BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rivolta contro Feltri dei lettori del Giornale

Dopo l'editoriale che accusava i giovani laburisti di Utoya di essere stati incapaci di reagire i lettori del quotidiano di Sallusti si sono scagliati contro il giornalista bergamasco.

Più informazioni su

Dopo l’editoriale che accusava i giovani laburisti di Utoya di essere stati incapaci di reagire (leggi) i lettori del quotidiano di Sallusti si sono scagliati contro il giornalista bergamasco: lo raccaonta Lorenzo De Cicco sul blog del Fatto quotidiano.

L’ultima sparata di Vittorio Feltri è riuscita a far imbufalire anche i suoi fan più accaniti. Appena postato sul web, l’editoriale in cui l’ex direttore del Giornale accusava i giovani laburisti massacrati ad Utoya di essere stati “incapaci di reagire” – perché se “cinquanta persone si lanciano insieme sul killer hanno la possibilità di farlo a pezzi con le nude mani”, e loro invece, “egoisti”, non hanno avuto il coraggio di farlo – i lettori del quotidiano di Alessandro Sallusti si sono scagliati contro il fondatore di Libero, neanche si trattasse di una firma dell’odiato Fatto.
“Articolo semplicemente delirante. E vergognoso”, scrive Paolo. “Totò avrebbe detto: Feltri… ma mi faccia il piacere!”, attacca Vincenzo. “Guardi che la redazione del giornale l’ha informata male – ironizza Andrea – Era un campo politico giovanile dei progressisti non un campo militare di militanti di Al Qaida”. “Feltri, leggi questo articolo a Oslo.. vediamo cosa ti dicono”, è l’invito di Kellerman.
Sulle pagine web del quotidiano di via Negri nessuno prende le difese dell’ex direttore. Troppo assurde le tesi sostenute nell’articolo, troppo incredibile, disumano, sporcare il ricordo di quei giovani militanti per un’inutile speculazione di un egotista sull’egotismo. Scorrendo l’elenco dei commenti viene giù una carrellata di critiche e disapprovazioni: “vergognoso”, “un capolavoro di disinformazione”, “articolo dilettantesco”, “offensivo ed inutile”. “Mi sa tanto che diventerò una ex lettrice!”, scrive Stellì. “Belle parole – scrive Luca – poi però bisogna andare incontro ad un pazzo con un mitragliatore”.
Un lettore prende in giro il giornalista bergamasco, ricordando la formula che ilgiornale.it impone ai commentatori: “Ti preghiamo di usare un linguaggio rispettoso degli altri e delle regole espresse nel disclaimer. Sii conciso e rileggi sempre il tuo commento prima di inviarlo”. “Questo è quanto il Suo giornale richiede a noi lettori prima di commentare un articolo – annota Bevanda – Dovrebbe fare lo stesso anche Lei prima di pubblicare un articolo”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da corrado

    Chissà cosa direbbe Indro Montanelli del suo usurpatore… Ultimamente ne dice di tutti i colori

  2. Scritto da MaLo

    Ma non è che Feltri magari gira con la scorta?

  3. Scritto da Cirano

    @MaLo: certo che si! Audi scura (noblesse oblige,come il suo Padrone) con vetri oscurati davanti e dietro, due “gorilla” più l’autista. Essendo il Nostro di Bergamo come noto, lo si può vedere ogni tanto in giro come capitato a me in via Verdi qualche mese fa. Scommettiamo che dirà che era una provocazione ?

  4. Scritto da gigi

    Se reagivano avrebbe fatto un articolo sulle pulsioni alla violenza della sinistra. Si ritiri a vita privata che è meglio.

  5. Scritto da pensiero unico

    In una vera democrazia ciascuno deve poter dire la sua senza che venga messo all’indice…altrimenti siamo in una società dove vige il pensiero unico e guai a chi si ribella…

  6. Scritto da vpiero

    Guardi che Feltri non mi sembra un Cuor di Leone!

  7. Scritto da il giudice

    Il buon Vittorio è sempre il numero una, e recentemente pure di persona mi sono congratulato con lui. Capaci tutti a scrivere banalità, il vero giornalista va spesso e volentieri contro la massa. Il Vittorio, tra una sparata e l’altra aumenta sempre la tiratura dei suoi giornali, e da questo nasce la gelosia di inutili scribacchini da necrologi. Uno ogni cento anni nasce come il Vittorio, cioè per un po siamo apposto.

  8. Scritto da pm

    @7: spero vivamente lei abbia ragione (mi riferisco al fatto che ne nasce uno ogni cent’anni come “il vittorio”…

  9. Scritto da Enrico

    X pensiero unico: io dico la mia, secondo me tu non sai cosa ha scritto o fai a finta di non averlo capito.

  10. Scritto da avvocato

    il giudice forse pensa di essere un po’ come feltri, anche lui va contro tutto e tutti. Entrambi ritengono di essere speciali e vincenti per questo. Mi sa che ci vuole anche qualcos’altro, tipo preparazione, umiltà, equilibrio, e tante altre doti che nessuno dei due ha

  11. Scritto da vainpensiuchelemei

    Effettivamente Feltri avrebbe fatto una fine peggiore dell’inutile scribacchino (e chi lo conosce sa che ha rischiato davvero di finire in mezzo alla strada…) senonche’ nel mezzo del cammin di sua vita si e’ reso conto che a star con i piu’ forti (e ricchi) del momento c’era solo da guadagnare. Quanto ai meriti giornalistici credo che alla nostra citta’ porti solo disonore avere un concittadino simile… ma è una mia opinione. Comunque passera’ alla storia per l’inventore del metodo “Boffo”.

  12. Scritto da max

    Feltri è stato sempre un cinico opportunista , di che meravigliarsi ?
    Un Borghezio un pò più “raffinato” …….. ma probabilmente sono proprio quei tipi che riescono ad esprimersi solo dietro una comoda scrivania o un palco ben “protetto”
    Prosperini docet

  13. Scritto da il giudice

    @10
    Sospettavo che il rubicondo avvocato facesse il predicozzo anche qua. Comincia un po a seccarmi con le sue saccenti esternazioni, e poi lei a parlare di umiltà e tutt’altro è esilarante. Bravo, comunque è risaputo che i simpatici mi garbano, gli spiritosi no. E poi chi sblatera che vado sempre contro corrente? Chi scrive mi conosce evidentemente, e sono in pochi a conoscermi, e adesso faccio la conta e poi se riparleremo. Tra poco penso che il/la somarello/a prestò avrà mie nuove.

  14. Scritto da Sincert

    …tratto dal noto film “Lo chiamavano Feltrinator…”

  15. Scritto da Spigulus

    Eihlà Giudice (#12), ecchessaramai , una camomilla e passa tutto.

  16. Scritto da qwerty

    Parafrasando un pensiero (per modo di dire) ricorrente di feltri relativamente a quelli che difendono princìpi più nobili del diritto di farneticare, perchè non va in norvegia a dirlo ai genitori dei ragazzi morti che i loro figli erano degli incapaci? Magari portandosi dietro pure quei tre o quattro cervelli che lo difendono, qui o altrove.

  17. Scritto da .

    @ 7 giudice di sto…:feltri la tiratura del suo giornale la fa coi soldi pubblici di finanziamento che prende da noi.

  18. Scritto da e se avesse ragione ?

    L’articolo di Feltri è agghiacciante . Ha una logica. Racconta una verità sgradevole che non ci piace sentire . Il senso è che non siamo più comunità ma singoli disarticolati tra loro e che un pazzo può sopraffare una moltitudine di persone tra loro disarticolate . I pensieri anticonvenzionali urtano . E’ più facile seguire il gregge .

  19. Scritto da silvia

    giudice…
    scommetto che lei ogni mattina si guarda allo specchio e dice “per fortuna che esisto io!”
    su dai, due pastigliette di valium e passa tutto! ;-)

  20. Scritto da Tiberio Cron

    Sconfortante leggere certe fesserie e giustificazioni, Feltri è considerato un giornalista solo da chi guadagna dalle sue esternazioni (se le tenesse per sè il mondo ci guadagnerebbe). Siamo di fronte all’assassinio di decine di ragazzi che non avevano fatto altro che aggrupparsi parlando di democrazia e qualcuno trova il modo di giustificarlo colpevalizzando il fatto che non erano abbastanza violenti da reagire. E c’è gente come il tristo GIUDICE che li supporta.Le brigate rosse nascono così.

  21. Scritto da milly.67

    @Giudice ? Il buon Vittorio come lo chiami tu , dirige un giornalaccio che stà in piedi solo con i contributi statali all’editoria(come la maggior parte dei giornali, carta straccia) altrimenti sarebbe a raccogliere banane nel Congo Belga, ed inoltre va in giro con la scorta indovina pagata da chi ??Dai Giudice……

  22. Scritto da Cinismo Gratuito

    Prima e durante la stesura di questo articolo imbarazzante x dire poco ..credo che…. forse.. il Sig. Feltri non aveva collegato il cervello alla penna!!!!!Scrivere queste cose mi sembra un modo di esprimere i fatti con cinismo e sicuramente da parte del Sig. FELTRI un esibizionismo narcisista x una pubblicità regresso……

  23. Scritto da Roba de macc

    @20 – Diciamo che è più facile dar fiato alla bocca quando NON si è davanti ad un fucile mitragliatore in azione impugnato da uno che si è presentato vestito da poliziotto. Molto, molto più facile, vergognosamente facile.

  24. Scritto da luca lazzaretti

    Mi sembra chiaro che ormai il problema per certi giornali o giornalisti sia quello di alzare sempre di più il livello della polemica,costi quello che costi…sarebbe bello un commento del figlio di Feltri,lui sì ottimo giornalista,se si fosse trovato di fronte a uno che mitraglia all’impazzata…in ogni caso inutile discutere..la parabola di Feltri,come tutte le cose umane,è in caduta ormai da tempo…sempre più a fondo,senza mai toccare il fondo.

  25. Scritto da billy te kid

    Azz giudice oggi se eri nel vecchio far west non tornavi a casa in piedi…

  26. Scritto da sergio

    terribile inferire su quei poveri corpi martoriati dalla pazzia di un pazzo neonazista
    e se lo fa uno che ci sguazza in simile cultura, e mille volte più terribile tra l’altro, se fossero figli suoi, non inferirebbe così, ma sui figli altrui, ragazzini di 14 e 18 anni, ancora a giocare con la bellezza, la serenità e la dolcezza della vita, è da criminale irrecuperabile
    non parlo di feltri, troppo sbiadito come intellettuale, non parlo nemmeno di borghezio, troppo cinico come politico, ma di..

  27. Scritto da pieneibale

    @vainpensiuchelemei:
    il fatto è che purtroppo lui in pensione c’è già da un pò di anni (alla faccia di noi che chissà quando ci andremo) ma continua a dire la sua (per modo di dire). L’unica speranza è che si ritiri in un eremo a cogitare, se gli riesce. Ma la vedo dura….