BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Manfredini nega l’ipotesi di combine

Interrogato un'ora a Milano dalla Procura Federale, il centrale nerazzurro conferma l'incontro con Micolucci in Ascoli-Atalanta, ma solo per un saluto.

Più informazioni su

È durato circa un’ora l’interrogatorio di Thomas Manfredini, compagno di squadra di Cristiano Doni nell’Atalanta, con gli inquirenti sportivi della Federcalcio avvenuto martedì pomeriggio a Milano. Iniziato nel primo pomeriggio nello studio del suo avvocato, Salvatore Pino, (stesso legale dell’attaccante bergamasco) Manfredini avrebbe ammesso l’incontro in campo con Salvatore Micolucci, nel corso della gara Ascoli-Atalanta del 23 marzo scorso, ma solo per un saluto smentendo ogni ipotesi di combine. Domani intanto previsto un ulteriore interrogatorio a Roma, negli uffici della procura federale: sarà ascoltato Raffaele Bianco, giocatore da pochi giorni in comproprietà tra Juventus e Spezia, lo scorso anno al Benevento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    ma perche’ bisogna “ammettere” un incontro in campo se e’ solo per salutare un collega calciatore ?

  2. Scritto da solodea

    inviterei l’Atalanta, e tutti i suoi giocatori, l’anno prossimo a non salutare più nessuno (arbitro e guardalinee compresi) perchè se QUALCUNO SPARLA si potrebbe pensare che si è tentato di fare delle combine con tutti e, soprattutto, di voler magari coinvolgere la terna arbitrale. Ma dove siamo arrivati. Spero sempre che il presidente Percassi agisca contro chi ha diffamato.

  3. Scritto da Michele

    a storia finita, a conclusione di tutto questo, con il giudizio a ns. favore il buon Presidente spero si faccia costruire lo stadio gratis da chi ci ha diffamato fin da subito puntando il dito contro di noi senza sapere nemmeno perché