BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gabbiadini: “Sono vicina al sogno di giocare in serie A”

Le bergamasche presentano il secondo libero, la bergamasca classe 1992 cresciuta nel settore giovanile rossoblu.

Più informazioni su

Una novità inaspettata e una conferma. La conferma è che il Settore Giovanile del Volley Bergamo continua a essere il serbatoio e l’anticamera della serie A. La novità inaspettata è il cambio di ruolo che porterà la schiacciatrice Angela Gabbiadini, bergamasca classe 1992, a vestire i panni di secondo libero della Norda Foppapedretti per la stagione 2011-2012.
“Faccio un passo importante per avvicinarmi al mio sogno, giocare in serie A con la Norda Foppapedretti. E’ il desiderio che ho da quando sono arrivata in questa società, sei anni fa”.
Angela, fino allo scorso anno schiacciatrice della formazione rossoblù che ha partecipato al campionato di serie B2, rivoluzionerà il suo modo d’essere pallavolista e si tufferà in una grande avventura.
“Inizialmente, l’idea del cambio di ruolo è stata traumatica, perché vado incontro a nuove e più grandi responsabilità. Fare l’attaccante ho sempre pensato che fosse quello a cui sono più portata, però sono felice di questa grande occasione. Accettare di diventare un libero è una sfida in più che mi sono posta”.
La Norda Foppapedretti ha visto in Gabbiadini le qualità per provare un nuovo salto.
“La Società mi ha fatto sentire di credere molto in me e nelle mie possibilità. Questo è stato uno dei motivi che mi ha spinto a buttarmi in questa avventura che credo sarà indimenticabile”.
Ha respirato il profumo della serie A già in altre occasioni, soprattutto in occasione del percorso europeo della passata stagione: “Ho vissuto lo scorso anno l’esperienza delle trasferte di Champions League. Le ragazze si sono sempre dimostrate tutte molto disponibili, pronte ad aiutare noi giovani. Questo mi lascia tranquilla, perché so che troverò sempre qualcuno pronto a darmi una mano”.
Pronta dunque al grande salto e sentirsi addosso il nuovo ruolo. “Il livello della serie A è molto alto e da queste compagne posso solo imparare. Ho tanto entusiasmo e anche un po’ di paura, soprattutto paura di deludere le persone che credono in me. All’inizio dovrò vincere un po’ di insicurezza e reprimere l’istinto di attaccare la palla… ma so che vivrò un’esperienza incredibile”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.