BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo ospedale, causa dei costruttori Alla Dec si devono 40 milioni? video

Le ormai note "opere di completamento" sarebbero interventi di vario tipo da pagare all'azienda appaltatrice per una serie di contenziosi in corso d'opera. L'impresa in autunno ha promosso una causa da 130 milioni. Il Pirellone pronto a riconoscerne una quarantina.

Più informazioni su

Altro che infiltrazioni d’acqua sotto la torre 5. E’ anche una causa da 130 milioni di euro intentata dall’azienda appaltatrice del nuovo ospedale di Bergamo, la Dec di Bari, contro l’azienda ospedaliera di Bergamo, il vero problema e la vera causa dei ritardi che si stanno registrando alla Trucca. Una causa per la quale la Regione sarebbe già pronta a versare all’appaltatrice una quarantina di milioni. Anche se il condizionale resta d’obbligo.
I costruttori della Dec (gruppo Degennaro) sono andati in tribunale nell’autunno scorso, a chiedere che venissero compensati una serie di adeguamenti, di interventi tecnici non previsti in appalto, e in alcuni casi richiesti dall’Asl, in altri richiesti dall’azienda ospedaliera. Tanti contenziosi risolti in corso d’opera, che ora finiscono in tribunale.
La Dec è l’azienda che ha vinto sia l’appalto per la struttura principale sia quello per la cosìddetta piastra centrale del nuovo ospedale. Appalti vinti con significativi ribassi d’asta. L’azienda è arrivata a muovere una causa per ben 130 milioni di euro, perchè qualcosa non le sarebbe stato pagato. Ci sarebbe una disponibilità a compensare 40 milioni. La citazione in tribunale sembra tanto ricordare l’espressione "opere tecniche di completamento" specificata dal dirigente della Sanità lombarda Carlo Lucchina, parlando degli 85 milioni di euro che devono essere stanziati per il nuovo ospedale (9 sono già nell’assestamento regionale di bilancio). Parte dei quali, invece, andrebbero in impianti informatici e apparecchiature.
La metà di quei nuovi fondi da stanziare, andrebbe alla Dec, e un altro paio di milioni servirebbero per la trincea drenante, anch’essa quindi a carico degli Ospedali Riuniti, della Regione Lombardia, dei cittadini. E c’è altro da non dimenticare: alla Dec è stata anche abbonata qualsiasi possibile penale sul ritardo nella firma di "fine lavori", ma non è chiaro se anche l’attuale assenza di penali sia da ricondurre ai lavori non pagati.
In autunno quindi, mentre si parlava delle infiltrazioni sotto la torre 5,
l’impresa Dec si muoveva su ben altri fronti. Non è però escluso, a questo punto, che ci possa essere una causa in senso opposto, per le infiltrazioni d’acqua e la trincea da costruire e pagare. Non è escluso, inoltre, che tra le parti ancora in campo ci siano anche i progettisti e un rapporto di recente burrascoso con Infrastrutture lombarde e l’azienda ospedaliera.

Più informazioni su

Video correlati

2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Corrado

    A parte il mio giudizio negativo riferito alla scadente linea architettonica dell’edificio, entrando nel merito della contabilità, bisognerebbe prima di tutto analizzare la causa originaria degli aumenti, che certamente si riferiranno a dei “nuovi prezzi”, che magari vanno a sostituire i prezzi originari. E’ da qui che si deve iniziare l’indagine………………………………

  2. Scritto da aldo buso

    Si fanno gare d’appalto al ribasso, vincono aziende dalla struttura poco trasparente (per usare un eufemismo) estranee al territorio e poi si pretende una corretta realizzione dell’opera ….
    Care amministrazioni locali, aprite gli occhi !!!

  3. Scritto da mc

    Peccato che nessuno stia verificando il regolare pagamento dei subappaltatori della Dec che ad oggi sono costretti a chiudere le posizioni pendenti con degli stralci del 40%.
    A cosa sono dovute le varianti della dec?

  4. Scritto da alex r.

    sarebbe carino se la magistratura desse un’occhiata

  5. Scritto da jack

    Caro Aldo Buso le Amministrazioni sono costrette a fare le gare d’appalto. E vogliamo parlare dei ribassi in fase d’asta??? Sai che bello sarebbe se si potesse dare l’incarico ad aziende del territorio già conosciute per professionalità e serietà??

  6. Scritto da franz

    E basta. Chi ha gestito questo appaltoe questi lavori risponda, e soprattutto vada a casa che è meglio.
    Credo che se no saranno i cittadini a provvedere.

  7. Scritto da El Zoro

    Sono d’accordo con Alex , cosa aspetta la magistratura a dare una bella occhiata a questo papocchio, mi sembra dovuto, grazie.

  8. Scritto da luciano015

    Ma i collegi degli ingegneri, degli architetti e di tutti questi eroi della “professionalità” non hanno nulla da dire? Chi ha progettato e diretto questi lavori? I venditori di kebab di città alta?

  9. Scritto da Max

    Classica storia all’italiana, con una situazione nebulosa creatasi già prima della costruzione dell’ospedale, storie di appalti e subappalti, di politici e tecnici incompetenti, e con un processo che andrà avanti per anni a spese dei contribuenti lombardi. Ecco perchè prima o poi faremo la fine della Grecia…povera Italia!!!

  10. Scritto da stefano b.

    questa classe politica è da mandare a casa tutta!
    i soldi dei contribuenti non possono essere buttati nelle paludi a questa maniera.
    non sono all’altezza e/o non hanno un’etica che gli consenta di rimanere ancora seduti sulle Poltrone.

  11. Scritto da NR. 1

    Ma l’interrogtivo nr.1 resta : perchè è stato scelto un terreno acquitrinoso pur essendo perfettamente al corrente di questo problema ?
    Qualcuno potrebbe rispondere ?

  12. Scritto da Doge

    Concordo con n.1. !! Tutti sapevano che quei terreni erano umidi !!! Ci sono sempre stati degli stagni e già da piccoli , 30 anni fa , si andava li x pescare . Tutti sapevano tranne chi ha voluto costruire un ospedale . E chi ha voluto ? CHI. ?

  13. Scritto da luciano015

    I politici che hanno insistito per quell’are si chiamano LEGA, come chiarito bene dall’intervista richiamata iera di Vicentini.
    Ma per questo lavori devono rispondere i Dirigenti, i Progettisti e i Direttori dei Lavori. Altrimenti a che diavolo serve la “Professionalità”? Chi di loro non ha accettato di fare qualcosa perchè lo riteneva tecnicamente o economicamente scorretto? Ripeto la domanda: questi Ordini vogliono battere un colpo?