BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Legge parchi, plauso da legambiente

Gli ambientalisti:“Siamo molto soddisfatti delle modifiche, ora occorre la responsabilità di tutti per il rilancio della aree protette”

Più informazioni su

parcoLegambiente esprime grande soddisfazione per l’esito della votazione in Consiglio Regionale sul progetto di legge di riordino della “governance” delle aree protette lombarde. “Lo stralcio degli articoli riguardanti la modifica dei confini e l’introduzione del parere vincolante del parco sulle deroghe rispetto al regime di tutela dei parchi corrisponde esattamente alle richieste da noi avanzate, insieme alle altre associazioni ambientaliste, per impedire che la nuova legge mettesse in grave difficoltà il ruolo delle aree protette nella gestione del territorio – dichiara Marzio Marzorati, responsabile parchi di Legambiente Lombardia -. Dobbiamo dare atto all’assessore di avere dimostrato un atteggiamento sensibile e costruttivo nell’ascolto delle nostre ragioni. Ora però occorre la responsabilità di tutti gli attori istituzionali, Regione ed Enti Locali, affinché il mutamento di “governance” possa procedere in modo spedito evitando di esporre gli enti al rischio di commissariamento”.
La discussione della legge, dentro e fuori dall’aula, ha rappresentato un momento importante di ritrovata consapevolezza circa il ruolo delle aree protette. “L’alto livello della discussione su questo provvedimento legislativo ha costituito la chiara evidenza di quanto i parchi e, in generale, la tutela del territorio, costituiscano una forte richiesta dei cittadini lombardi sempre più assediati dal cemento – osserva Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia – Il comportamento responsabile dimostrato dal Consiglio Regionale nel dibattito in aula e nelle votazioni ci fa ben sperare che i tempi siano maturi per affrontare anche il complesso lavoro di riforma delle norme che presidiano la tutela del territorio e della biodiversità, all’interno e al di fuori dalle aree protette, a cominciare dalla discussione della nostra proposta di legge contro il consumo di suolo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.