BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Saluto romano, la Fim Cisl sgrida Testa

Il vicesindaco di Boltiere è anche rappresentante sindacale alla Marcegaglia. Uliano, segretario provinciale Fim Cisl: "Valori resistenza sono nel nostro statuto".

Più informazioni su

La Fim Cisl di Bergamo condanna con forza il gesto di saluto romano fatto da Maurizio Testa, che "oltre ad essere vicesindaco di Boltiere è un nostro rsu eletto in azienda".
"I valori della resistenza – si legge nel comunicato Fim – Cisl – sono dentro i valori della costituzione del nostro paese e dello statuto del nostro sindacato e sono il faro della nostra azione sindacale. Il pluralismo di idee dei nostri militanti è una ricchezza, quando questo viene esercitato in un quadro di valori di democrazia, solidarietà e libertà che sempre hanno caratterizzato il sindacato confederale.
Per questo motivo abbiamo ribadito con determinazione la nostra condanna e lontananza da quel gesto e abbiamo apprezzato le scuse e la presa di distanza da parte di Maurizio Testa, e il giusto richiamo da lui espresso ai valori della democrazia del nostro paese".

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aladin

    Sono d’accordo. La Cisl ha fatto una pessima figura. Di fatto tollera che un suo rappresentante faccia apologia di fascismo.
    Non è solo una caduta di stile.

  2. Scritto da Roberto

    E basta lo dimettano,se no almeno per coerenza abbandonino il comitato antifascista bergamasco, non ne sono degni!

  3. Scritto da outlaw

    E’ fascista anche nel suo rappresentare i lavoratori….Uliano svegliati e buttalo fuori

  4. Scritto da Bla

    Bla,bla,bla………………

  5. Scritto da apologia

    MA QUALE APOLOGIA ? e poi un vero fascista non farebbe mai il saluto voltando le spalle al duce….

  6. Scritto da Ora basta!

    Pessima figura della CISL
    Ad un gesto del genere, un Sindacato non può reagire con una tiratina d’orecchie soft e pretendere di chiudere così la questione
    La CISL doveva chiedere e pretendere dal proprio rappresentante sindacale le DIMISSIONI.. in caso contrario avrebbe dovuto sollevarlo dall’incarico che ricopre

  7. Scritto da Vladimiro

    Affermare “il fascismo e’ nato,vissuto e morto con Mussolini” NON è prendere le distanze dai disvalori del fascismo, al contrario significa fare apologia della dittatura fascista. Se Uliano non lo capisce, se Uliano vuole salvare capra e cavoli, significa che nella Cisl abbiamo un problema ancora più grosso di Testa.

  8. Scritto da marilena

    ancora una volta la cisl dimostra da che parte sta Le dimissioni dall’incarico di delegato erano il minimo che doveva esigere da un personaggio del genere.

  9. Scritto da roberta

    adesso capiamo chi sono gli iscritti che rappresentano la cisl nelle fabbriche

  10. Scritto da roberto

    Ma non gli ritirano la tessera? Non è incompatibile col ruolo di delegato sindacale? Mica penseranno di cavarsela con una lavata di testa e via….

  11. Scritto da Vladimiro

    Apprezzo la presa di distanza del Testa da se stesso, apprezzo la presa di distanza di Uliano dal Testa, apprezzerei ancora di più il passare dalle parole ai fatti, una volta finiti i distanziamenti. Il Testa non è un adolescente che ha fatto una goliardata, se i suoi atteggiamenti pubblici sono in contrasto con lo statuto c’è una sola via d’uscita. Gli ascessi vanno incisi e spurgati, prima che possano causare guai peggiori.

  12. Scritto da Elia antifascsta sempre

    Ma come si fa a dire certe cose? La FIM CISL sgrida Testa…cosa fa gli tira le orecchie, lo mette dietro la lavagna, …….ma non ci si vergogna più di nulla ormai in casa CISL. Un fascista dichiarato va allontanato dall’organizzazione punto e basta. Altrimenti non si può manifestare il XXV aprile e avere in casa i mussoliniani dichiarati.

  13. Scritto da Mauro C.

    Ma scusate dove le avete lette le scuse di Testa? Chi le ha viste, chi le potute ascoltare…forse questo Giuliano della Cisl che scrive robe del genere. Ma i lavoratori meritano rappresentanti di questo genere. L’Italia va davvero a rotoli-

  14. Scritto da Alessandro

    No alla Cisl puoi fare il delegato il consigliere provinciale il vice sindaco il segretario di partito e poi loro NON FANNO POLITICA MA SOLO SINDACATO. per favore non prendeteci in giro.

  15. Scritto da Wids

    Il più grande sindacalista era Mussolini…studiate!

  16. Scritto da T.F.

    Ho lasciato la cisl diversi anni fa,ero nella RSU,RSL e nel Direttivo,quando alle elezioni regionali mi passarono un bigliettino con il nome di chi secondo qualcuno avrei dovuto votare,capii tutto e decisi di andarmene(non fu l’unico fatto che mi porto a fare cio,ma diversi altri ce ne furono) facendo disdire tutte le tessere sindacali da me portate alla cisl. Ogni giorno in piu che passa mi rendo conto di non aver sbagliato.