BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uniacque: si continui con il lavoro già fatto

Franco Cornolti e Domenico Piazzini: "Buon lavoro ai nuovi amministratori, negli ultimi anni un'azione positiva dei predecessori".

Più informazioni su

Sulla vicenda Uniacque interviene anche il Partito Democratico con il capogruppo provinciale Francesco Cornolti e con responsabile enti locali Domenico Piazzini. Sul tema era già intervenuto il consigliere provinciale del Pd Matteo Rossi.

Senza entrare nei contenuti della dichiarazione rilasciata dal consigliere provinciale Rossi, ci corre l’obbligo di precisare che tale pronunciamento è da ritenersi del tutto personale, pertanto non impegna né il gruppo Provinciale del Partito Democratico, né il Partito in quanto tale.
L’azione tanto dei rappresentanti del Partito, quanto del capogruppo consigliare è stata finalizzata da un lato a raccogliere il massimo possibile, tra i sindaci, delle segnalazioni e delle proposte per costituire il nuovo Consiglio di Amministrazione, dall’altro di garantire la massima copertura di rappresentanza territoriale nell’organismo denominato “Comitato di indirizzo e di controllo” che rappresenta i soci, cioè tutti i Comuni aderenti alla società Uniacque.
Nell’augurare buon lavoro ai nuovi Amministratori, auspichiamo che il nuovo Consiglio di Amministrazione prosegua la positiva azione portata avanti in questi difficili anni di partenza della Società, ma soprattutto si impegni a rafforzare il “modello uniacque” come gestore provinciale di un bene così importante qual è l’acqua (dalla captazione alla depurazione).
D’altra parte, aver unanimemente condiviso la scelta di dotare il C.d.A. anche della figura di un Amministratore Delegato di provata esperienza in aziende pubbliche, è un ulteriore elemento che va nella direzione di garantire la massima efficienza e funzionalità del servizio pubblico.
Segnaliamo, come primo obiettivo,  la conclusione del difficile percorso di acquisizione della società cittadina BAS-SII, progetto già avviato dall’uscente Consiglio di Amministrazione.
Questo risultato consoliderà in maniera significativa la presenza di Uniacque nel sistema di gestione del ciclo idrico integrato, premessa indispensabile per completare la copertura di tutto il territorio bergamasco. 

Francesco Cornolti, capogruppo Pd Enti Locali
Domenico Piazzini, responsabile enti locali Pd

Matteo Rossi, interpellato al proposito, si limita a replicare: chiedano ai dirgenti e agli iscritti al partito se quella espressa da me, sui costi della politica, è un’opinione personale…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roberto

    Mamma mia che spettacolo devastante, ma vi rendete conto del perchè non siete credibili come forza di alternativa? Tra politicismi alla Cornolti e personalismi alla Rossi intanto l’azqua la gestirà un politico (per giunta avvocato) scelto per posizionamento e non per competenza,
    Scomettiamo che la società presto farà “acqua” e si invocherà il necessario intervento del privato, alla faccia del referwendum, che paese di….

  2. Scritto da Scocciato

    Non è che forse anche il PD,, o almeno una sua parte, che tanto ha strempiato per la vittoria referendaria in realtà lo ha fatto solo per convenienza politica? Infatti uno dei due referendum ha abolito una norma voluta dalla Lanzillotta quando stava nel PD come vice di Bersani.
    Ecco che si capirebbe bene perchè la questione UNIACQUE è stata gestita in questa maniera da Cornolti e C e come mai Rossi ne fa una questione non di merito ma di privilegi.
    Il PD ha dimostrato solo la sua inutilità.

  3. Scritto da luigi bianchi

    visto che interviene il membro del cda alberico casati (unico superstite del precedente cda e membro di lunga data 3 volte confermato per meriti sicuramente)
    ci vuole spiegare a chi sono state date 1 milione di consulenze solo nell’ultimo anno ,come ha dichiarato pirovano,
    per fare che cosa ?e con quali procedure? visto che si tratta di societa’ totalmente pubblica pagata da noi utenti?
    e federconsumatori ,il dr.dolci ,sempre attenta agli sprechi che ne pensa?

  4. Scritto da Alberico

    @Alberico Casati.
    Caro omonimo, io mi firmo come voglio.
    Ma dato che mi sfidi, ora chiedo a te. In quale sede del pd è stato discusso e deciso il nominativo (il tuo) da indicare nel listone da proporre all’assemblea Uniacque?
    In assemblea? Direzione?
    Tu vuoi da me trasparenze, io la chiedo al PD.

  5. Scritto da classaction

    ha ragione bianchi le società pubbliche in house come uniacque sono soggette alle stesse norme della pubblica amministrazione. Hanno fatto le gare pubbliche per queste vagonate di incarichi ? hanno seguito la tracciabilità ? hanno pubblicato ? dove e quando ? come hanno scelto i finanziatori per l’acquisto di bas sii ?

  6. Scritto da Alberico

    il consigliere provinciale e responsabile enti locali lombardo (Matteo Rossi) viene smentito dal responsabile enti locali bergamasco (Domenico Piazzini) e dal capogruppo in provincia (Franco Cornolti). Questi vengono bacchettati dal responsabile organizzativo provinciale (Gianfranco Costelli).
    Aspettiamo la tirata di orecchie a quest’ultimo da parte del segretario provinciale.

  7. Scritto da Aldo

    Cornolti , santo cielo, a noi utenti di un’operazione del genere che ce ne viene se non costi nelle bollette ?

  8. Scritto da un cittadino qualunque

    Ma che cavolo c’entra con i costi della politica l’indennita’ data all’amministratore delegato di una grande azienda qual e’ uniacque??? la professionalita’ se c’e’ va pagata. certo non strapagata. e lo vedremo. con i costi della politica forse c’entrano invece le consulenze fino a ora date. tutte necessarie? dovute a non sufficente preparazione del cda?? per il resto bravo piazzini, rossi fa solo demagogia di cui ce ne e’ gia a sufficienza in giro!!!!

  9. Scritto da Alberico Casati (vero)

    Scusate l’intrusione nel dibattito ma inviterei “Alberico” che scrive e commenta di indicare anche il suo cognome in quanto io sottoscritto “Alberico Casati” ho l’abitudine di discutere direttamente con le persone interessate non via internet ma nelle riunioni e nelle sedi del partito del quale faccio parte. Ovviamente essendo io direttamente coinvolto come membro del CDA di Uniacque non aggiungo altro.

  10. Scritto da albarosa

    sembra che il pd sia a pezzi, qualcuno con la lega, qualcuno con gli utenti. a quando l’ingresso di piazzini e cornolti nelle fila della lega? attaccati al poterino ( il potere vero credo resti in altre mani)? il nuovo che avanza da destra e sinistra puzza tanto di già stagionato e visto, stile roma … ladrona

  11. Scritto da Gianfranco Costelli

    Carissimo Alberico intervengo poche volte in questi commenti, su BGNews e quando lo faccio è perchè mi sento tirato per i pochi capelli che ho. Ho detto quello che penso perchè avverto nel partito soprattutto nei giovani che credono nel progetto del PD un disagio.Se riceverò la tirata d’orecchie dal segretario pazienza penso però di conoscere un pò il PD Bergamasco e la sua avversione a certe logiche.

  12. Scritto da class-action

    il pd non è affatto diverso dagli altri , per questo sostiene con stizza questa operazione bizzarra di riacquisto di bas sii che i cittadini ripagano un’altra volta ma noi utenti ci opporremo

  13. Scritto da I soliti!

    Ancora una volta Rossi sconfessato!! Prima sull’Atalanta ora su Uniacque!!! Ma nel PD provinciale c’è qualche divisione interna??!! O c’è chi cerca visibilità personale e basta??!! Mi sa proprio di sì …

  14. Scritto da iscrittopd

    peccato, pensavo ad un partito più coeso, e non caratterizzato da personalismi narcisistici

  15. Scritto da luigi bianchi

    concordo pienamente con cornolti e piazzini nell’augurare buon lavoro al nuovo cda di uniacque.
    una domanda alla quale bergamonews potrebbe far da tramite per una risposta celere : il milione di euro di consulenze spese e dichiarate sia in assemblea che sulla stampa di oggi a cosa sono serviti ,a chi sono andati e con quali procedure di affidamento visto che si tratta di societa’ totalmente pubblica che i cittadini utenti pagano con le bollette?

  16. Scritto da Graulen

    cornolti e piazzini due assunti dalla Lega?

  17. Scritto da rino francesi

    sembra che un pezzo del pd sia allineato sulla lega bravi questa si che è chiarezza o basta un partito in meno o ne avanzano due nel pd

  18. Scritto da Gianfranco Costelli

    Carissimi Cornolti e Piazzini mi spiace ma condivido insieme a tanti iscritti e elettori del PD le affermazioni di Matteo Rossi, in questi momenti la politica avrebbe bisogno di meno proclami e più sobrietà anche nei costi: stiamo parlando si società pubbliche.

  19. Scritto da ex PD

    Il PD si allinea sempre ai poteri forti che agiscono in provincia.
    Uniacque e una grossa realtà sulla quale i poteri forti hanno messo gli occhi: il PD vuoi che rimanga escluso dalla torta?
    Minoranza nel paese, minoranza in provincia, minoranza in comune, ma pur sempre con lo zampino nella sala di comando.