BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Lombardia vince il gran premio d’onore alla decima edizione di Euroflora

Due premi d’onore, 16 primi premi, 19 secondi premi, 4 terzi premi e due menzioni d’onore Lombardia non solo regione industriale ma anche terra di eccellenza per piante e fiori

Più informazioni su

Due premi d’onore, 16 primi premi, 19 secondi premi, 4 terzi premi e due menzioni d’onore
Lombardia non solo regione industriale ma anche terra di eccellenza per piante e fiori. Per la prima volta la Lombardia si aggiudica il Gran premio d’onore per la migliore partecipazione d’insieme nelle grandi partecipazioni collettive a Euroflora 2011, la manifestazione internazionale di piante e fiori in programma fino a domenica 1° maggio. Attribuito dalla Giuria internazionale presieduta dal presidente della Royal Agricoltural and Horticultural Society of Ghent André De Kerchove de Denterghem il Gran Premio d’onore, massimo riconoscimento per le presentazioni italiane, è stato motivato dalla qualità della produzione florovivaistica, della progettazione e dell’allestimento dello spazio espositivo. Il successo è sicuramente dato dall’eccellenza della produzione delle aziende lombarde che si sono distinte con i loro esemplari di grande livello e in particolare con piante da vivaio arboree, esemplari di acidofile, piante perenni, piante fiorite da giardino. Importante il riconoscimento ottenuto inoltre, per le piante da serra che hanno ricevuto il primo premio d’onore. «Siamo orgogliosi – ha dichiarato Fulvio Saldini presidente di Assofloro Lombardia – di aver ottenuto questi risultati che pongono il settore florovivaistico tra le eccellenze agroambientali della Regione Lombardia».
 
Di tutto rispetto il palmares che vanta complessivamente: un Gran Premio d’onore, un premio d’onore; 16 primi premi; 19 secondi premi; 4 terzi premi e due menzioni d’onore. La partecipazione a Euroflora ha potuto contare sulla presenza di 72 aziende delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e Varese. Il successo rappresenta un input positivo alle aziende e a tutto il mercato florovivaistico in un momento di stasi per il settore, ma che in prospettiva di Expo 2015 potrebbe aprire interessanti prospettive di sviluppo per tutto il comparto. Nuove realizzazioni paesaggistiche e opere di sistemazione del verde pubblico potrebbero essere sviluppate su tutto il territorio regionale ponendo ulteriormente in risalto le eccellenze professionali e produttive.
Altissimo il gradimento da parte del pubblico di Euroflora che fin dalle prime ore di apertura della manifestazione ha affollato lo spazio della Regione Lombardia all’interno del nuovo padiglione B disegnato da Jean Nouvel, apprezzando l’aspetto innovativo e moderno dell’allestimento.
Lo spazio espositivo è stato realizzato con il supporto di Regione Lombardia DG Agricoltura, Sistema camerale lombardo e Expo 2015 S.p.A a cui vanno i ringraziamenti di Assofloro Lombardia e delle aziende florovivaistiche lombarde partecipanti. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.