BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vistalli manca di un niente il pass per il Mondiale

Il poliziotto, lanciato dalla società bergamasca, sfiora il limite. Delude la Milani a Barcellona, solo ottavo posto per lei nei 400.

Più informazioni su

La pista dello stadio Olimpico di Barcellona, che lo scorso anno l’aveva vista grande protagonista con il settimo posto nella finale degli Europei e con il primato personale portato a 51”87, non è stata amica di MARTA MILANI, impegnata sui 400 nel meeting Iaaf. L’atleta allenata da Saro Naso, da alcuni anni atleta di punta dell’Esercito oltre che pedina insostituibile della 4×400 azzurra, si è infatti dovuta accontentare dell’ottavo posto con il tempo di 52"
62 che non soddisfa certo le sue aspettative, anche alla luce delle ultime positive prestazioni.
Marta attualmente è la migliore in Italia sul giro di pista con il suo 52”02 ottenuto a Dorgali il 13 luglio e ha ottenuto il limite “B” richiesto dalla Fidal per i Mondiali di Daegu, ma non è sicura di avere il posto nella gara individuale in quanto il suo tempo la pone attorno al 30° posto delle graduatorie mondiali mentre la federazione richiede una posizione tra i primi 25. Marta in ogni caso parteciperà ai Mondiali con la staffetta del miglio.

VISTALLI MANCA IL PASS
In una serata con condizioni atmosferiche non favorevoli, con leggera pioggia e freddo, ieri sera il meeting di Pergine Valsugana ha chiamato a raccolta diversi azzurri, alle prese con le ultime gare di avvicinamento ai Mondiali di Daegu.
Tra questi anche MARCO VISTALLI, il poliziotto lanciato dall’Atletica Bergamo ’59, che ha corso da protagonista i "suoi" 400 piani, finendo al 2° posto con l’ ottimo tempo di 45”76 alle spalle dell’americano Miles Smith (45”44). Marco, che sulla distanza lo scorso anno agli Europei di Barcellona scese sino a 45" 38, purtroppo per soli 6 centesimi non ha centrato il limite “B” richiesto dalla Fidal per la gara iridata. Nella stessa gara l’altro poliziotto ISABELT JUAREZ si è piazzato al 4° posto con 46”70.
La serata era iniziata con un’altra nota negativa sempre in funzione dei Mondiali: il carabiniere MATTEO GIUPPONI, chiamato dalla Fidal ad un test di efficienza sui 10km per l’inserimento tra i convocati della 20km di marcia, è stato purtroppo squalificato appena dopo metà gara. Una decisione, quella della giuria, francamente parsa sin troppo severa.
Per i colori giallorossi, dopo il pasticcio Fidal che gli ha impedito la partecipazione agli Europei Juniores, si è rivisto in pista HASSANE FOFANA che nei 110hs assoluti (altezza 106 cm) ha ritoccato il personale fermando il crono a 14”36 (aveva 14”40, stabilito ai campionati italiani assoluti di Torino) conquistando l’ottava piazza.
Senza infamia e senza lode le due volate sui 100 metri del nostro migliore velocista, NICOLA TRIMBOLI, che ha conquistato la 5^ posizione nella finale B con il tempo di 10”95, dopo che in batteria aveva corso in 10”84.
Senza acuti anche la partecipazione di MAMADOU GUEYE, 10° negli 800 metri con un per lui modesto 1’52”11.
Gli altri:
100 piani: Chiara Bellini 12”96; Abdul Diaby 11”04 400 piani: Paola Gardi 59”05; Maria Chiara Pozzoni 59”98; Giulia Panza 1’01”
30; Jacopo Acerbis 50”50; Mattia Polini 51”79; Giulio Birolini 51”80.
800: Ismael Traore 1’55”85
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.