BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggi, in città pannelli luminosi per i posti liberi

E' uno degli obiettivi del nuovo Piano del traffico che sarà presentato ai consiglieri comunali dall'assessore Ceci.

Più informazioni su

"Paleocapa 90 posti liberi": è una scritta su pannello luminoso che in futuro potremmo veder comparire per le strade di Bergamo. Qualcosa di simile i bergamaschi avranno notato, sicuramente, girando per altre città d’Italia e soprattutto d’Europa: cartelli luminosi ed elettronici che indicano quali sono i parcheggi liberi e quali quelli occupati. Nel caso della città ce ne saranno di sicuro per via Paleocapa, piazza della Libertà, via Borfuro. E’ uno dei propositi e degli obiettivi del Piano urbano del traffico che oggi, 15 luglio, sarà presentato ai consiglieri comunali di Bergamo dall’assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci. Nello stesso Piano Palazzo Frizzoni si pone l’obiettivo di individuare 700 nuovi posti auto e di realizzare quattro nuove Zone 30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pm

    @1: per le biciclette hanno già provveduto: eliminazione di qualche tratto di ciclabile, e un po’ di vaghe promesse future. Spero sinceramente che non facciano altro, non si sa mai.
    Per le auto, dopo il ripristino di un po’ di parcheggi in centro, vediamo se li rimetteranno anche in Piazza Vecchia, visto che il concetto di mobilità di questa giunta è in stile anni ’50.

  2. Scritto da mi interessano le zone 30

    Ottima idea, se fatta bene e in buona fede. Se fatta male e in malafede, serve a salire nelle graduatorie di citta’ verde (quelle con tante zone 30 e ztl) ma a rimanere la solita citta’ auto&cemento. Come nel caso dello scandalo di piazzetta Santo Spirito, la piazza piu’ bella di citta’ bassa, in piena ztl e con divieto di sosta permanente e ubiquo, ridotta da ns distinti concittadini ad un area di sosta selvaggia fin davanti al portale chiesa, cosa ben tollerata da giunta e circoscrizione.

  3. Scritto da aldo buso

    Tutti che si lamentano delle auto, ma tutti sono proprietari di almeno un mezzo a testa (sovente anche di 2 o 3 tra auto e moto)…
    Quanta ipocrisia, quanto falso ecologismo…
    quanta sterile voglia di lamentarsi e scaricare continuamente le colpe ad altri anche del proprio comportamento incivile e maleducato (vedasi parcheggi selvaggi ovunque)….

  4. Scritto da zone 30 vere!

    Quanto è vero il commento 3, proprio uno schifo quella piazzetta. Dei comodissimi parcheggi in centro, gratis e nessuno fa niente. Dove sono quelli delle regole?

  5. Scritto da nico

    Se questi fantomatici pannelli funzioneranno come quelli presenti oggi alle fermate dei bus ci sarà da mettersi le mani nei capelli. Ma oltre a questi provvedimenti per le automobili nel piano urbano del traffico ci sarà qualcosa per i mezzi pubblici? e per la mobilità alternativa alle automobili private? qualcosa per le biciclette ci sarà? e per il bike sharing? finora solo annunci su annunci ma di nuove stazioni BiGi neanche l’ombra eppure basterebbe poco per incentivare e migliorare l’offerta