BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le cascate del Serio “si esibiscono” di notte

Sabato 16 luglio torna lo spettacolo delle Cascate del Serio in notturna, secondo appuntamento di Parco Vivo 2011, la kermesse di eventi organizzata dal Parco delle Orobie Bergamasche.

Più informazioni su

Sabato 16 luglio torna lo spettacolo delle Cascate del Serio in notturna, secondo appuntamento di Parco Vivo 2011, la kermesse di eventi organizzata dal Parco delle Orobie Bergamasche per dare a tutti la possibilità di godere delle bellezze e delle tradizioni racchiuse in una delle più grandi aree naturalistiche della Lombardia.
Il programma, messo a punto dall’amministrazione comunale di Valbondione, propone una camminata enogastronomica con partenza alle 17 dalla chiesetta di Santa Elisabetta nel borgo di Bondione Vecchia sulle note del concerto del Gruppo Ottoni del Conservatorio “Donizetti” di Bergamo, diretto dal maestro Ermes Giussani. Dalle 21.30 alle 22 sarà possibile ammirare le cascate in tutto il loro splendore dall’Osservatorio faunistico e floristico di Maslana.
Con 315 metri di dislivello Le Cascate del Serie sono le più alte d’Italia e le seconde in Europa. 10 mila metri cubi d’acqua provenienti dal Lago del Barbellino, a quota 1.750, nei pressi del Rifugio Antonio Curò, compiono un triplice salto di 166, 74 e 75 metri, terminando nelle acque fiume di Serio, la cui portata aumenta fino a 6 metri cubi d’acqua al secondo.
Fino al 1932 le cascate erano visibili tutto l’anno, perchè scendevano naturalmente dal Piano del Barbellino, in cui confluivano le acque provenienti dal Recastello, dal Gleno e da altre cime che fanno di questa zona una delle più suggestive di tutte le Orobie. Nel 1931 la costruzione della diga del Barbellino per la produzione di energia elettrica ha sbarrato il fluire delle acque per dare vita all’omonimo lago artificiale. Grazie a un accordo con ENEL, nel 1969 le cascate vennero riaperte. Fino al 1990 l’apertura era programmata una solo volta all’anno nel mese di luglio. Dal 1991 divennero due gli appuntamenti con questo evento, per poi passare alle attuali cinque, di cui una sola è programmata in orario serale. Le prossime aperture sono in programma domenica 21 agosto, 18 settembre e 9 ottobre, dalle 11 alle 11.30.
“Per il quarto anno consecutivo, Parco Vivo propone questa iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comune di Valbondione – ha commentato Grassi -. Grandi e piccini, appassionati di montagna o escursionisti alle prime armi potranno raggiungere in sicurezza i 1.200 m di altitudine e godere di uno spettacolo unico nel suo genere, che cercheremo di rendere ancora più gioioso con i sapori e i suoni di questo luogo”.
Giovedì ha preso il via al Rifugio Valledeldrago di Baresi la mostra “La natura disegnata”, primo appuntamento del ciclo “Pagine Verdi”, grande novità dell’edizione 2011 di Parco Vivo. La mostra presenterà i disegni di Stefano Torriani, artista di San Pellegrino con la straordinaria capacità di rappresentare con matite colorate i dettagli della natura mantenendone un buon rigore scientifico. La mostra sarà visitabile per la gioia di tutti gli appassionati fino al 30 luglio Oltre alla mostra alle 15.30 presso la chiesa parrocchiale di Baresi è prevista la proiezione di disegni di Stefano Torriani sul tema "Farfalle autoctone" con intervento dell’autore. A seguire visita guidata dal Prof. Giacomo Calvi alla chiesa di Baresi e con i responsabili della "Compagnia dei Libertari" visita al giardino geologico.
Parco Vivo prosegue fino a ottobre con molte iniziative per scoprire i segreti e lo spettacolo unico che la natura delle Orobie è in grado di offrire. Il programma completo degli eventi è consultabile sul sito www.parcorobie.it . Alla sezione Pagine Verdi è dedicato il sito www.pagine-verdi.info

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.