BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Vivi Bergamo”, l’ampliamento fa discutere

Per "Vivi Bergamo il Gioved??" la zona pedonalizzata ?? stata estesa. La scelta genera opinioni contrastanti, tra ottimismo, sfiducia e stupore.

Più informazioni su

Il terzo appuntamento del 2011 di “Vivi Bergamo il Giovedì – Shopping by Night” porta con sé un’importante novità: l’estensione della zona pedonalizzata a Borgo S. Leonardo, includendo così la parte alta di via Moroni e via San Bernardino. Ma cosa ne pensano i commercianti dell’area? La chiusura al traffico delle due vie porta con sé pareri contrastanti.
Da una parte c’è chi giudica l’iniziativa positiva, vedendola come “un’occasione per re-insegnare ai bergamaschi a passeggiare per le strade della propria città”. Quest’ottimismo si presenta con varie sfumature: da una cauta speranza – “Speriamo in bene e vediamo come andrà” – ad un genuino entusiasmo per un “primo passo verso il miglioramento”; c’è anche chi vede quest’iniziativa come “un’opportunità per fare un esperimento, puntando di più sulla visibilità ottenuta dal passaggio di tanta gente più che sulle vendite nel corso della sera stessa”. Sicuramente, la distribuzione della piantina che illustra l’estensione della zona pedonalizzata e la collocazione dei vari eventi sarà un “valido strumento per promuovere l’area del Borgo S. Leonardo, diventando così prova di un’efficace organizzazione dell’iniziativa serale”.
Dall’altra parte, alcuni commercianti osservano con sfiducia “Vivi Bergamo il Giovedì”, giudicando l’iniziativa “troppo limitata e superficiale”. Alcuni esercenti hanno scelto volontariamente di tenere chiuse le porte delle loro attività per la sera del giovedì. Il motivo principale di questa decisione è che, nonostante sia via Moroni che via San Bernardino siano ormai un’estensione del centro città, “le due vie rimangono delle aree di passaggio che non possono competere efficacemente con le attrattive delle vie principali”. A fronte di queste considerazioni, semplicemente, “non vale la pena di rimanere aperti”. Anche chi ha scelto di aderire all’iniziativa e di tenere aperta la loro attività nel corso della serata conserva le sue perplessità: “le due vie vengono ancora trattate come periferiche e l’estensione della zona pedonalizzata non può contrastare tale fatto, se comunque le maggiori attività di intrattenimento della serata vengono comunque concentrate in centro”. A via Moroni e via San Bernardino infatti rimangono un passaggio della banda itinerante “La Garibaldina” ed un paio di eventi locali; proprio questo punta dimostra come vi siano “aspettative eccessive verso i negozi, che pare debbano sostenere da soli il compito di rivitalizzare l’area”.
Al di là dei contrasti tra le posizioni riguardo all’iniziativa, c’è un sentimento generale di stupore sul ritardo dell’estensione della zona pedonalizzata a via Moroni e via San Bernardino, che vengono aggiunte solo al terzo appuntamento del giovedì sera del 2011. Pare che sia stata l’associazione del Borgo S. Leonardo a far richiesta al Comune per ottenere la chiusura al traffico, dando così maggiore visibilità alle due vie per l’evento serale. Sui motivi di tale estensione tardiva, ci sono solo ipotesi: c’è chi dice che “ci sono pochi negozi di richiamo”, mentre per altri “è stato necessario raggiungere un numero minimo di negozi aperti per ottenere la concessione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da DP

    ascoltate sempre i pareri dei commercianti e MAI quello dei residenti esasperati. I primi possono tenere chiuso il proprio negozio e non partecipare alla movida, di contro noi residenti ci siamo e dobbiamo sopportare! BASTA SIAMO STUFI.
    La citta’ e’ dei residenti non dell’ASCOM, vorrei amche ricordare che sono i residenti che eleggono il comune non i commercianti, medita Tentorio!

  2. Scritto da Mitiar1

    Iniziativa sempre ottima. Coi negozi aperti o chiusi poco conta.

  3. Scritto da Walter

    per DP: certo che c’è tanta gente vecchia “dentro” a Bergamo….è una città vuota tutte le sere se anche nei due mesi estivi qualche giovedì c’è un po’ di vita sino alle 24,00 penso che si possa sopportare. Io ieri sera c’ero e ho visto tanta gente con i capelli bianchi che apprezzava la festa …..persone giovani di spirito! Le consiglio una casetta in Maresana ove potersi beare della silenzio e della solitudine. Grazie a chi con impegno organizza queste serate-.

  4. Scritto da Cittadino stupito

    A no? Allora sono prorio stupidate.