BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La politica va in ferie e la benzina va alle stelle

La pausa estiva dei politici che hanno deciso una manovra di lacrime e sangue non vede arrestarsi la corsa del prezzo della verde (a 1,641 euro) e del gasolio (1,565 euro).

Più informazioni su

L’ultimo atto della politica prima di andare in ferie è stata l’approvazione di una manovra finanziaria che promette, e manterrà, lacrime e sangue per tutti. Politici esclusi, s’intende. Intanto i mercati finanziari traballano, sussultano riprese e accelerano nelle cadute. L’oro sembra un bene rifugio per chi ha ancora qualche risparmio da investire, mentre gli unici che riescono ancora ad arricchirsi sono i petrolieri.
Negli Stati Uniti il prezzo al barile è di 98,80 dollari, una cifra piuttosto stabile negli ultimi sei mesi.
I benzinai di casa nostra, invece, propongono prezzi che vanno da 1,570 a oltre 1,641 euro al litro per la verde, e in alcune stazioni il gasolio ha toccato persino il livello di 1,565 euro.
Il prezzo minimo proposto da alcune compagnie petrolifere è mediamente più alto di quando il costo al barile si aggiurava intorno a 110/120 dollari.
A chi giova questa situazione? Ai comuni cittadini no di sicuro. Chi governa invece intravede maggiori introiti visto l’incidenza delle accise che più sono alte. Se le nostre tasche piangono, sorridono le casse statali. La politica dalle ferie manderà qualche cartolina per animare le discussioni e distrarre i consumatori che, di fronte a una pompa di benzina, di certo non faranno il pieno né di benzina, né tantomeno di buon umore. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da PIO

    Mah, nessun commento da parte vostra??? Beh, grazie comunque e buona giornata

  2. Scritto da elena

    @10 la sua idea è buona ma come possiamo fare per poterla mettere in opera tam tam con amici cioè ci dobbiamo recare per un periodo di tempo tutti in una compagnia petrolifera? giusto ok pronti
    ma ci dice anche la compagnia petrolifera?
    grazie

  3. Scritto da PIO

    D@1 @9 IO PROPORREI di andare in una sola compagnia di carburante
    cioè si va tutti alla X cosi le altre compagnie non lavorano e questo lavoro andrebbe fatto a rotazione esempio un mese per ogni compagnia ma sapete quanti MILIARDI si perdono VEDRESTE CHE IL PREZZO DEL CARBURANTE CALEREBBE IN FRETTA
    Certo è una rivoluzione ma intelligente ed onesta bisognerebbe iniziare a divulgare quest’idea AIUTIAMOCI CIAO A TUTTI

  4. Scritto da Giorgio

    E se facessimo tutti,ma tutti, 2 giorni senza andare in macchina?

  5. Scritto da giada

    cosa vuol dire non andare in macchina per due giorni se uno per andare al lavoro deve fare ogni giorno 45 km? si potrebbe forse fare passaparola su chi fa il prezzo più basso e disertare i distributori delle compagnie più care. ma il problema lo dovrebbero risolvere i nostri politici e se non riescono a far abbassare i prezzi alle compagnie dovrebbero abbassare le accise invece per far fronte all’emergenza immigrati le hanno addirittura alzate quindi capiamo bene in che mani siamo.

  6. Scritto da arcistufo

    E se scendessimo in piazza?

  7. Scritto da lupo

    Pronti.
    Bisognerebbe fare come i notav: Sdraiarsi davanti alle pompe per due giorni ed impedire il rifornimento.

  8. Scritto da Sleghiamoci

    C’è la legge fatta dal governo Prodi del 2007 n° 244 che taglia le accise della benzina in caso di aumento spudorato della benziana, cosa che questo governo non attua minimamente, anzi, aumento le accise in maniera spudarata, questo è il governo dei ricchi che rubano ai poveri cittadini onesti….Continuate a votarli e vedrete che bella fine faremo.

  9. Scritto da Föma föma

    Per tutti i non Fumatori:anche le Sigarette sono aumentate e non poco.

  10. Scritto da Non + disposti a tutto

    Questo Governo ci sta lasciando in mutande
    Quelli che ”non mettono le mani nelle tasche degli italiani”
    M O B I L I T I A M O C I

  11. Scritto da l76

    se l’opposizione lottasse più su queste cose invece di scandalizzarsi per i cartelli, gli alberi, le rotonde e compagnia bella… non sarebbe meglio per tutti? Chi governa fa pena.. ma anche chi dovrebbe “contrastare” a loro va cmq bene così

  12. Scritto da madalì

    Già, mobilitiamoci, ma come? Fatemi sapere che io ci sto!