BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cerimonia Brebemi, la diretta degli eventi fotogallery

A Calcio i big della politica e delle infrastrutture per celebrare il giro di boa dell'opera. Il presidente del Consiglio non c'??. L'assessore regionale Cattaneo: l'Eco ha cambiato linea.

La diretta della cerimonia per l’autostrada Brebemi a Calcio. Per la prima volta si attende una visita istituzionale del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in terra bergamasca, ma il premier non arriva.

Ore 12,30 Interventi di Formigoni e Castelli (seguiranno aggiornamenti nel pomeriggio). E infine il presidente di Brebemi Franco Bettoni ribadisce che "le banche hanno concesso un finanziamento totale". "Continuo a pensare alla data del 31 dicembre 2012 per la possibile apertura".

Ore 12 Appena salito sul palco della cerimonia per Brebemi l’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo (foto), ciellino doc, attacca l’Eco di Bergamo. "Ancora pochi giorni fa un giornale, anzi l’Eco di Bergamo, perchè si può dire, parlava di Brebemi come di esempio tutto italiano di come i costi raddoppiano lungo l’iter di un’opera. Sarà la nuova linea del direttore. Bene direttore, vada pure avanti, ma forse bisognerebbe tenere conto di molte cose, ad esempio delle opere di compensazione realizzate sul territorio".

Ore 11,40 "Qualcuno ha messo in evidenza di recente gli extracosti per questa grande opera – aggiunge Francesco Bettoni -. Ma nessuno sottolinea che i costi sono lievitati anche per trovare condivisione sul territorio. Brebemi non è la Tav e per la nuova autostrada ben 40 Comuni hanno sottoscritto l’accordo di programma".

Ore 11,25 Il presidente della Brebemi Francesco Bettoni annuncia che il presidente del Consiglio "non può essere tra noi". Non ci sarà nemmeno, a causa di un lutto in famiglia, anche il ministro dei Trasporti Altero Matteoli.

Ore 11,20 La giornalista Rai Maria Concetta Mattei, del Tg2, annuncia che "le istituzioni sono tutte presenti". Ma in realtà il premier Berlusconi non c’è. Inizia a girare la voce della sua assenza.

Ore 11 Con l’arrivo di Roberto Formigoni è di fatto iniziata la cerimonia per celebrare il giro di boa dei cantieri. La Brebemi è a metà dell’opera. Oltre a Formigoni ci sono l’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo, il presidente di BRebemi Francesco Bettoni. Le istituzioni locali sono rappresentate dal presidente della Provincia Ettore Pirovano e da molti sindaci.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gino lo stradino di Urago

    Io penso che questa nuova autostrada è già vecchia prima di completarla.
    In Italia non servono strade nuove. Servono mezzi di trasporto alternativi.
    Per non parlare dell’inquinamento e delle malattie collegate che questa strada porterà nella campagna Bresciana e Bergamasca.
    Vorrei poi sollevare una domanda: perchè invece di fare la BREBEMI, non hanno completato la 4° corsia sulla A4 da Bergamo a Brescia?
    Saluti dallo stradino di Urago.

  2. Scritto da A.Z. Bg

    Una volta tanto ha parlato bene.L’eco del nuovo direttore è diventato l’organo ufficiale dell’estrema sinistra.Ricordo che il nuovo ospedale è iniziato sotto la giunta Vicentini di sinistra,in un luogo che tutti conoscevano come acquitrinoso.

  3. Scritto da corrado

    Ma quanti cittadini dei paesi interessati la volevano questa strada? Voi che dite di conoscere bene il territorio avete mai chiesto ai cittadini, dopo avere illustrato pro e contro, se la volevano?

  4. Scritto da il giudice

    Attaccare l’Eco !! Vergogna.

  5. Scritto da Puhibol ?

    Sembra che L’eco da qualche tempo non piaccia più a CL .
    Ma guarda un pò che strano

  6. Scritto da Emidio Belotti

    L’eco, si sà, viene chiamato il bugiardino. Ma è sempre più credibile di questa masnada di politici che ci hanno fregati, stufati, e ai quali non crede piùnessuno…

  7. Scritto da obbiettivo

    l’assenza di berlusconi non inficia certo la validita’ dell’opera e quanto detto da cattaneo. quanto all’eco e’ vero. sta diventando la voce dell’antiberlusconismo piu’ spinto e ideologico. ma la Curia non se ne rende conto?

  8. Scritto da Pluto

    Chissa’ che camicia a fiori c’aveva il Celeste!

  9. Scritto da elle

    Anche l’Eco “comunista”? Ah ah ah, questa ci mancava!!!
    Basta dissentire e si diventa tutti “comunisti mangia bambini”!!
    Ormai è la routine di una politica allo sfascio!!

  10. Scritto da pianura

    chi se ne frega dell’assenza del berlusca……. anzi meglio avrebbe solo fatto polemiche con giudici ecc…temi a noi lontanissimi!!!
    qui bisogna elogiare chi ha lavorato x far partire l’opera che mi sembra fossero presenti!

  11. Scritto da rf

    Che l’Eco sia diventato un giornale di sinistra fa sorridere il solo pensarlo. E’ sempre stato il giornale della Curia e sempre lo sarà e persino la Curia si è resa conto che Berlusconi è ormai un ingombro per il paese. Sveglia ragazzi ché il Berlusca è ormai un problema per tutti, persino nel suo partito. Si è svegliato persino l’Eco è tutto dire…

  12. Scritto da gfranco

    hai ragione pianura, abbasso il premier e viva gli enti locali che hanno permesso la nuova autostrada senza alzare “muri” come successo x la TAV.
    basta con i politici “chiacchieroni” e x nulla pratici e vicini al territorio

  13. Scritto da angelo

    Occhio ai ciellini, non si sa mai con questi cristiani un po’ integralisti…

  14. Scritto da Saràmanoncicredo

    Beh forse L’Eco si è accorto non solo che Berlusconi è un problema ma anche che in Lombardia se non sei di C.L: non vai da nessuna parte.

  15. Scritto da bastacasta

    Ossignur L’Eco ha osato intaccare e attaccare i Ciellini o meglio i “moderni mercanti nel tempio”. Giammai che forse sia davvero tornato ad essere un quotidiano “cattolico” piuttosto che inciuciato con il potere politico. Allora ben venga la nuova direzione di questo storico giornale. Di quotidiani voce del potere (grazie ai contributi pubblici a nostre spese) ce ne sono gia’ troppi. Quanto ai ciellini intoccabili arraffa-appalti con la ferrari speriamo nella giustizia divina e non solo..

  16. Scritto da mozart52

    Per dare un giudizio sulla capacità operativa di questa classe politica:
    avevano garantito (!!!!) che sarebbe stata stat finita e transitabile nel 2006(!!!), caspita che capacità.

  17. Scritto da dai noi

    questa autostrada potrà essere importante per il territorio esclusivamente se verranno fatte la tangenziale esterna di milano, la tangenziale di BS e i collegamenti con la A4.Altrimenti sarà una cattedrale nel deserto che comporterà a chi ha investito nell’opera di non rientrare e chi ha fiutato l’affare incvestendo nei terreni limitrofi di fare un bagno di sangue……..questa autostrada senza le altre strutture è niente

  18. Scritto da dario

    la fama de l’ Eco , detto il bugiardino, secondo me e’ impropria, gli sta meglio il soprannome “omertino”

  19. Scritto da l'uno e l'altro pari sono

    Cosa interessa ai lettori di Bergamonews se l’assessore critica L’Eco di Bergamo? Mi sembrate un po’ ossessionati dall’altro quotidiano. Due articoli contro, direttamente o indirettamente, in mezza giornata sono un po’ sospetti. Volete vivere di luce vostra o vi accontentate di agire di riflesso? Coraggio, fate il vostro lavoro e lasciate che altri facciano il loro. I lettori sanno giudicare da soli. I giornalisti non sono pedagoghi. Prosit

  20. Scritto da @26

    Non ci siamo. Guarda che cl che attacca l’eco è una signora notizia. Mi spiace, ma le briccolate di calciomercato devi cercarle su telelombardia.

  21. Scritto da dai noi

    @26 e sai che notizia……
    io spero che un giornale faccia un lavoro diverso rispetto a riprendere questo passaggio in una cerimonia che ha impatti molto più importanti per la bergamasca……
    spero anche che questa redazione abbia il coraggio di sollevare dei tappeti per far venir fuori la polvere: per esempio perchè non vi informate sui bandi degli spazi estivi? a chi sono stati assegnati e chi erano gli altri richiedenti?

  22. Scritto da agnese

    Politici vergognatevi: Andate in mezzo alla gente e chiedete se è contenta di questa strada e del disastro ambientale che sta portando.

  23. Scritto da bunga bunga

    sarà rimasto a letto dopo una notte insonne pensando ai problemi che stanno distruggendo il paese……………………………………….

  24. Scritto da è ora di finirla

    fate ridere…e nessuno vi crede più ! io non ho vi mai creduto

  25. Scritto da kappero

    berlusconi, il solito baluba

  26. Scritto da Vittorello

    ah ah ah ! la solita bufala del caimano di Arcore.

  27. Scritto da giovanni

    Invidiosi!

  28. Scritto da Mi viene da piangere

    Bastaaaaa !!! e’ ora di cambiare !!!

  29. Scritto da calore

    ospedale di Bg, lievitati i costi
    Brebemi, lievitati i costi
    nuovi ministeri a Monza, i dipendenti saranno trasferiti da Roma o ci saranno nuove assunzioni, chi pagherà i nuovi dipendenti ammesso e concesso che i ministeri entreranno in funzione -dubito-
    I soldi per la TAV ci sono (così dicono) ma il trasporto ferroviari Bg-Mi è da IV° mondo
    Tutti belli infila per la foto.
    Chi semina strade raccoglie traffico ed inquinamento

  30. Scritto da Cattaneo..le bugie hanno le ganbe corte

    Cattaneo si è dimenticato della pedemontana, anche in questa i costi lieviteranno di parecchio rispetto al previsto……dimentica anche che le opere di compensazione i loro costi sono già inseriti nei conteggi iniziali, non che vengono conteggiati dopo. l’opera si fà nella sua totalità se vengono fatte anche le opere di compensazione, mi viene sempre più il dubbio che visti i continui aumenti rispetto alle previsioni non vedremo MAI le opere di compensazione.