BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, una giornata nel ritiro tra orari rigidissimi e cibi sconditi fotogallery

???Per loro questo pi?? che un hotel ?? un collegio???. Uno dei gestori dell'albergo Milano spiega quanto gli alunni del professor Colantuono stiano faticando a Rovetta: "Nessun bis a tavola e ogni mattina la prova del peso".

Più informazioni su

“Per loro questo più che un hotel a quattro stelle è un collegio”. La battuta di Roberto Iannotta, uno dei gestori dell’albergo "Milano" di Bratto, fa capire quanto gli alunni del professor Colantuono stiano faticando nel ritiro di Rovetta. Dieta ferrea, orari rigidi e nemmeno uno strappo alla regola. L’allenatore nerazzurro e il suo staff hanno imposto un regolamento severo a Doni e compagni, per prepararli nel modo migliore in vista della prossima stagione. 
A partire dalla sveglia mattutina che devo suonare al massimo alle 8, visto che la colazione viene servita mezzora dopo. “Prima di sedersi a tavola, però, i giocatori vengono pesati dai componenti dello staff del mister –svela Roberto Iannotta- per verificare con precisione i progressi fisici dopo il periodo di pausa per le vacanze estive”. Poi tutti giù nella sala posta al piano interrato, riservata esclusivamente alla truppa bergamasca, per un primo pasto molto abbondante, in vista della lunga giornata di lavoro. Rigorosamente made in Italy (latte, caffè, fette biscottate, marmellata, crostata e cereali) ma anche con un vassoio di prosciutto crudo per i patiti delle proteine. Della Nutella tanto consigliata dal cuoco della Nazionale in quel celebre spot televisivo, invece, nemmeno l’ombra.
Anche perché dopo nemmeno quarantacinque minuti gli scolari nerazzurri devono già prendere il pulmino per raggiungere il centro sportivo di Rovetta (a circa un quarto d’ora di strada), dove alle 10 suona la campanella della prima seduta di allenamento della giornata. Quella più dispendiosa dal punto di vista fisico perché del pallone, come la Nutella prima, non si vede nemmeno l’ombra. Tanta corsa sul campo e faticosi esercizi in palestra, per mettere fiato e muscoli in vista delle prime partite. 
Per rifocillare gli atalantini ci  vuole il pranzo delle 13, di nuovo al quartier generale di Bratto. Un primo abbondante composto da circa 200 grammi di pasta o riso, rigorosamente senza condimenti ma solo con formaggio o pomodoro, un secondo di carne sempre in versione "light", e tanta frutta fresca. “Cerchiamo di abbondare un po’ con le porzioni –racconta Iannotta- perché a quell’ora sono molto affamati e capita spesso che sia alzino per chiedere un bis che, secondo gli ordini che ci hanno imposto, non possiamo concedere”. 
Dopo aver consumato il pranzo gli idoli della Curva Nord si concedono un paio d’ore di relax, tra una breve pennichella e tanta buona musica. Alle 16 di nuovo sul campo, per la seduta tattica dove finalmente si può vedere la benamata palla. Che diventa quasi uno svago, perché poi alla cena delle 20 si torna a regime: minestrone di verdura e legumi, pesce ai ferri senza condimento e di nuovo frutta di stagione. “Quando hanno finito di mangiare si fermano a lungo fuori dall’albergo con i tifosi che li acclamano –prosegue Iannotta- sono molto gentili nel firmare autografi e nel fare foto”. Dopo l’ultimo pasto della giornata e il doveroso saluto al sostenitori, i più tecnologici si dedicano a Playstation e computer, i più tradizionalisti a carte e dama. Fino alla 23, quando le camere del "collegio" sono pronte ad accogliere tutti gli scolari per la notte. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bignaga

    Più che comuovente..io direi strassiante!

  2. Scritto da giobatta

    peggio che in un CPT!

  3. Scritto da al9000

    MI SORPRENDE CHE CI SIA IL LATTE, UN CIBO ALTAMENTE SCONSIGLIATO PER CHI FA SPORT, ANDREBBE BENE SOLO PER I POPPANTI. STRANO CHE NON VI SIANIO LE UOVA, SPECIE L’ALBUME ALTAMENTE PROTEICO. LASCIAMO STARE LE PROTEINE DEL PROSCIUTTO CRUDO, SONO POVERE E PER DI PIU TRATTASI DI INSACCATO.

  4. Scritto da me

    poverini loro… provate a chiedere a un operaio che fa i turni se gli andrebbe di entrare in questo collegio.

  5. Scritto da Vittorio

    Che articolo commovente, non dare da mangiare a questi poveri ragazzi in colonia estiva a Rovetta è disdicevole.

  6. Scritto da per il commento num.3 e tutti i suoi seguaci

    Non facciamo della facile demagogia pero’………

  7. Scritto da AL9000

    Commuovente anche l’orario della sveglia; massimo le 8 del mattino! che sforzo! Perchè alle 8:30 c’è la colazione.

  8. Scritto da Ma non farmi ridere

    AL9000: il tuo italiano è commUovente, che tristezza!!!

  9. Scritto da antonio

    sveglia alle 8,00…
    7 ore di lavoro al giorno…
    poverini, mi fanno proprio pena!

    firmato:
    un operaio che si sveglia alle 6,30 e lavora 8ore al giorno

  10. Scritto da Optometrista

    Quanti bravi perbenisti in questi commenti inutili: è logico che è tutto relativo e la situazione di un calciatore non si può paragonare ad altre!

  11. Scritto da l76

    @8. .allora dovresti esser al lavoro e non davanti ad un PC
    è un articolo informativo..non chiede pietà per nessuno, certo ma a Bergamo lamentarsi e far polemica è uno sport..
    x informazione c’è gente (e bambini) che lavora 12/4 ore al giorno per pochi spiccioli, in luoghi ad alto rischio.. c’è sempre chi stà peggio..

  12. Scritto da me

    @10. non è fare polemica, è dare il giusto peso alle cose e scriverle in modo corretto, non come se fosse un dramma…!
    Su, sveglia! a Bergamo la metà della gente corre dietro troppo facilmente a queste cose, e perdiamo di vista i veri problemi.

  13. Scritto da canaglia

    A Bergamo la gente corre dietro a queste cose? Nel resto d’Italia no? E la gente che corre dietro alle nozze di William e Kate? E la gente che corre dietro a tante altre cazzate?
    Ma per favore, è un articolo “leggero” e come tale va letto, piuttosto che peso sta dando la gente che fa certi commenti? Siete veramenti patetici.

  14. Scritto da Per non farmi ridere

    COMMUOVENTE