BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Regge l’accordo, D’Aloia presidente di Uniacque

L'avvocato Gianni D'Aloia, gi?? coordinatore cittadino di Forza Italia, eletto a capo della societ??. Ci sono anche Piccioli (Lega), Papalia (Pdl), Casati (Pd) e Antonio Pezzotta, presidente Unigas.

Più informazioni su

L’indiscrezione era nell’aria e c’è stata la conferma: l’avvocato Gianni D’Aloia è stato eletto presidente del Consiglio d’Amministrazione di Uniacque, la società che gestisce il servizio idrico integrato della provincia di Bergamo. I soci hanno sostanzialmente preso atto dell’accordo di maggioranza tra Pdl e Lega, approvando l’elezione di D’Aloia e rinnovando quasi tutto il Cda, tranne nel caso di Alberico Casati (Pd, che era già consigliere). I suoi colleghi saranno: Alberto Piccioli Cappelli (Lega), Mario Papalia (Pdl) e Antonio Pezzotta, che è anche presidente Unigas.
L’assemblea dei soci ha anche stabilito un incremento dei costi delle indennità per il Consiglio di Amministrazione, da 141 mila dell’ultimo bilancio a 231 mila del prossimo. Un incremento di 90 mila euro, anche se del precedente "monte compensi" l’ex presidente di Uniacque Alessandro Longaretti, non percepiva nulla. E la spesa si attestava a 60 mila euro. Si tratterebbe, quindi, di un incremento complessivo di 171 mila euro. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    Bravo Saffioti, ultimo colpo di coda, PDL e LEGA, peggio dei Democristiani,

  2. Scritto da Roby

    Grande Longaretti, un Presidente vecchio stile che svolgeva un importante ruolo pubblico senza percepire nulla: solo per passione.
    Non ci sono più uomini di questo stampo morale: infatti non è stato riconfermato. Il suo pregio infastidiva la “casta”. La “casta”, appena arrivata, non ha perso tempo: si è aumentata il gruzzolo pubblico da spartire. Complimenti! Le esortazioni di ridurre i costi della politica non servono a nulla per certi partiti: Lega in primis, la falsa moralizzatrice.

  3. Scritto da incredibike

    incredibile lo studio d’aloia…presidete uniacque..il collega di studio avv antonello presidente atb il figlio tommaso d’aloia assessore al comune di bergamo…i prossimi …..?congratulazioni

  4. Scritto da Matteo Rossi

    Non capisco perchè si siano dovuti alzare i compensi degli amministratori di uniacque. Mi sembra un segnale sbagliato.
    Soprattutto in questo momento. Cmq buon lavoro al nuovo cda.

  5. Scritto da belotti

    e’ uno schiaffo per la povera gente

  6. Scritto da tralaltro

    concordo con i precedenti commenti……ragionamenti di bottega,alla faccia degli inviti del Santo Padre per un rinnovato impegno dei cattolici(leggi CL SPA),e solite situazioni spartitorie alla faccia dei ragionamenti che i politici con tanta prosopopea dai palchi caldeggiano(meritocrazia etc.).

  7. Scritto da gigi

    E poi questi “signori” ci vengono a parlare di Roma ladrona. Avete silurato uno che lavorava bene e non voleva percepire compensi e avete aumentato i posti in cda per piazzare i vostri amici pagandoli profumatamente

  8. Scritto da alessandro

    la lega è peggio della democrazia cristiana, su d’aloia e il pdl esprimetevi voi, io potrei essere ultraoffensivo

  9. Scritto da giampi

    spero che chi di dovere abbia almeno avuto il pudore di ringraziare Longaretti per l’impegno prestato al servizio della comunità

  10. Scritto da Renato Brunetta

    Che tempismo: appena eletti si aumentano l’indennità!
    Avevamo un ottimo Presidente che ha creato dal nulla questa società. Perdipiù non percepiva indennità di carica. Non poteva essere riconfermato?

  11. Scritto da Bill

    @3 – Impressionante !!

  12. Scritto da firk

    condivido il commento 10.
    ma il pdl, a partire dal neosegretario alfano, non aveva preso la strada del merito e della democrazia e lasciato quella delle nomine dall’alto?

  13. Scritto da monetine!

    cosa c’è di male ad auto-aumentarsi l’indennità? mica la pagano i cittadini l’acqua! e poi cosa volete che siano 231.000 euro… isoliti piagnoni

  14. Scritto da alex

    l’assurdo è che, nonostante queste cose, c’è ancora gente che vota lega

  15. Scritto da rob

    La Lega che governa la provincia perchè permette che questi signori prendano barcate di soldi per fare praticamente nulla? Funziona così il federalismo.
    Cominciamo a dividere per 10 questi compensi Pirovano? gli amichetti della politica scapperebbero a gambe levate. Certo oggi io dò i soldi a te domani posso essere io nella tua situazione, tanto chi paga?
    Sempre i soliti che pagano le tasse.

  16. Scritto da Tiziano

    una bella persona Longaretti: sindaco a Montello, Depuratore dello Zerra, Uniacque, traghettatore di tante società di gestione acque della provincia nella nuova realtà Uniacque, un esperto del settore, una persona competente, riservata, un politico-amministratore vecchio stampo, incline non ad andare sopra le righe ma a lavorare. Così lo ricordano i dipendenti di Uniacque, una creatura che ora ha successo, ma prima… Quindi, si scarica chi l’ha fatta diventare così. Una toppata per la “casta”