BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stefano Lucchini, a Bergamo per riconquistare la Nazionale

Difensore duttile e abile nel gioco aereo, prover?? a sorprendere di nuovo Prandelli. Cresciuto nella Cremonese, ?? esploso con Delneri alla Samp.

Più informazioni su

L’intento è prestigioso: riconquistare la maglia della Nazionale in vista degli Europei del prossimo anno. E per cercare di centrare il suo obiettivo Stefano Lucchini ha scelto l’Atalanta. Il primo vero acquisto della società nerazzurra di questa estate arriva dalla retrocessa Sampdoria, partita, lo scorso anno, addirittura dai preliminari di Champions League.
Lucchini è un difensore che può giocare in diverse posizione della retroguardia e, dall’alto del suo metro e 86, è molto abile nel gioco aereo. Nato a Codogno in provincia di Lodi, il 2 ottobre 1980, cresce calcisticamente nella Cremonese, dove resta per undici anni fino all’esordio in Prima squadra. Nel 2000 si trasferisce a Terni dove trova Paolo Borea, braccio destro di Paolo Mantovani nella Sampdoria più grande di tutti i tempi, che ne diviene una sorta di padre calcistico. In rossoverde conquista la nazionale Under 21, e agli ordini di Claudio Gentile arriva alle semifinali nell’Europeo del 2002. La sua consacrazione la ottiene ad Empoli, dove in cinque brillanti stagioni diventa un idolo dei tifosi toscani. Un’ avventura che gli permette di sbarcare a Genova, sponda Sampdoria, nel 2007. Il suo primo gol in blucerchiato arriva subito nella sua prima apparizione ufficiale: a Burgas, in Intertoto, contro il Cherno More. Diventa un punto di forza della squadra dei miracoli di Delneri, formando insieme a Gastaldello una coppia centrale a tratti insuperabile. Fino all’epilogo della scorsa, sfortunata, stagione. Nel frattempo, il 6 agosto 2010, ha  ottenuto la sua prima convocazione nella Nazionale maggiore da parte del nuovo CT Cesare Prandelli, per la partita amichevole contro la Costa d’Avorio. L’unica, almeno per ora.
Nel paese dove è cresciuto, Castelnuovo Bocca d’Adda (in provincia di Lodi) ha aperto una scuola calcio per i più piccoli che porta il suo nome. Sposato con la conterranea Elena, ha un bimbo di nome Matteo. Impegnato anche nel sociale, attraverso il suo sito organizza aste benefiche su Ebay dele maglie dei suoi colleghi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.