BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“L’opposizione non ha ancora digerito la sconfitta”

Pubblichiamo la replica di Alberto Ribolla, capogruppo della Lega, alle critiche rivolte dai consiglieri di opposizione alla Giunta.

Più informazioni su

Pubblichiamo la replica di Alberto Ribolla, capogruppo della Lega, alle critiche rivolte dai consiglieri di opposizione alla Giunta.

Imbarazzante è questa opposizione preconcetta che non ha ancora digerito la sconfitta di due anni fa – è il commento di Alberto Ribolla, Capogruppo Consiliare della Lega Nord a Bergamo, in risposta alle dichiarazioni del centrosinistra sull’amministrazione cittadina.
Lampante, ma solo l’ultimo di una lunga serie, è il caso di pochi giorni fa, quando in Consiglio Comunale il centrosinistra si è duramente accanito contro la delibera relativa alla valorizzazione commerciale dei centri storici; salvo fare marcia indietro, con evidente imbarazzo, arrampicandosi sugli specchi (e anche qualcuno della minoranza l’ha ammesso) dopo aver appreso, grazie all’intervento del consigliere Belotti (e Assessore Regionale, estensore della norma), che il provvedimento in esame era stato già applicato in molte amministrazione targate PD.

Mi sembra francamente inutile entrare nuovamente nel merito delle dichiarazioni del centrosinistra, perché riportano sempre le stesse ripetute posizioni, delle quali la città non sa che farsene.
Noi, invece, proseguiamo sulla nostra strada, pur nella difficile situazione economica congiunturale, per realizzare il programma che abbiamo presentato ai cittadini: per fare un esempio nell’ultima settimana in Consiglio abbiamo approvato tre delibere fondamentali, apprezzate dagli stessi residenti presenti in massa, quali quelle di via Quarenghi e dell’Unesco, oltre alla già citata valorizzazione del commercio nei borghi storici.
E’ paradossale infine che nella Conferenza dei Capigruppo si chieda maggiore attenzione agli ordini del giorno e alle interpellanze della minoranza che non verrebbero discussi in Consiglio, per poi lamentarsi di fronte alla stampa che molte sedute consiliari siano state dedicate proprio a questo (comunque ennesima falsità). Delle due l’una.
Per concludere, se il centrosinistra volesse realmente dare il suo contributo dovrebbe smetterla di limitarsi a contare le delibere approvate o il numero di consigli comunali: quel che conta non è la quantità, ma la qualità!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angi

    Quì non si tratta di destra o sinistra, se ne accorgeranno con le prossime elezioni chi sarà lo sconfitto. Fino ad oggi lo sconfitto è il cittadino quello che paga le tasse, quello che arriva a mala pena a fine e mese. Spero che i prossimi siano i politici, quelli che c’erano anche nel giurassico….

  2. Scritto da siamo stanchi e delusi di Voi

    X digerire i Politici e la Politica attuale secondo ME…ci vuole uno stomaco al titanio e forse si sfalda lo stesso…perchè lo sbandierato slogan della politica della seconda Repubblica,cioè il famoso vento di Aria Nuova e di cambiamento IO ne ho visto poco e credo che tutti gli errori commessi nella prima Repubblica sono continuati e aumentati con i Politici Attuali.Sig.Ribolla.. LEI e i suoi colleghi della politica ideologicamente in modo Trasversale siete una delusione visto i risultati!

  3. Scritto da sergio

    ribolla non si è accorto che da due anni governa anche il suo partito, poiché quando parla, o scrive, parla con slogan nel perfetto stile leghista di opposizione disfattista…la qualità non vale la quantità? questo è vero, come è altrettanto vero che la sua maggioranza non ha ne qualità ne quantità di delibere positive, ma solo roba stantia o riscaldata..

  4. Scritto da Giorgio

    “Apprezzate dagli stessi residenti presenti in massa” entrambe le delibere dunque anche quella sull’UNESCO, che riguarda l’intera città. Accidenti, dev’essere spaziosa la Sala consigliare! Ribolla è eccezionale, qualsiasi cosa l’opposizione dica o faccia, lui le rinfaccia la sconfitta. Sembra lo stesso tic che i suoi alleati hanno nei confronti dei giudici comunisti. Ma il Nostro ha scelto la qualità, anche a prezzo della qualità, dunque lasciamolo godersi i bei risultati dell’Amministrazione.

  5. Scritto da Cis-padano

    Ribolla, lei oltre che imbarazzante è sconsolante. Gli argomenti che utilizza per polemizzare hanno la consistenza della panna montata. Addirittura vanta come merito il tentativo, si badi bene solo tentativo, di ottenere il riconoscimento dell’Unesco. Come Tentorio, seppur con infinita minor grazia, dà per acquisiti obiettivi ancora tutti da conquistare. Se queste sono le nuove leva della politica orobica sarà utile richiamare i vecchi arnesi della Prima Repubblica.