BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Baci che fioccano al Chiringuito con Cesvi fotogallery

Una serata speciale dedicata al Cesvi mercoledi 27 luglio dalle ore 19.00 al Chiringuito di Citta Alta -- sugli spalti di Porta San Giacomo - Bergamo.

Più informazioni su

Una serata speciale dedicata al Cesvi mercoledi 27 luglio dalle ore 19.00 al Chiringuito di Citta Alta — sugli spalti di Porta San Giacomo – Bergamo.

Il gruppo di volontari Amici del Cesvi Bergamo ha lanciato una scommessa solidale: se 100persone si baceranno sotto la vela del locale, il Chiringuito devolvera il 20% dell’incasso della serata al progetto umanitario del Cesvi "Fermiamo l’AIDS sul nascere" e UBI
 Banca Popolare di Bergamo, che da tempo e a fianco di Cesvi nelle grandi emergenze umanitarie, dalla fame in Nord Corea alle emergenze in Birmania, Bangladesh e Pakistan, raddoppiera la sua donazione!

Ogni coppia con il suo bacio contribuira a far nascere bambini sani da madri sieropositive e simbolicamente attacchera alla vela del locale un fiocco rosso, simbolo della lotta all’aids!

Nella cornice di uno dei luoghi pià romantici di Bergamo si realizzerb questa iniziativa particolare con l’intento di raccogliere fondi in modo simpatico e alternativo in favore del progetto umanitario del Cesvi "Fermiamo l’AIDS sul nascere". L’obiettivo a quello di raccogliere fondi sufficienti per donare 15 trattamenti medico-alimentari completi, garantendo cosi le cure necessarie ai bambini di Harare beneficiari nei progetti del Cesvi.

La scommessa a aperta anche on line su www.cesviamo.org social network promosso da Cesvi dove sara possibile contribuire, caricare foto e video dell’iniziativa

Cesvi da anni si impegna nella lotta all’HIV/AIDS sia nell’Africa Subsahariana, attraverso progetti di cura e di educazione oggi attivi in quattro paesi (Repubblica Democratica del Congo, Sudafrica, Uganda e Zimbabwe), sia in Italia con azioni di sensibilizzazione che, proprio a partire dalla conoscenza del lavoro della Onlus nel sud del mondo, mirano a sviluppare una cultura della responsabilita e dell’impegno tra i giovani italiani.

L’AIDS a ancora un’emergenza globale. Ogni anno 33 milioni di persone sono colpite dal virus: il 70% di loro vive nell’Africa Sub Sahariana, dove fame e poverty sembrano avere stretto un’alleanza mortale. Colpendo gli uomini e le donne in eta riproduttiva, l’AIDS uccide i coltivatori, i lavoratori, gli insegnanti, i genitori e gli stessi medici e infermieri, lasciando dietro di se una scia di affamati, analfabeti, orfani e nuovi malati. In questi paesi Cesvi lavora a fianco dei Sistemi Sanitari locali: non costruisce nuovi ospedali, ma rafforza le strutture sanitarie esistenti; non manda medici, infermieri o laboratoristi occidentali, ma forma quelli locali; non si limita a spedire medicine, ma lavora con le comunith per promuovere la cultura della prevenzione e della solidarietà.

Cesvi a un’organizzazione umanitaria laica e indipendente che opera in tutto il mondo per affrontare ogni tipo di emergenza e ricostruire la society civile dopo guerre e calamity, come ad Haiti, in Somalia, Pakistan, Palestina, Congo, Afghanistan e in molti altri Paesi. La sfida del Cesvi a trasformare il soccorso umanitario in un’occasione per costruire progetti che promuovono l’autosviluppo delle comunità beneficiarie. www.cesvi.org

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.