BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per i ministeri a Monza mobili da Catania

Sono già arrivati i mobili ma non sono della Brianza (famosa nel mondo per la produzione di mobili), sono catanesi. Arrederanno tre stanze, 150 metri quadrati in tutto.

Più informazioni su

La data del 23 luglio, indicata dal ministro alla Semplificazione, il bergamasco Roberto Calderoli, come giorno di apertura degli uffici di rappresentanza dei Ministeri al Nord, si avvicina e così alla Villa Reale di Monza i lavori per allestire gli spazi proseguono a ritmo serrato. Sono già arrivati i mobili ma non sono della Brianza (famosa nel mondo per la produzione di  mobili), sono catanesi. Gli scatoloni avevano la dicitura ‘Flycom-Compir arredamenti per ufficio’ di Scordia. Gli operai hanno scaricato e assemblato quattro scrivanie e due armadi.
Il mobilio servirà ad arredare tre stanze, per un totale di 150 metri quadrati in un buio corridoio al pinao terra del settore Cavallerizza della Villa, per due sedi ministeriali, quello di "sportello" per le riforme istituzionali e quello per la semplificazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe Rota

    Io non so a che gadget si riferisca Lei che si firma ” passante” chiaramente avendo paura di mostrare la propria identita’ : Le assicuro che i gadget tanto per farle un esempio della scorsa edizione della BERGHEM FEST e anche quelli che si venderanno alla manifestazione di quest’ anno sono stati affidati per la realizzazione ad una societa’ di Bergamo. Meglio informarsi bene prima di sconfinare dal campo della realta’ a quello delle allucinazioni.

  2. Scritto da chi sa???

    qualcuno sa in concreto qual è l’iter ministeriale per appaltare l’acquisto dei mobili?

  3. Scritto da Ste

    concordo pienamente con Paolo e aggiungo, ironicamente, a quando i ministeri padani?

  4. Scritto da eridano

    sta lega qui ormai si sta rivelando sempre più una delusione , un bluff un colossale bluff , e questa è ormai una delle tante ciliegine sulla torta (che si pappano solo loro .. intendo i politici eletti per la lega )

  5. Scritto da passante

    E’ il minimo che i mobili arrivino da Catania considerando che i gadget della festa padana provenivano tutti dalla Cina….pure sbagliati(8 punte il sole delle alpi)Per non parlare del film voluto da Bossi(un sonoro flop) sul Barbarossa con costumi e armi provenienti dall’INDIA .Che fantasia per il territorio sti leghisti…..Boccaloni e senza dignità

  6. Scritto da se così è

    se così è, vuol dire che le cose sono state fatte con trasparenza, e purtroppo leggi, bandi e quant’altro non consentono di agire territorialmente: se si potesse dare prelazione alle aziende locali, sarebbero state loro a fornire gli arredi. Infondo, è quello che ha sempre detto la Lega, ma che è sempre stato osteggiato dalle altre forze politiche, soprattutto di sinistra

  7. Scritto da Sleghiamoci

    questa è la prova reale che la Padania non esiste…..

  8. Scritto da Paolo

    Ma che i mobili provengano da Catania non mi sembra una grande notizia.
    La notizia è che sprechiamo altri soldi per arredare e mettere del personale in una nuova sede inutile.. di sola rappresentanza.. per il ministero della semplificazione?!?
    Ma non dovremmo ridurre i costi della spesa pubblica? Della politica? Non dovremmo tagliare le sciocchezze?
    E invece la paghiamo ancora noi.

  9. Scritto da gigi

    dopo il regalo del governo al comune di Catania per 140 mln euro, sindaco medico di Berlusconi, e con il beneplacito della lega, questa notizia dei mobili chiude perfettamente il cerchio, aumentano gli scheletri nell’ armadio (anzi nel mobile) del leghisti

  10. Scritto da cip per ciock

    Con i problemi reali e i debiti che ci strozzano hanno il coraggio di farci ingoiare qualsiasi rospo. E questo sarebbe interessarsi ai problemi della gente? Ma hanno provato ancora ad arrivare alla fine mese con 950 euro (per chi è fortunato ad avere lavoro)Noi subito a pagare 10 euro sulle ricette e loro FORSE dalla prossima legislatura a rinunciare al caffè.Perchè diamo loro sempre ossigeno e a noi tassano pure l’aria???

  11. Scritto da lettore

    Anche a me che i mobili arrivino da Catania non interessa,il fatto grave e’ che i politici perseverano sugli sprechi e non ascoltano per nulla i cittadini che li mantengono.Quando finira’ questo scempio??

  12. Scritto da Enrico

    La Padania si conferma una sciocca fantasia per acchiappare voti.

  13. Scritto da pm

    Sorvolando sui mobili, quando gli uffici saranno a regime sarà possibile avere l’organigramma, con indicati i gradi di parentela con politici leghisti del personale assunto?

  14. Scritto da Simone

    Bossi e Calderoli hanno due ministeri senza portafoglio.. pertanto semplicemente si trasferiscono loro a Monza.. ovviamente Maroni e Tremonti restano a Roma. Aveva ragione Alemanno
    Che poi abbiano scelto di comprare i mobili a Catania sono affari loro.. vista la serietà del partito che rappresentano dovranno rendere conto anche di questo agli elettori, visto che ci sono leghisti che addirittura si rifiutano di acquistare prodotti alimentari provenienti da città a sud del Pò

  15. Scritto da Marino Foletta

    al via i tagli ai costi della politica….

  16. Scritto da stobla87

    Assurdo che un movimento che faceva della salvaguardia del territorio il suo cavallo di battaglia,compri mobili in sicilia al posto che nel distretto della Brianza,forse li avrà consigliati la signora marrone che ormai a quanto pare comanda in via bellerio?