BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Comuni a 5 stelle, in gara Albino e Solza

Il bando riconosce i Comuni virtuosi che sperimentano progetti nelle 5 linee di azione previste: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilit??, nuovi stili di vita.

Più informazioni su

Ci sono anche le due amministrazioni comunali di Albino e Solza in corsa per il Premio Comuni a 5 stelle. Il bando, giunto quest’anno alla sua quinta edizione, è un’occasione importante per la rete dei Comuni virtuosi per entrare in contatto con quelle amministrazioni comunali che sperimentano, di anno in anno, progetti concreti ed efficienti nelle 5 linee di azione previste: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilità, nuovi stili di vita.
I Comuni iscritti provengono da tutto il Paese con una leggera concentrazione territoriale al Nord e al Sud. Si tratta in prevalenza di comuni medio-piccoli, ad eccezione del Comune di Padova che conta circa 215 mila abitanti. Sono comuni guidati da giunte di tutti gli schieramenti, a riprova del fatto che il buonsenso e la buona gestione della cosa pubblica non sono prerogativa di destra o di sinistra.
Quest’anno la maggior parte dei comuni iscritti ha presentato più progetti trasversalmente alle cinque categorie del Premio, a dimostrazione del fatto che sempre più comuni stanno maturando una visione complessiva di gestione virtuosa della macchina comunale.
Il Comune di Solza partecipa con un progetto che interessa il "Pgt a crescita zero", un piano che è impostato "assumendo l’arresto del consumo di suolo, non tanto e non solo come un limite, ma come il punto di partenza per immaginare un assetto del centro abitato finalizzato e fondato sulle qualità e alla vivibilità".
Il Comune di Albino presenta invece il progetto "Mercato & cittadinanza" con lo scopo di “reintrodurre il sociale nei rapporti di scambio economico, per ritrovare l’obiettivo del bene comune e del ben-vivere nello scambio sociale” (Serge Latouche su Le Monde Diplomatique). Per raggiungere questo fine è stato creato un “Mercato per la Cittadinanza”, il secondo sabato del mese, in cui sono affiancati spazi di vendita di prodotti agricoli locali e un’area eventi, in cui organizzare iniziative culturali di vario genere affini ai contenuti del progetto, coinvolgendo attivamente gruppi e realtà cittadine che ne condividano gli intenti.
Sono centinaia le idee e gli spunti che da oggi possono essere scaricate, riprodotte, utilizzate gratuitamente accedendo alle pagine della sezione on-line del portale Comunivirtuosi.org.
Ora la palla passa alla Giuria del Premio, che è così composta: Domenico Finiguerra (Stop al Consumo di Territorio), Ferruccio Sansa (Giornalista e scrittore), Marco Boschini, Alessio Ciacci, Luca Fioretti, Ezio Orzes (Comuni virtuosi), Roberto Cavallo (Cooperativa Erica), Daniel Tarozzi (Il Cambiamento.it), Michele Buono (Giornalista), Michele Dotti (Educatore, scrittore), Antonio Galdo (Non Sprecare.it), Michele Brambilla (Giornalista).
La graduatoria finale sarà pubblicata entro la fine di agosto, mentre la cerimonia di premiazione è prevista sabato 17 settembre nel Comune di Ponte nelle Alpi (BL).

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da albinese

    caro (…), Albino non avrebbe voluto nemmeno il primo di centro commerciale, un eco mostro fatiscente e ancora in fase di costruzione…

  2. Scritto da scopone nostrano

    Mercato a km.0, orti pubblici per la popolazione agricola (solo i soliti pochi) sacchi rossi ecologici (quelli trasparenti sono inqinanti), rotonde allucinanti per la mobilità, sottopassi sicuri eliminati, passaggi pedonali a raso senza semaforo, i disoccupati di Albino impiegati solo per le feste rosse, PLIS trasformati in aree edificabili……..questa è l’Albino che merita il premio..!?

  3. Scritto da albinese2

    Certamente non è l’Albino amministrata per oltre 15 anni da architetti ed impresari edili a suon di colate di cemento residenziale e in buona parte ancora invendute o sfitte (vedi quartieri di Perola e in Valle del Lujo)

  4. Scritto da ...

    Albino comune a 5 stelle,per il progetto “mercato e cittadinanza” si si,Albino lo merita proprio il premio come miglior “Mercante” un Centro Commerciale dietro ad un altro a neanche 100m di distanza…