BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Provincia: ???Insonorizzazione, Sacbo apra il portafoglio???

Niente tetto ai voli di Orio, solo una sollecitazione a Sacbo ad aprire il portafoglio e finanziare gli interventi di insonorizzazione.

Niente tetto ai voli di Orio, solo una sollecitazione a Sacbo ad aprire il portafoglio e finanziare gli interventi di insonorizzazione. E’ il succo dell’ordine del giorno approvato dal Consiglio provinciale e presentato dalla maggioranza Lega Nord e Pdl con il sostegno della Lista Bettoni. Bocciato invece il testo proposto dal Partito democratico e da Sel che ricalcava le richieste presentate dai sindaci dell’hinterland. L’ordine del giorno approvato punta soprattutto a ottenere in breve tempo i soldi che la società deve investire come previsto dall’accordo di programma sottoscritto con Provincia e Regione Lombardia. Mentre il centrosinistra chiedeva con forza studio epidemiologico, opere concrete di prevenzione e mitigazione e soprattutto limite ai voli notturni e ai movimenti previsti dalla valutazione di impatto ambientale del 2003. Insoddisfatti gli esponenti del comitato aeroporto presenti in aula. La discussione si è svolta tra i mugugni dei cittadini di Colognola che non hanno mancato di sottolineare la scarsa attenzione nei loro confronti da parte di alcuni consiglieri. “Si ritiene che il Consiglio Provinciale possa e debba schierarsi come ente istituzionale di riferimento a fianco dei Sindaci direttamente interessati dal traffico aeroportuale per sollecitare un puntuale impegno di Sacbo – si legge nel testo dell’ordine del giorno approvato – sia nell’aggiornamento costante nel tempo di tutti i parametri di riferimento per l’impatto ambientale sia per investire adeguate risorse finanziarie (utilizzando quelle in giacenza e nuove risorse) negli interventi di mitigazione acustica richiesti dai Sindaci sia per gli edifici pubblici che per gli edifici privati maggiormente penalizzati”. Il presidente Ettore Pirovano dal canto suo ribadisce i concetti espressi un paio di settimane fa. “È pericoloso porre limiti all’aeroporto – Dobbiamo ragionate in termini di provincia e riferirci ai cittadini della provincia di Bergamo. Trovo doveroso insistere con la società per mettere in atto quanto scritto nel protocollo d’intesa e quindi rispondere alle richieste dei cittadini”.
“E’ la prima volta che il Consiglio Provinciale richiede a Sacbo di aprire il portafoglio e di pagare per la mitigazione ambientale e acustica per i cittadini che subiscono i disagi derivanti dal traffico aeroportuale – spiega Matteo Oriani, Pdl, primo firmatario con Alberto Piccioli Cappelli dell’ordine del giorno -. E’ un passaggio significativo ed innovativo che trova la necessaria mediazione tra le necessità di tutelare l’aeroporto, infrastruttura strategica per la nostra provincia, e le necessità e i bisogni dei cittadini che vivono vicino e sotto le rotte di decollo e atterraggio”.
“Pdl e Lega hanno votato contro le richieste presentate dai sindaci dei loro stessi partiti – è il commento di Matteo Rossi -, la montagna ha partorito il topolino. Dopo sette mesi di attesa dei sei impegni richiesti dai sindaci ne è stato approvato solo uno. Siamo di fronte all’incoerenza al governo. E comunque in autunno vedremo quanti soldi saranno stati messi a disposizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da convergenze

    dell’apertura dei portafogli e dell’abbattimento degli sprechi
    Con l’abolizione della provincia di bergamo si puo’ insonorizzare il territorio?

  2. Scritto da Laura

    Comincia tu Pirovano, col tuo doppio incarico e l’auto blu

  3. Scritto da guga

    e per la salute e l’inquinamento come si procede? insonorizziamo anche i nasi?

  4. Scritto da la belota

    Con i soldi risparmiati abolendo la provincia ed eliminando i doppi incarichi compresi quelli dei pianisti e security manager, si insonorizzano tutti gli edifici che ne hanno bisogno.

  5. Scritto da indignata

    Ogni commento, risulterebbe troppo buono per i nostri insensibili amministratori provinciali e comunali, ed anche per i lor signori del PD e IDV che ora si affannano a fare i buoni samaritani , ma che quando amministravano la città, hanno permesso lo scempio ambientale che ora lamentano. Spero solo che in campagna elettorare, i politici tutti abbiamo il buon gusto di non chiedere voti ai cittadini che per colpa loro stanno subendo dei danni ambientali gravi, seguiti anche da danni patrimoniali

  6. Scritto da gigi

    Il signor Pirovano sta dimenticando che l’aeroporto di Orio sta operando in spregio alle prescrizioni di legge – il VIA del 2003 che prevede precise prescrizioni tra cui il limite dei voli, ma anche delle Unità di traffico (6.250.000 come previsto anche dalla delibera della Provincia mentre siamo già oltre gli otto milioni) e della popolazione “esposta” (1850 persone e siamo già a diecimila).

    Ce ne ricorderemo alle prossime elezioni!!!!!!!

  7. Scritto da agnese

    Pirovano perchè non sposti l’aereporto a Caravaggio?
    Dopo Brebemi, interporto. area industriale con MegaHotel ecomostro davanti al Santuario l’aereoporto sarebbe la ciliegina sulla torta.

  8. Scritto da pippo

    isonorizzare i tetti sarebbe fantastico, ma non basta d’estate è un incobo perchè non prevedere più verde con alberi che oltre ad abbattare il suono sarebbero una fonte di ossigeno, ma non solo i doppi vetri e….