BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, prezzi ancora all’ins??

Nel mese di Luglio, l???indice dei prezzi al consumo per l???intera collettivit?? (NIC), a Bergamo, risulta in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente, colpa dei trasporti.

Più informazioni su

Nel mese di Luglio, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), a Bergamo, risulta in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a +3,1 % in diminuzione rispetto al +3,2% registrato il mese precedente.
La variazione più significativa si rileva nella divisione di spesa dei “Trasporti” nel quale aumentano benzina, gasolio, voli nazionali e internazionali, trasporti marittimi e trasporto passeggeri su taxi; in diminuzione il GPL. Segue “Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili” con rialzi delle spese condominiali, gas, energia elettrica e affitti; in calo gli idrocarburi liquidi. In salita “Bevande alcoliche e tabacchi” con aumenti di sigarette e alcolici; a seguire la divisione “Ricreazione, spettacolo e cultura” dove si rilevano rialzi di accessori per apparecchi per il trattamento dell’informazione, servizi ricreativi, abbonamenti pay-tv, giornali, articoli di cartoleria e pacchetti vacanza. In “Altri beni e servizi” si registrano aumenti per i servizi di parrucchiere, prodotti di bellezza, apparecchi elettrici per la cura della persona; mentre in calo i servizi funebri e gli apparecchi non elettrici. Lieve apprezzamento per “Abbigliamento e calzature” nel quale aumentano i servizi di lavanderia abiti; segue “Mobili, articoli e servizi per la casa” con rialzi di articoli tessili, apparecchi e prodotti per la pulizia della casa e della lavorazione degli alimenti, coltelleria, posateria e argenteria. In diminuzione la spesa per i “Servizi ricettivi e di ristorazione” nella quale si registrano cali per i servizi alloggio; mentre aumentano i campeggi e gli agriturismi. In discesa anche le “Comunicazioni” dovuta ai cali degli apparecchi per la telefonia fissa e mobile; in salita i servizi di telefonia fissa. In “Servizi sanitari e spese per la salute” scendono i prodotti farmaceutici; mentre si registrano crescite per i prodotti medicali. Lieve diminuzione altresì per la divisione “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” nella quale si registra un andamento fortemente contrastato. Invariata la divisone “Istruzione”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    il sito dell’abbonamento dell’atalanta è intasato, qui ci sono solo pellegrini, ma forse è giusto cosi, per smuovere le cose bisogna parlare del calcio, la disoccupazione, e gli aumenti delle bollette sono poca cosa

  2. Scritto da Maria Letizia Mortacci

    Non ho parole (come Fantozzi alla proiezione della corazzata POTEMKIN).

  3. Scritto da Lupo

    E tutti tacciono.
    E và bene così…………..
    E allora vuol dire che i soldi ci sono…………………..
    E il governo se la ride tutta, con l’iva che in percentuale sale!!!!
    E i petrolieri quest’anno se la godranno……………….
    E le pecore continuano a belare …………