BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Agli ultrà  riservati 300 biglietti L’Atalanta rischia una multa e replica

Niente tessera del tifoso e niente abbonamento, ma due liste con i nomi di 300 ultrà in due ricevitorie di Bergamo e Ponte San Pietro. Si acquistava prima delle prevedendite. L'Atalanta rischia una multa, ma replica: "Poteva acquistare chiunque in anticipo".

Più informazioni su

Una serie di ultrà dell’Atalanta, circa 300 persone, poteva acquistare biglietti prima dell’apertura delle prevendite, grazie ad una corsia preferenziale che veniva garantita da due ricevitorie. E’ questa l’accusa che la Digos di Bergamo muove sia alla Curva Nord, quindi ai tifosi, sia all’Atalanta Bergamasca Calcio, in base alla legge che vieta “facilitazioni di qualsiasi genere alle associazioni di tifosi”. E ora l’Atalanta rischia una multa tra i 50 mila e i 200 mila euro. Ma soprattutto rispunta l’accusa di legame e di connivenza con quel gruppone di tifosi, i più accesi, gli ultrà.
L’anno scorso la società ha messo in atto una super campagna per gli abbonamenti, in grado di riempire tutta la curva Pisani. E i biglietti sono diventati introvabili. Ora, secondo la Digos, in due ricevitorie (viale Papa Giovanni a Bergamo e via Roma a Ponte San Pietro), c’erano due liste, una per ricevitoria, ciascuna con i nomi e i documenti fotocopiati di 150 ultrà, che potevano andare tranquillamente a ritirare il loro biglietto 24 ore prima che si aprissero le prevendite. Si tratterebbe, secondo l’accusa, di una situazione dovuta ad un accordo, nemmeno troppo implicito, tra tifosi e Atalanta.
Ultrà che acquistavano il biglietto: non poteva che essere così, trattandosi di super tifosi senza abbonamento perchè avevano deciso di non sottoscrivere la tessera del tifoso, alla quale si sono sempre opposti. Ma nei fatti, un abbonamento l’avevano, in ricevitoria, lasciando giusto un centinaio di ticket al resto del pubblico. Ed è per questo che nell’autunno e inverno scorso, sempre secondo la Digos, parecchi tifosi “normali” restavano all’asciutto e non potevano entrare allo stadio. Nessuna rilevanza penale, ma molta rilevanza per il mondo dei tifosi atalantini.
La polizia ha trasmesso la sua scoperta anche al pubblico ministero Carmen Pugliese, che aveva già aperto un fascicolo sulla stagione 2009/2010 nel quale si ipotizza l’associazione a delinquere per un gruppo di tifosi, tra cui Claudio Bocia Galimberti, e il concorso esterno in tale reato per altri, tra i quali l’assessore regionale Daniele Belotti e il sindaco di Gandosso Alberto Maffi. I nuovi atti, ovvero la scoperta delle due liste in ricevitoria, potrebbero essere utili al pm per dimostrare come la Curva Nord potesse condizionare la società, dato che la Digos parte dal presupposto di un accordo tra Curva e società per le corsie preferenziali sui biglietti.
Niente tessera del tifoso, niente abbonamento e curva Nord vuota. Era questa la situazione all’inizio del campionato scorso. E un ultrà di Arzago, interrogato a marzo di quest’anno, ha ammesso che alcuni rappresentanti dell’Atalanta avevano chiesto conto ai tifosi della curva vuota e del silenzio durante le partite. Il tutto perchè mancavano i biglietti, aveva replicato la tifoseria, spiegandolo pubblicamente anche in un volantino.
Non è finita: il responsabile della biglietteria dell’Atalanta Omar Valenti ammette che “il dg Spagnolo, il presidente Percassi e il consigliere Fratus mi dissero che c’era il problema dei biglietti della Curva Nord e che bisognava riservarne circa 400”. Gli ultrà individuano a quel punto le due ricevitorie e lo riferiscono a Fratus, mentre Valenti racconta di essere stato invitato da Spagnolo, il direttore generale, a “verificare se era possibile anticipare l’apertura della prevendita, per favorire i tifosi e le ricevitorie. Ma il presidente Percassi mi ha sempre raccomandato di rispettare le regole”.
Una prima replica è arrivata dall’avvocato Roberto Bruni: "Non c’è stato un input della società Atalanta affinchè si vendesse solo agli ultrà. I biglietti potevano essere acquistati in anticipo da chiunque".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da delusa

    la critica dei prezzi va rispettata perchè c è gente che non se lo può permettere,visto che siamo una famiglia di 4 persone tra cui 2 bambini. Ed è l’abbonamento dei bambini che è troppo caro!! Tanti criticano ma io tra la rata del mutuo e l’Atalanta ho scelto il mutuo purtroppo! Anrò allo stadio sporadicamente!!

  2. Scritto da marino foletta

    @51, perchè alla maggior parte dei commentatori non frega niente e allo stadio non ci son mai venuti….

  3. Scritto da xxxxxxxxx

    @42 a me si xchè ho 2 figli piccoli !Torna a scuola ad impare ancora la matematica, l’anno scorso ho speso poco piu di 150 euro!!!MIllionario!

  4. Scritto da A.R

    tra la multa che potrebbe prendere la società per i biglietti riservati ai pupilli (per dar loro modo di evitare tafferugli?),i punti che potrebbero arrivare per la faccenda calcioscommesse,l idolo dei tifosi (non il mio)che potrebbe essere squalificato per anni,il presidente che sale sul palco con il pluridiffidato galimberti,mio caro presidente la sua avventura parte male …

  5. Scritto da cheldeladea

    Per chi critica i prezzi degli abbonamenti sono ancora pochi Antonio di più …statevene a casa a guardare le partite in tv e pagate quelli che il calcio ve lo fanno vedere in scatola… i biglietti vanno dati a chi l’atalanta la ama veramente facile starsene a casa quando piove o fa freddo al calduccio!!! a chi l’atalanta la vive 7 giorni su 7 quindi chi ha preso l’abbonamento l’anno scorso a 50 euro e magari tifoso di altra squadra che se ne stia a casa cosi ci sono biglietti per tifosi verI

  6. Scritto da Marco

    Bah..da quel che leggo code interminabili il martedì mattina in ricevitoria per un biglietto non trovato in nord..poi chissà perchè, albinoleffe-atalanta, con 20000 posti a disposizione ci siam adati solo in 7000..veramente strano..

  7. Scritto da la redazione

    abbiamo riscritto l’articolo, fateci sapere se adesso lo leggete, per piacere

  8. Scritto da luca dalmine

    tutte le società lo fanno!
    così come le società più grosse come juve milan e inter pagano le coregorafie ai loro tifosi…
    giù dal pero ragazzi,stanno attaccando l’Atalanta peggio di quello che in Norvegia ha fatto una strage…di quello quasi manco si parla…

  9. Scritto da bob

    @1
    concordo con Te,
    ma Ti prego di non mischiare il sacro al profano….

  10. Scritto da bergamasck

    li hanno pagati?si,e allora dove è il problema?

  11. Scritto da london

    pagare le coreografie è una cosa dare biglietti a gente che nn se li merita è un’altra!!! io son abbonata e tifosa da sempre ma questo favoritismo proprio nn mi sta bene!!!

  12. Scritto da tanto fumo e poco arrosto

    la notizia sarebbe il mancato pagamento dei bilgietti,ma qui emerge che venivano pagati…….francamente dov’è uil problema?

  13. Scritto da claudio

    Forse il problema è che io tifoso normale che tutti i martedì facevo la fila in ricevitoria per comprare un biglietto normale lo prendevo in quel posto perché c’era chi poteva averli sottobanco il giorno prima. Questo è il problema caro bergamask… Possibile che si pensi sempre a un complotto contro Percassi e l’Atalanta? Tutto il mondo ce l’ha contro la società? O forse questa società è un po’ troppo “disinvolta?”

  14. Scritto da london

    e che cavolo il problema è quello ben spiegato da Claudio nn era difficile da capire!! ok che i biglietti li pagavano ma perchè loro prima di noi???

  15. Scritto da kappero

    agli intelligentoni che scrivono i commenti: io sono un tifoso che vuole comprare i biglietti in curva, vado il giorno della vendita, mi faccio la coda e i biglietti non ci sono più perché sonos stati venduti il giorno prima agli ultrà che, solo loro, sapevamno della vendita anticipata. E’ corretto? Ma chi siete voi ultrà, il meglio del meglio per la società atalantina? E per il resto del mondo?

  16. Scritto da sveglia!

    il problema non è il pagamento.
    è la corsia preferenziale.
    che, chiaramente, va a discapito di altri che avrebbero avuto gli stessi diritti di acquistare il biglietto.
    praticamente questi sono abbonamenti mascherati…
    per portare avanti la pantomima del no alla tessera…

  17. Scritto da mario arrzago

    ma dai…. e questo sarebbe un problema.

  18. Scritto da mario

    Facile fare la protesta contro la tessera, ma farsi riservare i biglietti vero? Pultroppo le società (volenti o nolenti) restano in balia di certi personaggi..ma nn solo loro, ma qualcuno si è preso le propria indipendenza, se n’è staccato e traslocato in CURVA SUD da ormai anni.. certo che questa storia dei biglietti era conosciuta da tutti (o quasi). Poi che dire, cmq alla loro festa 10.000 persone a sera..la coerenza dei bergamaschi..

  19. Scritto da doge

    volevo solamente chiedere se , sempre che sia vera la notizia dei biglietti per gli ultras , in altre città d’ Italia ( Napoli, Roma per Roma e Lazio, Genova per Genoa e Sampdoria , Palermo, Bari, Firenze, Verona , Milano x Inter e Milan, Torino e molte altre ) potrebbe avvenire la stessa cosa o , come penso io, c è un accanimento contro Bergamo, ritenuta ” città calda ” ! gradirei una risposta e , magari, una indagine anche in luoghi fuori da Bergamo, grazie.

  20. Scritto da Marino Foletta

    Non capisco come potessero fare i biglietti prima dell’apertura visto che si tratta di un sistema telematico.
    Al limite li avranno fatti pochi secondi dopo l’apertura, ma in qualsiasi ricevitoria “di fiducia” puoi lasciare la copia del documento e i soldi e chiedere di farti il biglietto appena aprono le prevendite.
    In arrivo 300 daspo per eccesso di anticipo nell’acquisto dei biglietti?
    Bergamo comunque è la città piu’ sicura del mondo se queste son le uniche preoccupazioni in via Noli….

  21. Scritto da marino

    ma che accanimento? non facciamo i piangina (stile napoletani).. loro si riempiono la bocca di slogan ma poi..questo calcio gli fa comodo, i legami con la società fa comodo..e non dite tutti potevano prendere i biglietti dai, c’era la lista!! Trovo innocente la società nel caso calcioscommesse (su doni non metto la mano sul fuoco) ma qui.. giusto prenda le sue colpe e paghi!!! Altro che vvicinare la gente normale allo stadio..questi l’allontanano. Fuori la violenza e i furbetti!!

  22. Scritto da abbonato

    Caro Percassi, ha fatto molto per l’Atalanta e noi gliene siamo grati…ora deve fare l’ultimo passo: un taglio netto con certi “tifosi”.. . io era anni che non mi abbonavo e l’ho fatto in B dopo aver visto la sua forza e la sua passione verso l’Atalanta…ho portato mio figlio ed eravamo circondati da altre famiglie con bimbi che erano li per divertirsi..l’Atalanta è di tutti non di quei 300 scalmanati..Ha visto la sud lo scorso anno?il tifo non è solo della nord se la nord nasconde certa gente.

  23. Scritto da bergamask

    io ho sempre fatto il biglietto a ponte senza essere in lista.

  24. Scritto da dc

    @16 condivido
    no alla tessera del tifoso ma si al biglietto privilegiato ?

  25. Scritto da embè?

    questa storia è vecchia di un anno. mi pare che per ogni settore dello stadio ci fossero dei biglietti singoli disponibili partita per partita. una percentuale minima lasciata libera a prescindere dagli abbonati. ovvero…tribuna centrale 3000 persone…2500 limite massimo di abbonati…e poi 500 biglietti diponibili di partita in partita. io,abbonato,ho sempre preso il biglietto a mio padre 69 anni in curva nord. basta non aspettare l’ultimo.

  26. Scritto da dik

    bel servizio.
    Percassi
    Date conto: o i volete tifosi “normali” magari con prole, o i “supporter” estremisti.
    Qualcuno dice che “lo fanno tutti”?
    Male, non è un buon motivo. Tantomeno per continuare.

  27. Scritto da Caernàch

    è giustissimo, chi fa cantare bene la curva? gli anziani ai lati che stan seduti e fischiano i giocatori quando sono in difficoltà durante la partita ??? dovrebbero riservargliene di piu invece , 300 sono pochi ! la curva deve stare tutta in piedi e cantare per 95 minuti a squarciagola TUTTA !!!

  28. Scritto da tifoso non ultras

    percassi fai una bella cosa in nord chi non si tessera gli abbonati nel resto dello stadio…poi belli i commenti di chi dice che non trova i biglietti…ma voi non dovreste essere abbonati?e allora che vi frega chi entra e chi no?

  29. Scritto da marino

    @21 basta che come tutti i tifosi, facciano l’abbonamento..invece loro si fanno puri e duri scrivendo NO, ALLA TESSERA ..e poi si tesserano dal tabaccaio.. x tua informazione la curva non ha padroni, o meglio non dovrebbe averne..sempre più felice di esser andato in curva sud

  30. Scritto da !!!!!!!!!!!!!!!!!

    Dopo molti anni ho rifatto l abbonamento in curva nord, non come ha detto il bocia alla festa dellla DEA xchè costava poco,ma xchè nella vita non c è solo l atalanta ,purtroppo ci sono priorità molto serie!!.SE loro la tessera non la possono fare non è colpa nostra!!Prima di loro il tifo era molto piu bello!Cmq la loro festa è bellissima anche se non è bello che certi giocatori a parte la cerchia non ti filano proprio! li ho sempre sostenuti e andrò anche se vanno in lega pro!FORZA ATALANTA

  31. Scritto da isola ultras

    sempre fatto il biglietto senza essere in lista pronto a testimoniare se serve presidente PERCASSI.

  32. Scritto da london

    Ancora con questa storia? cosa c’entra il fatto che la curva dovrebbe cantare di più con il fatto di vendere i biglietti in anticipo ai soliti noti, e’ un fatto di coerenza, io son abbonata, tessera del tifoso e canto. Per fatti tuoi nn vuoi fare la tessera, ok te ne stai a casa a vedere la partita in tv,nn comperi i biglietti in accordo con la società.Per la cronaca mi è capitato un sacco di volte di recarmi in ricevitoria ed aspettare l’apertura delle vendite ma di biglietti in nord 0!!!!

  33. Scritto da tbego

    Bah.. come dire che nessuno di voi ha pensato di lasciare documento e soldi in anticipo così che non appena sbloccassero le vendite la ricevitoria faceva il biglietto… e comunque se si andava la mattina stessa il biglietto lo trovavi.. salvo alcuni casi…

  34. Scritto da tbego

    P.S. ci tengo a precisare che non ero in nessuna lista per i biglietti.

  35. Scritto da mario s.

    @26 ma se sei abbonata perchè vai in ricevitoria a fare il biglietto?ma dai un minimo di serietà nello scrivere dai.

  36. Scritto da Luigi

    xCaernach.. certo checantano solo loro, se qualcun’altro sale a cantare arrivano e alzano le mani (xchè la balconata è loro?ma da)..bell’esempio di attaccamento alla squadra. Vogliono il monopolio sul tifo e si è dimostrato con la cacciata dei gruppi storici.

  37. Scritto da oberdam

    io stò con gli ultras ultimi poeti contro il sistema

  38. Scritto da francesca s.

    io e mio marito il biglietto l’abbiamo sempre trovato,logicamente non andavamo 1 ora prima a farlo.

  39. Scritto da Pao(Lino)

    @32 E QUESTO SAREBBE ESSER CONTRO IL SISTEMA? se fai una protesta non la fai avendo cmq quello a cui rinunci (sulla carta)..e per di più RISERVATO. Come quando fai casino..prendi le tue responsabilità, invece no..arrivano gli avvocati con cavilli e affini, chissa xchè a me in 20 anni di stadio non mi hanno mai daspato? Per sbaglio non sono finito in filmati, aggressioni, ecc.. casualità? E poi via a piangersi addosso

  40. Scritto da senza padroni

    nord senza tessera chi vuole tesserarsi vada in sud

  41. Scritto da leggete??

    perchè non viene riportato il commento riguardante al 20% di ogni settore riservato alla vendita dei singoli biglietti?
    è presente quest’anno come l’anno scorso.
    lo trovate nell opuscolo della società.
    quindi mi pare proprio una sterile polemica.
    ma ovvio….

  42. Scritto da giampi

    giusta o sbagliata che sia c’è una legge che prevede la tessera del tifoso, che gli ultras la vogliano eludere è comprensibile, che la società li aiuti no, tantopiù che la legge è stata approvata proprio al fine di contrastare il tifo organizzato e violento

  43. Scritto da sveglia!!!

    @ 35 senza padroni, coi biglietti riservati…

  44. Scritto da giornalai

    più polverone mediatico contro di noi….più forti saremo. chissà cosa s’inventeranno domani.

  45. Scritto da tesserato

    complimenti presidente 200 euro chi vuole abbonarsi in curva, a casa chi è uno pseudo tifoso,i veri tifosi tesserati non hanno problema a tirar fuori 200 euro.

  46. Scritto da xxxxxxxxxxx

    per @39,per tè non è un problema ma per chi deve portare la famiglia forse un totale di 605 euro non è poco in curva e non ha solo quello da pagare,visto che lavora solo uno in famiglia!!!!Abbi rispetto per la gente!!!

  47. Scritto da alà furbi

    @41 MA COSA DICI POI^famiglia?’si vede che tu non porti la famiglia…200 intero=uomo 135 donna a me non risultano 600 euro..

  48. Scritto da altras

    gli ultras sono pilotati , altro che poeti contro il sistema

  49. Scritto da marco

    ridicolo, i biglietti senza tessera riservati proprio a chi ha costretto le autorita’ a introdurre la tessera del tifoso, una ultra-agevolazione !

  50. Scritto da aldo

    X 39 solo i barboni polemizzano su 200 euro io farei 2000 euro, chi ha l’anima neroazzuna non si fa problemi

  51. Scritto da Marino Foletta

    Per chi ne fa una question economica , si ricordi che chi non ha sottoscritto l’abbonamento ma ha fatto il biglietto tutte le domeniche, con o senza prelazione presunta, ha pagato il prezzo pieno!

  52. Scritto da Paolo

    Non vedo dove stia il problema se la scocietà cerca di agevolare i suoi tifosi più affezionati che sacrificano soldi e tempo per la loro fede. Questa è l’ennesima trovata repressiva delle forze dell’ “ordine” che evidentemente non hanno problemi più grossi cui pensare.