BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Hanno mancato di rispetto all’Atalanta”

L'allenatore difende la sua squadra per il caso "scommesse": "La nostra storia va rispettata, ne usciremo a testa alta. Il mercato? Ci stiamo muovendo".

Più informazioni su

“L’Atalanta è una società seria, con una lunga storia che va rispettata. In questo periodo in alcuni casi è stato mancato di rispetto”. Stefano Colantuono difende la sua società e i suoi ragazzi, attaccando chi ha infangato il nome della Dea per la vicenda “scommesse”: “Alcune cose potevano essere trattate in modo diverso, con maggiore sensibilità. Poi si possono avere idee diverse, per carità, ma bisogna sempre avere massimo rispetto. Ai tifosi dico di continuare a viaggiare a testa alta come hanno sempre fatto perché rappresentano una realtà importante. Anche a loro questa estate qualcosa è stato tolto, ma devono stare tranquilli e continuare a sostenerci come hanno sempre fatto. E, sono certo, continueranno a fare”.  Intanto il gruppo ha ripreso il lavoro in vista della prossima stagione: “Siamo quasi una trentina, pronti per iniziare a lavorare nel modo migliore. Potremo aggiungere qualcuno strada facendo,  visto che il mercato è aperto fino a fine agosto. Stiamo cercando dei rinforzi per affrontare nel modo migliore il campionato, ma su questo ho piena fiducia nella società. Marino lo conosco dal 1986, dai tempi dell’Avellino, ed è uno dei dirigenti più preparati del nostro panorama calcistico. Speriamo ci possa regalare qualche colpo dei suoi”. Intanto l’acquisto più importante dell’Atalanta è stata la decisione di Cristiano Doni di continuare a giocare: "L’ho trovato bene stamattina, carico e motivato come sempre. Ovviamente anche un po’ tirato, dopo queste turbolente settimane. Sappiamo bene tutti l’importanza che ricopre la sua figura in questo gruppo, in campo e fuori". Ma Colantuono azzarda, dopo aver indovinato la carta Bonaventura all’inzio della scorsa stagione, anche una possibili sopresa: "Fate attenzione a Gabbiadini, è un ragazzo che potrà fare molto bene. Favini mi ha raccontata la sua umile storia e mi ha entusiasmato. Senza dimenticarci le sue grandi doti tecniche. Ci sarà da divertirsi". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tranzollo

    molti nemici molto onore

  2. Scritto da bibi

    gli unici che eventualmente hanno mancato di rispetto sono i giocatori qualora fossero colpevoli

  3. Scritto da ivan

    bravo mister….FORZA ATALANTA

  4. Scritto da avanti tutta

    con che coraggio TU caro 1 ….

  5. Scritto da che pelo

    mancato di rispetto ? che coraggio !!