BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Teleriscaldamento: uno guadagna, gli altri subiscono

Pubblichiamo la nota di Federconsumatori in merito ai lavori per la posa della rete di teleriscaldamento in citt??.

Più informazioni su

Pubblichiamo la nota di Federconsumatori in merito ai lavori per la posa della rete di teleriscaldamento in città.

Come prevedibile la ripresa dei lavori di posa delle tubazioni da parte di A2A per la rete del teleriscaldamento e la contemporanea apertura di cantieri stradali stanno provocando notevoli disagi sia a chi abita sia a chi deve muoversi in città.
Accertato che la gente subisce

notevoli disagi, mentre A2A sta realizzando un’opera che le garantirà notevoli vantaggi economici (anche perché sarà la sola Azienda a erogare il servizio di teleriscaldamento a Bergamo), riteniamo legittimo chiederci quale sia la convenienza/ritorno per l’Amministrazione e di conseguenza per gli amministrati.
Se l’unico vantaggio è quello che presumibilmente si migliorerà la qualità dell’aria, questo oggettivo beneficio per tutta la popolazione non crediamo sia sufficiente a compensare la città dello stravolgimento delle strade e dell’impazzimento del traffico.
Noi sosteniamo che, in omaggio alla decantata linea di trasparenza che il Comune ha deciso di intraprendere, se A2A sta offrendo delle compensazioni di varia natura, a partire da eventuali lavori di sistemazione delle strade o di altro, oltre al dovuto ripristino a regola d’arte di quanto viene manomesso, sarebbe buona cosa se i Cittadini ne fossero messi al corrente.
Nel caso in cui, pur in presenza di interventi sfregianti del territorio (possono dire quel che vogliono ma ci sono ancora le cicatrici dei lavori fatti l’anno scorso) e deleteri per la qualità di vita di chi oggi sul territorio vive e lavora, nessun indennizzo fosse previsto, i nostri Amministratori dovrebbero preoccuparsi per ottenerli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Umberto Dolci

    Egregio “Giorgio57”: forse non è chiaro (a Lei) che l’intento di Federconsumatori è quello di fare l’interesse comune. Se un’impresa ottiene condizioni di monopolio in un settore energetico, con conseguenti utili, e, per realizzare l’opera usa dei beni di tutti (il territorio), non vedo cosa osti a esigere un indennizzo per i disagi presenti (e per i futuri costi) che i cittadini subiscono. Questo non è ragionare solo rispetto al ns. portafoglio. Diverso è il Suo caso personale.

  2. Scritto da angelo

    Attenzione, giorgio57 offre da bere a tutti. In questo momento di vacche anoressiche, il signore può permettersi di venirci a dire di non pensare ai soldi! Prosit giorgio57, beato te.
    Sappi comunque che il progresso (anche sacrosanto come quello di salvaguardare il nostro ambiente) non andrà mai da nessuna parte senza un riscontro per gli utenti, finchè ci sarà libertà di scelta, fosse pure quella di non accendere la caldaia e starsene al freddo.

  3. Scritto da el-barto

    Appare strano che federconsumatori si accorga solo ora dei lavori per il teleriscaldamento! Che sia un intervento politico???
    Credo che i benefici all’ambiente siano già sufficienti a giustificare i disagi patiti in un periodo che vede diminuire sensibilmente il traffico.
    Credo inoltre che i risparmi si avranno anche per coloro che saranno collegati al teleriscaldamento. Se la smettessero tutti di strumentalizzare qualunque cosa per scopi politici forse le cose andrebbero meglio.

  4. Scritto da berghem

    Si vabbè…troppo facile lamentarsi di tutto! Tutti che vogliono la botte piena e la moglie ubriaca…

  5. Scritto da Fuzzimib

    @1
    hai probabilmente ragione sulle critiche un po’ gratuite sui disagi al traffico, ma ho paura che ti sbagli di grosso sui benefici economici per le famiglie che saranno collegate al teleriscaldamento. Le prime bollette, mi sembra di ricordare da un articolo di bgnews, erano alquanto salate.

  6. Scritto da alessandro

    Sono da alcuni anni collegato al T/R zona Loreto. Risparmi tangibili in bolletta non ne ho visti. Forse se li sono pappati tutti la A2A e la ditta Rodeschini, che ha curato il collegamento con il condominio. Quelli che avevano il riscaldamento a gas non si sono collegati perchè ritenuto poco conveniente. Sui risparmi a favore degli utenti vi è poca trasparenza. Meditate, associazioni consumatori, meditate.

  7. Scritto da giorgio57

    ma quando la smettiamo di ragionare sempre e solo rispetto al nostro portafoglio? Anche se le famiglie non risparmiassero niente, a parità di spesa in un anno, l’opera va fatta per l’ambiente; eliminare centinaia di caldaie (a proposito nei costi mettiamo anche le manutenzioni, le sostituzioni e le rotture delle singole caldaie) significa sicurezza e ambiente più sano. Questo basta e avanza. Io ho messo i pannelli solari per l’acqua calda, anche se alla fine non risparmio non ho consumato gas