BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Nuovo ospedale: Pd uguale a Formigoni”

Gargano e Trussardi intervengono sulla bocciatura della proposta Idv che in Regione chiedeva di sospendere l'erogazione di ulteriori 76 milioni per il completamento del nuovo ospedale.

Più informazioni su

Rocco Gargano e Roberto Trussardi per Micromega Bergamo intervengono sulla bocciatura della proposta Idv che in Regione chiedeva di sospendere l’erogazione di ulteriori 76 milioni per il completamento del nuovo ospedale.

Anche oggi in Consiglio Regionale gli allegri compari di PDL Lega e Partito Democratico hanno dimostrato come la trasparenza nella gestione dei soldi pubblici sia solo un bello slogan con cui sciacquarsi la bocca per ingannare qualche sprovveduto elettore e non il principio cui ispirare la propria azione politica e i propri voti in Consiglio.
A braccetto e di comune accordo hanno infatti votato contro il più che ragionevole e pacato ordine del giorno proposto dal consigliere IDV Gabriele Sola con cui si chiedeva di sospendere (si badi bene, sospendere non annullare) l’erogazione di ulteriori 76 milioni di Euro per l’esecuzione di indefinite “opere di completamento” del nuovo ospedale fintantoché non fosse stata chiarita la natura, i costi, i tempi di realizzazione e le modalità di affidamento delle fantomatiche nuove opere e non fosse stato chiarito come abbiano fatto i costi di costruzione a lievitar da 340 a 492 milioni di Euro.
Con l’approvazione dell’ODG si sarebbe costretta l’azienda ospedaliera ad un’operazione trasparenza sull’utilizzo dei fondi pubblici, in mancanza della quale non sarebbe stata concessa l’ulteriore erogazione.
Ma le forze politiche di maggioranza evidentemente hanno poco interesse a chiarire dove siano finiti gli oltre 150 milioni di extracosti.
Quel che più stupisce è che anche il PD, che a parole (ma solo a parole) ieri timidamente ha chiesto, buon ultimo, di vederci chiaro sui conti, oggi abbia votato contro un ordine del giorno che avrebbe obbligato la Regione alla trasparenza.
La domanda che a questo punto sorge spontanea è: ma che differenza c’è tra il PD e Formigoni? Perché il PD non fa, lui sì, un’operazione trasparenza e passa armi e bagagli con la maggioranza formigoniana in Regione? Ne trarremmo beneficio tutti, quanto meno smetteremmo di sperare (solo sperare) che prima o poi inizi a far opposizione.

Per Micromega Bergamo
Avv. Rocco Gargano
Avv. Roberto Trussardi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.