BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rapporti Bergamo-Europa: quale risultato?”

Scaduto il mandato, il consigliere Paganoni chiede al sindaco che venga illustrato il lavoro effettuato dal coordinatore dell'osservatorio sui rapporti con l'Europa.

Più informazioni su

Il consigliere della Lista Bruni Simone Paganoni chiede in una interpellanza al sindaco di Bergamo che venga illustrato il lavoro effettuato dal coordinatore dell’osservatorio sui rapporti con l’Europa (leggi), visto che l’incarico, affidato un anno fa al costo di 19.000 euro, è scaduto.

Premesso che nel luglio del 2010 il comune di Bergamo ha dato incarico al dott. Claudio Pelis di coordinare l’osservatorio del Comune di Bergamo in Europa. Una struttura che avrebbe dovuto puntare ad ottimizzare le relazioni tra l’Amministrazione locale e le istituzioni dell’Unione europea, nell’ottica di reperire risorse finanziarie.
Verificato come tale incarico sia costato ai cittadini di Bergamo la non irrilevante cifra di 19.000 Euro
Verificato inoltre che, nella seduta consigliare del 4 Luglio scorso, abbiano appreso, per voce dello stesso Sindaco, che il mandato conferito al dott. Pelis è scaduto.
Constatato che, in nome della trasparenza e per render conto dei soldi pubblici spesi da questa amministrazione per l’incarico affidato, sarebbe stata “cosa buona e giusta” ricevere, se non per voce dello stesso dott. Pelis, quantomeno una relazione scritta di quanto da lui ottenuto in cambio dei soldi ricevuti per l’incarico conferitogli.
Verificato anche quanto dallo stesso Sindaco Tentorio dichiarato nella conferenza stampa di presentazione quando, rivolgendosi al dott. Pelis disse: «Quanti soldi mi porti?». E la risposta del dott. Pelis: «Vedremo tra qualche mese».
Verificato inoltre che l’altro obbiettivo dichiarato era quello di: «stringere contatti con l’Unione europea innanzitutto per conoscere cosa bolle in pentola e cioè quali sono i bandi programmati dalle stesse istituzioni comunitarie e quindi i percorsi più opportuni per ottenere i contributi o altre forme di collaborazione». E che l’entusiasta risposta dell’incaricato furono di voler creare “una vera e propria azione di lobbing istituzionale che, attraverso il consolidamento dei rapporti tra governo, parlamento e regione, punterà dritta all’Europa» e che «non mancano le possibilità di inserirsi in questa programmazione e cercheremo di concentrarci su alcune iniziative con particolare attenzione alla cultura, alla scuola, al turismo e all’ambiente»
Costatato purtroppo che di questo incarico, invece, non si è più saputo nulla: nessuna relazione è pervenuta al Consiglio Comunale, nessun cenno dell’incarico (data inizio, data fine, incontri, risultati ottenuti e relazione finale) è stato possibile reperire sul sito istituzionale del Comune di Bergamo e neppure in Internet (dove si trova davvero di tutto) è stato possibile reperire alcun accenno all’incarico e agli eventuali risultati ottenuti
Si interpella il sig. Sindaco se non ritiene opportuno relazionare, seppur in ritardo, ai consiglieri comunali (e alla città) in merito agli eventuali risultati conseguiti dal dott. Claudio Pelis durante l’oneroso incarico ricevuto.
Cordialmente,
Simone Paganoni

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Disetdelbù ?

    Toglietemi una curiosità , ma ogni città , cittadina, provincia, regione, consolato, camera di commercio ecc ecc ecc. si dovrebbe attrezzare di figure del genere ? Ma stiamo scherzando ?
    Ma allora in Lombardia (o italia) quanti “osservatori” ci sono ?

  2. Scritto da bergamo

    bravo Paganoni!
    Speriamo, per Bergamo, che Tentorio risponda a questa interpellanza e che il dott. Pelis presenti il rapporto dovuto.
    Per — pur limitata — esperienza, però, devo aggiungere che prendere soldi dall’Europa non è facile, e non è cosa che si realizzi in una questione di mesi. Richiede tempo e professionalità. Non mi parrebbe giusto valutare il dott. Pelis sulla base dei soldi che ha ottenuto — anche se è stato lui, secondo l’interpellanza — a porsi questo obiettivo.