BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Una proposta ingiusta e inefficiente”

Il presidente di UBI Banca preferisce all'ipotesi di Giuliano Amato quella avanzata da Lamberto Dini: una patrimoniale a basa aliquota.

Più informazioni su

Non si deve confrontare il debito pubblico con il patrimonio privato e alla una tantum sui patrimoni proposta da Giuliano Amato preferirei una patrimoniale ordinaria a bassa aliquota, caldeggiata da Lamberto Dini nei giorni scorsi. Una patrimoniale che hanno già introdotto altri Paesi europei”.
Emilio Zanetti, 80 anni, presidente di UBI Banca
, riserva un commento affilato alla proposta del dottor Sottile. Calmo, riflessivo, attento, da buon banchiere che ha attraversato boom e crisi, sa che i patrimoni non si costruiscono da un giorno all’altro.
Un’imposta patrimoniale come quella proposta da Giuliano Amato, oltre ad essere inefficiente sarebbe anche ingiusta perché colpirebbe più duramente chi ha risparmiato, in particolare le famiglie – spiega Zanetti –. Si deve poi fare una considerazione: i risparmi che costituiscono i patrimoni privati sono composti da tre tipi di investimenti: le partecipazioni in piccole imprese, i titoli di Stato e gli immobili. Partiamo dalle partecipazioni in imprese non quotate, si tratta di investimenti che non sono facilmente cedibili sul mercato. Poi ci sono i titoli di Stato che stanno attraversando una stagione poco felice e cederli ora sarebbe il momento peggiore per chi ha investito, aumenterebbe l’onore di interesse per lo Stato e mettere a rischio la stabilità di molti istituti di credito che ne detengono moltissimi. Se poi osserviamo gli immobili introdurre una patrimoniale vorrebbe dire intaccare la ricchezza dei cittadini e riversare sul mercato immobiliare più offerte rispetto alla domanda, con un conseguente crollo dei prezzi”.
Fatte queste premesse Zanetti abbraccia la proposta di Lamberto Dini espressa alcuni giorni fa. 
Dopo una importante riforma del sistema tributario abbinata a un attento controllo fiscale introdurrei una patrimoniale ordinaria a bassa aliquota – afferma il presidente di UBI Banca -. Si tratta di un’imposta che non supera l’1 per cento, che è già presente in alcuni Paesi europei e che permette sul lungo periodo di garantire tranquillità al pagamento del debito pubblico”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.