormai anchre in bergamasca solo interessi casta e malaffare