BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reintegrati altri due lavoratori alla Frattini

Il Tribunale di Bergamo ha deciso il riconoscimento agli arretrati e al reintegro in azienda alla Frattini Tech del gruppo Mall Herlan.

Più informazioni su

Continua la parabola positiva della Fim-Cils di Bergamo nei confronti della Frattini di Seriate per la cause di lavoro presentante in Tribunale a Bergamo. Nella giornata di giovedì 21 luglio, altri due lavoratori assistiti dai metalmeccanici della Cisl hanno ottenuto il riconoscimento agli arretrati e al reintegro tra gli addetti della nuova società.
“Si tratta di altri due positivi risultati che si aggiungono a quello dei giorni scorsi, altre vittorie importanti per i lavoratori e la Fim che lotta per il riconoscimento dei diritti di tutti i lavoratori” commenta Emanuele Fantini, della segreteria provinciale della Fim.
Tutto ha inizio nel 2009 quando la Frattini Spa di Seriate che produce macchine per la deformazione di contenitori cilindrici ed ha in forza 192 dipendenti, decide di dividersi in due rami. La Frattini Tech assorbe 37 dei dipendenti allora in forza al reparto "metal container" e sarà poi acquistata dal gruppo svizzero tedesco Mall Herlan. Gli altri lavoratori rimangono alla Frattini, al reparto che produce per conto terzi. Attualmente l’azienda è in concordato preventivo dal 2009 e conta 67 dipendenti che sono in cassa in deroga.
Inizia un contenzioso con la Frattini Tech perché assuma tutti i dipendenti del comparto, così sette lavoratori dopo una conciliazione seguita dalla Fim-Cisl vengono riassunti. Altre vertenze prendono la via giudiziaria e settimana scorsa la prima sentenza pone a favore di un dipendente della Frattini Tech, così come la decisione del giudice che in data odierna ha continuato su questa linea reintegrando altri due lavoratori.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.