BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piazzale stazione per i pedoni Lavori al via da gennaio

Serviranno 450 giorni, otto cantieri per pedonalizzare piazzale Marconi e costruire un parcheggio multipiano da 150 posti auto.

Più informazioni su

La riqualificazione di piazzale Marconi è’ una delle quattro "grandi opere" dell’amministrazione Tentorio – le altre tre sono: la nuova Gamec, il parcheggio ex faunistico e la risalita in Città Alta – e il cantiere potrebbe aprirsi nel gennaio 2012. Intanto, nel pomeriggio di mercoledì 27 luglio, la giunta ha approvato il progetto esecutivo e definitivo pronto per l’appalto.
“È un progetto che riqualifica una parte importante della città e devo ringraziare gli assessori Ceci e Saltarelli che hanno seguito con molta attenzione e impegno la fase progettuale – afferma il sindaco Franco Tentorio -. È bene ricordare che questo intervento si inserirà e completerà con la riqualificazione della stazione ferroviaria che interesserà Centostazioni".
Il costo dell’operazione è di 4milioni e 400mila euro, il Comune verserà 2milioni e 650mila euro mentre la Regione Lombardia contribuirà con 1milione e 750mila euro. "Di fronte a questi costi – aggiunge Tentorio – mi sembra giusto sottolineare come il programma di dismissioni sia un’esigenza assoluta". Per realizzare il tutto ci vorranno 450 giorni e un cantiere suddiviso in otto lotti.
L’assessore ai lavori pubblici, Alessio Santarelli, evidenzia che "il progetto sia stato riconosciuto meritevole dalla Regione, prevede un parcheggio multipiano di 150 posti auto e ridisegnerà la viabilità che in quell’area è particolarmente congestionata nelle ore di punta".
Tra le novità rilevanti del progetto, redatto dall’architetto Pietro Foresti, c’è da segnalare che l’area di piazzale Marconi sarà chiusa al traffico, diventerà pedonale ed avrà una pavimentazione in granito grigio. Sarà abbattuto l’edificio che ospitava lo Iat (Informazioni e assistenza turistica) e in quell’area sarà ospitato il capilinea della linea 1 e l’area "Kiss & Ride", ovvero un bacio e via, nel senso che non la sosta non dovrà superare i tre minuti per lo scarico dei bagagli. Tra la sede della Sab e la nuova stazione autolinee troverà spazio una rotatoria così come ne è prevista un’altra all’intersezione tra via Bono e via Foro Boario. Delle 19 pensiline ne saranno abbattute sette per far posto a un parcheggio di tre piani fuori terra che ospiterà 150 posti auto. Al progetto ha collaborato anche l’architetto e paesaggista Franco Zagari, che già aveva progettato il sottopasso che collega la stazione ferroviaria con via Gavazzeni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da jode

    x7
    Il parcheggio sarà fuori terra ma di 3 piani: un minimo di fondamenta le vogliamo fare ? SI ?
    Per farle, a meno che non sia stata messa a punto una nuova metodolgia, bisogna scavare.

  2. Scritto da jode

    Sperando che non venga trovata una falda acquifera !

  3. Scritto da angi

    Per “1” e “2”; ma a cosa servono queste disquisizioni idrogeologiche quando in questo intervento nulla si fa nel sottosuolo e il parcheggio a tre piani è fuori terra? Domande inutili e provocatorie per dire ancora non facciamo nulla?

  4. Scritto da giorgio57

    Non si parla di parcheggi custoditi e protetti per moto e bici. Se non sono previsti il progetto va buttato nel cestino immediatamente.
    Vorrei una risposta dai progettisti o dall’assessore.

  5. Scritto da Sabrina Poni

    Ma quante volte è stato annunciato il via ai lavori di Piazzale Marconi? Dovrebbero partire anche i lavori per la risalita di Città Alta da Via Baioni….per non parlare del parcheggio ex parco faunistico che ancora attende. Invece per gli Orti di San Tomaso non si è saputo più nulla. Non si doveva ampliare il Parco Suardi? e via così….quante bufale.
    Sarebbe interessante avere una risposta seria dai vari assessori.

  6. Scritto da Meo Bikiko

    Un parcheggio multipiano in quella zona lì è una stupidaggine, per arrivare lì le automobili percorrono mezza città ; si obbligano le auto ad arrivare fino lì per parcheggiare poi si fanno le domeniche ecologiche col traffico bloccato . Se non si vogliono traffico e inquinamento in città i parcheggi si fanno in periferia e si mettono navette a prezzo onesto.

  7. Scritto da Diego

    @ meo bikiko
    concordo, oltretutto pensiamo che i parcheggi non si fanno in quattro e quattr’otto…immagino già i notevoli disagi alla viabilità in pieno centro..