BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo ospedale, approvati i 76 milioni frattura tra Idv e Pd

Varato l'assestamento di bilancio, della Regione, che include le nuove risorse per l'ospedale alla Trucca. L'ordine del giorno dell'Idv non passa, vota contro anche il Pd.

Più informazioni su

E’ stato approvato dal Consiglio regionale lombardo lo stanziamento di 76 milioni di euro per il nuovo ospedale di Bergamo, da destinare a opere di completamento e altri servizi quali la radioterapia, i bunker di medicina nucleare, la risonanza magnetica (anche se nella spesa sono incluse altre voci e non è stata fatta chiarezza completamente). Lo stanziamento, com’era quasi scontato, è passato con l’assestamento di bilancio della Regione, sul quale la maggioranza è stata piuttosto compatta. Un po’ meno prevedibile, invece, la frattura tra Italia dei Valori e Partito Democratico, sull’ordine del giorno depositato dal bergamasco dell’Idv Gabriele Sola, che chiedeva di sospendere lo stanziamento di 76 milioni in attesa che la Regione chiarisse l’esatta destinazione di quei soldi. Piuttosto adirato, dopo il voto, il consigliere Sola. “È troppo comodo esprimere, a parole, giudizi severi e preoccupazione e poi, nei fatti, non comportarsi di conseguenza – commenta Sola -. L’obiettivo dell’iniziativa Idv era la sospensione, fino a che non fosse fatta piena chiarezza, dello stanziamento da parte di Regione Lombardia di quei 76 milioni di euro. Ora con la piena complicità del Pd la Regione butterà nell’acquitrino della Trucca altri 76 milioni (più di quanto frutterà la dolorosa “operazione ticket”) per misteriose “opere di completamento” di cui quel poco che si sa è stato appreso a mezzo stampa anziché, come sarebbe dovuto essere per stanziamenti di questa entità, nelle sedi istituzionali”.
Secca la replica del Pd: "Non abbiamo condiviso l’ordine del giorno perchè, nel merito, prevedeva la bocciatura dello stanziamento di risorse – spiega Mario Barboni, consigliere bergamasco -. Era assolutamente inopportuno bocciare il finanziamento, il che non vuol dire che non vigileremo sulle spese per il nuovo ospedale. Infatti abbiamo preferito la strada dell’interrogazione, che potrà fare maggior luce su quelle risorse".
Sul nuovo stanziamento è intervenuto anche Carlo Saffioti, coordinatore bergamasco del Pdl e consigliere regionale: "“Rispetto al progetto di dieci anni fa i costi per il completamento delle opere, gli arredi e le apparecchiature mediche sono lievitati, complici soprattutto gli interventi necessari per porre rimedio alle successive infiltrazioni idriche riscontrate. Voglio a tal proposito ricordare che la scelta dell’area fu fatta però dalla Giunta di centrosinistra sulla base di assicurazioni tecniche che garantivano la compatibilità dell’area. L’opera sarà in ogni caso realizzata in tempi ragionevoli, è la più importante struttura pubblica realizzata in Lombardia negli ultimi decenni e ci troviamo davanti a uno degli ospedali più moderni e avanzati d’Europa. Riuscire a recuperare le risorse necessarie e realizzare le opere a favore del nostro territorio dovrebbe essere un motivo di soddisfazione; è allucinante, irresponsabile e paradossale farne invece occasione di sciacallaggio politico come qualcuno sta facendo in questi giorni".
“Ritenersi addirittura soddisfatti per aver recuperato dalle casse della Regione (ovvero dalle tasche dei contribuenti) risorse utili a coprire uno spreco di quasi 80 milioni di euro è una follia – ha contro replicato Gabriele Sola -. Compito della politica non è certo quello di erogare stanziamenti a go-go senza conoscerne l’effettiva destinazione”  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GIANNI

    Sola……da solo!!! In pratica Davide contro Golia, ma che difficilmente riuscirà ad abbatterlo, questo sistema che autotutela, fatto di personaggi che pensano solo ai propri interessi e non a tutelare coloro che li ha eletti. Bravo Sola, continua su questa strada, con la speranza che la tua personalità rimanga integra.

  2. Scritto da Penati si dimetta da consigliere regionale

    Sola, come consigliere regionale hai diritto di verificare fino all’ultimo centesimo dove verranno spesi questi 76 milioni. I cittadini onesti e stufi di questa “casta” sono con te. Il PD è parte integrante della “casta” basta vedere il comportamento di Penati, che da le dimissioni dal ruolo di vice presidente, ma se ne guarda bene di dare le dimissioni da consigliere regionale, gli viene il mal di pancia al solo pensiero di rinunciare ai 12mila euri mensili. L’IDV ne chieda le dimissioni!

  3. Scritto da The Difference

    @2 Dal ruolo di partito, da quello di vicepresidente della regione le ha già date , da consigliere , su gentile e pressante richiesta del PD ha già dichiarato ufficialmente che le darà.
    Non c’è complotto di giudici e pm e non ci sono modifiche alle leggi, c’è rispetto per l’azione della magistratura.
    E’ come devono funzionare le cose in un paese civile. Colta la differenza ?

  4. Scritto da Johnny Trucca

    @2 – nell’articolo sul nuovo ospedale compare il tuo commento su Penati. Cos’è avete avuto ordini dall’alto ? Per Penati è aperta senza nessun problema la strada maestra della magistratura (a voi pare strano, vero ?) e c’è una posizione assolutamente corretta del PD .
    Puoi mettere il tuo intervento anche nella sezione delle previsioni meteo ma se stai sul pezzo e ci parli dei 76 milioni del ns ospedale ti dimostri almeno rispettoso dei tuoi interlocutori .