BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Consorzio, tagliamo i costi: le competenze passino alle Province”

"Il sindaco di Ponteranica ha ragione: il 50% degli introiti viene speso per mantenere la struttura e il CdA. A Bergamo come in altre realt?? lombarde".

Più informazioni su

Il consiglere regionale della Lega Nord Giosuè Frosio interviene per sottolineare di essere in piena sintonia col sindaco di Ponteranica Cristiano Aldegani sul costo eccessivo del Consorzio di bonifica della media pianura bergamasca e di altri simili (leggi): "Da recenti indagini effettuate emerge che il 50 per cento e oltre degli introiti viene speso per mantenere la struttura e il Consiglio di amministrazione. A Bergamo come in altre realtà lombarde. Un vero spreco".
Una spesa eccessiva e soprattutto inutile, spiega Frosio, che è anche il presidente della Commissione ambiente al Pirellone: "Una spesa che obbliga di fatto la stessa Regione a intervenire con fondi propri per finanziare le opere che dovrebbe realizzare il consorzio. Tanto per ricordarne una cito i tre milioni e mezzo che la Lombardia ha elargito per sistemare gli argini della pianura bergamasca o i soldi erogati per il torrente Lesina".
Senza contare, prosegue il consigliere, gli errori delle bollette che costringono gli utenti troppo spesso a muoversi e perdere tempo per farsi annullare doppioni o sbagli.
Ma Giosuè Frosio non si limita a denunciare la situazione. Ha una proposta: passare le competenze dei consorzi alle Province, in modo che siano i consiglieri provinciali, che già percepiscono un compenso, a occuparsi del tema sponde. "Sarebbe un bel segnale, e credo sia tecnicamente fattibile, che va nella direzione di tagliare i costi della politica e rendere efficiente un servizio"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BASTA PAROLE!!

    Frosio, basta parole!! Tu e la LEGA GOVERNATE OVUNQUE (Provincia, Regione, Stato); smettila di fare parole, e INIZIA A FARE QUALCOSA!!!!!!

  2. Scritto da Gio

    Finalmente si svegliano: Consorzio di bonifica e consorzio del parco dei colli alle provincie. Si risparmiano una barca di soldi. Speriamo che tutto abbia un buon fine e che non sia la solita propaganda leghista che finisce in nulla.

  3. Scritto da Utilità Zero

    @17 Possiamo evitare di partecipare al gioco “eliminiamo qualcun altro ?” Cominciamo con l’eliminare le Province ed i Consorzi, poi vediamo. Caro A.z. Bg il valore aggiunto dell’organizzazione politica provinciale è uguale a ZERO. Distinguiamo tra politica e apparati amministrativi , diversamente questi diventano inutili serbatoi di voti multistrato e ci stanno TIRANDO A FONDO. Non me ne importa nulla se servono per stipendiare gli amici, sono soldi miei e voglio che siano utili a qualcosa !

  4. Scritto da Renzo

    @16 – Ma ancora non vi rendete conto che il debito è al 120 %, che la nazione incassa per pagare interessi ,che la capacità di investire è nulla e che fatica a pagare il poco che fa ? Province e consorzi non servono a nulla.
    Volete proprio far saltare il banco ?

  5. Scritto da BASTA CASTA

    concordo pienamente con il n2

  6. Scritto da ex padano

    Ma la Lega non era per abolire le province?

  7. Scritto da ex leghista pentito

    x8 la lega vuole solo l’abolizione di ciò in cui loro non hanno poltrone e interessi, anzi loro fanno la moltiplicazione degli enti per sistemarsi, vedi i “ministeri al nore” ………………………grazie lega e i leghisti che li votano

  8. Scritto da Andrea

    ahahahahha questi leghisti…aboliscono tutto cio’ che non li riguarda….
    ma si vediamola cosi’…quanto una cosa piace tanto ne mangi fino a fare indigestione…poi da quel giorno la odi… che sia arrivata l’indigestione della lega????

  9. Scritto da ex leghista

    perchè non inizia il sig Frosio a tagliare i costi riducendosi lo stipendio e lasciando a casa tutti i suoi porta borse che non sono altro che i suoi amici e sopratutto i suoi parenti ? Il sig Frosio è la massima espressione,dopo Pirovano, del nepotismo in provincia di bergamo.

  10. Scritto da Paolo Comi

    Scusate ma perché Vi stanno così antipatiche le Province?Chi provvederebbe alla riparazione,in caso di frana od altro,la strada che collega,ad esempio,Brumano a Rota Imagna?Lo Stato?la Regione?I Comuni interessati in percentuale decisa da un tribunale.Direi semmai di razionalizzarle ma toglierle sarebbe un guaio tremendo per i piccoli.In ogni caso i dipendenti li si dovrebbe trasferire ad altri incarichi sempre pagati dal cittadino.Cui prodest?

  11. Scritto da gigi

    x 13 ciò che fa la provincia è facilmente accorpabile semplificando le procedure. chi ha a che fare con la provincia si rende conto che la loro esistenza è basata su burocrazia che richiede pratiche, pratiche che richiedono personal, personale che richiede capouffici, capouffici che richiedono dirigenti …………………….te capi ? certo per esistere devi far credere di essere indispensabile ……….ma da qui a esserlo ce ne vuole ::::

  12. Scritto da Ebbasta

    Basta consorzio e basta province . Comi @13 anas,comuni, regioni, comunità montane , qualcuno si occupi di strade, che c’entra la politica ? Del personale che avanza si faccia un pool di scorta per il ricambio pensionistico o per dove serve. Mai avuto bisogno della Provincia in vita mia.Quante palle.

  13. Scritto da A.Z. Bg

    Ottima idea.Le province che sono utili nonostante siano per alcuni il capro espiatorio delle spese metre costano meno di tutti gli altri enti pubblici,sono elette democraticamente.Iconsorzi non si sa neanche da chi sono composti e quanti sono.

  14. Scritto da Giovanni

    I consorzi sono da eliminare,altro che le province.Eliminiamo i prefetti(più costosi delle province)e tante regioni con meno abitanti di quella di Bergamo.Umbria(900000 ab.)Molise(500000 ab.)Basilicata(800000 ab.).La Calabria (1400000 ab.)ha lostesso numero di ab. della provincia di Brescia,l’Abruzzo ne ha 1700000.Tutte queste regioni hanno anche province:2 in Umbria,2 in Molise,4 in Abruzzo,2 in Basilicata e 5 in Calabria.

  15. Scritto da Zognese

    Ma tu vedi i leghisti: vogliono le abolizioni dei Consorzi di bonifica e delle Comunità Montane perchè non hanno sedie e presidenze… ma guai a toccare Province e B.I.M. (vero ente di potere economico!!!) solo perchè è occupato da loro…. sempre più schifato da questi politici….

  16. Scritto da Willi

    Ma bravo che bella idea::
    Ma perchè non elimina le Province che non servono a nulla.
    Forse perchè sono occupate dai suoi compagni di partito??

  17. Scritto da abolizione totale

    facciamo una cosa giusta, aboliamo entrambi, 2 enti utili solo a mangiare i nostri soldi e ingrassare qualche politicante di turno

  18. Scritto da roberto

    bravo FROSIO e bravo ALDEGANI !!!!!!!

  19. Scritto da Luca

    Passare alle Province???
    Inizialmete non era la Lega che voleva abolirle???

  20. Scritto da maledettacasta

    se passano le competenze del consorzio alla provincia non cambia niente. anziché mantenere la “casta” di Moro manterremo quella di Pirovano ;)