BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Teleriscaldamento: controversie finite

Il sindaco Heidi Andreina e il legale Rappresentante della Società Energia Bergamo, hanno sottoscritto l’accordo che sancisce la fine di un periodo di controversie circa l’applicabilità del contratto.

Più informazioni su

In data 15/07/2011 il Sindaco del Comune di Credaro, Andreina Heidi e il legale Rappresentante della Società Energia Bergamo S.r.l., hanno sottoscritto l’accordo che sancisce la fine di un periodo di controversie circa l’applicabilità del contratto in essere con gli Utenti del Servizio di Teleriscaldamento e la Società proprietaria dell’impianto di cogenerazione.
Il testo del nuovo contratto è stato siglato alla presenza dei rispettivi legali e con l’ausilio dei Dirigenti del Comune di Credaro; il testo ora verrà inviato a tutti gli Utenti perché ne possano prendere visione ed eventualmente presentare osservazioni entro il 30/08/2011 rivolgendosi direttamente agli uffici del Comune. Il contratto potrà poi essere definitivamente firmato da tutti entro il 30/09/2011.
Il nuovo contratto prevede sostanzialmente una riduzione dell’incremento tariffario inizialmente proposto di circa il 35%, un sostanziale azzeramento dei cosiddetti costi delle “parti comuni”, che diventano 12 €/anno per Unità riscaldata, a fronte di un impegno da parte degli utenti del servizio di Teleriscaldamento di un consumo minimo garantito previsto per tipologia di abitazione ed al versamento di un deposito cauzionale pari ad € 200 per ogni Unità servita.
Queste sono alcune delle novità più importanti che verranno comunque meglio illustrate in occasione dell’incontro pubblico che si terrà dopo il 30/08, in occasione della firma del contratto definitivo.
Energia Bergamo ha inoltre annunciato al Comune l’intenzione di proseguire con gli allacci di nuovi utenti anche all’esterno dell’area dell’ex Consorzio San Fermo, per i quali è prevista una campagna utenti nelle prime settimane di Settembre. Per ora non si è fatto cenno all’ipotesi di sostituire l’attuale motore alimentato a gas naturale con uno alimentato ad olio vegetale; il discorso rimane aperto sui tavoli dei tecnici che ne stanno valutando attentamente la vera convenienza in termini economici ed ambientali.
Con questo nuovo accordo il servizio di Teleriscaldamento potrà ora riprendere il suo “cammino” nelle strade e nelle abitazioni di Credaro, con l’obiettivo di offrire alla comunità un servizio più economico e più pulito in termini di emissioni in atmosfera.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippo

    w la lega w andreina w Calderoli che con l’amico Lesina teleriscalda tutto il mondo con olio di cozza cancerogeno importato dal brasile

  2. Scritto da filippo c.

    Caro sindaco Andreina
    grazie per l’impegno ma quello che hai sottoscritto con i tuoi amici di Bergamo energia vale chiaramente per le utenze del comune di Credaro.
    Perche tutti gli altri utenti dovrebbero pagare costi esorbitanti in ragione del 20-30% in più rispetto alla media di impianti sifatti?
    Perchè devo avere un consumo minimo?
    Perchè devo pagare 200 euro di deposito?.
    Perchè non posso essere libero di usare l’energia più economica per le mie tasche?
    Il comune di Credaro pensi alle buche !!

  3. Scritto da Padano incazzato

    Basta balle!!!!
    Fora dei bale!!!