BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mamma in stato vegetativo licenziata Ci sar?? un’ispezione ministeriale

Il sottosegretario Musumeci: "Rigore inopportuno e inadeguato quello dell'azienda". Ispettori del Lavoro all'opera sul caso.

"Al di là dei rispettivi obblighi contrattuali la condotta dell’azienda appare improntata a un rigido formalismo e ad un rigore assolutamente inopportuni e inadeguati alla tragedia che ha colpito la sfortunata dipendente. La dignità della persona viene prima di ogni profitto d’impresa": con queste parole il sottosegretario alle Politiche Sociali del Ministero del Lavoro, Nello Musumeci, ha commentato il licenziamento della donna bergamasca, madre di quattro figli e ricoverata in stato vegetativo al Don Orione di Bergamo, da parte dell’azienda Nuova Termostampi di Lallio.
Musumeci ha annunciato un’ispezione ministeriale a Bergamo, che accerteranno le circostanze del licenziamento, le motivazioni e effettueranno verifiche sui toni e le espressioni utilizzate nella lettera di licenziamento.
La notizia del licenziamento e delle parole usate ("Intralcia l’attività produttiva aziendale", riferito alla mamma),è stata diffusa nel pomeriggio del 13 luglio dalla Cgil di Bergamo. Dal canto suo l’azienda ha definito "fuorviante" il comunicato del sindacato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gf

    Sono d’accordissimo con Paola! Il governo (con la “G” minuscola!!!) come sempre predica bene e razzola male! “La dignità di una persona viene prima di ogni profitto d’impresa”. E loro, la dignità di noi gente comune non la calpestano? Con “la legge è uguale per tutti” e poi loro sono i primi a non rispettarla! Ignoranti e Incompetenti, VERGOGNA!

  2. Scritto da Paola

    Giusto, il nostro Governo sta bastonando le aziende ma quando si tratta di mettersi in mostra per recuperare qualche consenso spendano pure i nostri soldi per fare ispezioni inutili. Con tutte le ingiustizie sul lavoro che ci sono in giro, devono occuparsi solo dei casi a cui la stampa ha dato rilievo!

  3. Scritto da Paola

    “La dignità di una persona viene prima di ogni profitto d’impresa”. Che parolone, uno slogan, per un governo che calpesta la dignità di molti lavoratori. Basta vedere cosa sta succedendo nel pubblico impiego dove sono tutti lazzaroni oppure nelle categorie di professionisti che il governo vuole eliminare.

  4. Scritto da andrea

    Paola… vergognati!!
    ok polemizzare sul governo, sono il primo.. ma questa non è la sede giusta! il rispetto prima di tutto!