BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festival di Locarno, il grande cinema torna in piazza Grande

Presentato il programma del festival che si svolgerà dal 3 al 13 agosto: un solo film italiano in concorso, ma tanti ospiti internazionali: Harrison Ford, Daniel Craig, Bruno Ganz, Abel Ferrara, Olivia Wilde

Più informazioni su

Torna il Festival internazionale del cinema di Locarno, il più indipendente dei festival del mondo. Come amava dire un ex direttore “il più grande dei piccoli festival, il più piccolo dei grandi”. Il programma completo della 64esima edizione, che si svolgerà dal 3 al 13 agosto, è stato presentato ufficialmente giovedì mattina. Poche le sorprese, ma una vera novità: il ritorno dei blockbuster Usa su Piazza Grande con grandi nomi come ospiti internazionali come Harrison Ford, Daniel Craig, Bruno Ganz, Abel Ferrara, Claudia Cardinale e la giovane promessa Olivia Wilde, nota soprattutto per essere la “Tredici” del Dr.House o per la sua apparizione in Tron.
Una nota poco entusiasmante è la scarsa presenza del cinema italiano: un solo film in concorso con “Sette opere di misericordia” di Gianluca e Massimiliano De Serio, in coproduzione con la Romania. Segno che il cinema italiano, nonostante i grandi successi in patria nell’ambito della commedia, risulta essere poco appetibile dal punto di vista delle produzioni indipendenti, fascia a cui si rivolge l’ambito concorso del festival.
«Il Festival del film Locarno s’impone ancora una volta come un appuntamento immancabile per autori, osservatori e protagonisti del cinema mondiale – spiega il direttore del Festival Olivier Père –. Fedele alle sue origini e proteso verso il futuro, il Festival prosegue la sua avventura, sempre sensibile alle mutazioni del cinema e attento a individuare nuovi talenti. Continua la volontà di mantenere basso il numero di film selezionati per garantire loro una visibilità ottimale, pur offrendo diverse proposte, che danno spazio alle cinematografie del mondo, alla creazione cinematografica in tutte le sue sfaccettature e alla grande storia del cinema».
 
Dopo il concorso internazionale Piazza Grande è l’attrazione del festival, uno spazio a parte, destinato al grande cinema. Non vi vengono proiettate le opere in concorso ma quelle che possono attrarre un gran numero di spettatori. Come potranno sicuramente fare quest’anno le anteprime internazionali di Cowboy & Aliens e Super8. Piazza Grande è uno spazio immenso, capace di accogliere ogni sera fino a 8mila spettatori, è il cuore e la vetrina del Festival. Il suo schermo gigante, uno dei più grandi d’Europa, dotato di straordinarie qualità tecniche di proiezione, rende la Piazza Grande uno dei cinema all’aperto più belli al mondo. Una cornice unica che riunisce ogni sera il variegato pubblico festivaliero per un grande evento cinematografico. Il programma della Piazza vanta prestigiose produzioni, la maggior parte in prima mondiale, internazionale o europea, presentate dal regista e dal cast. 
Oltre ai nomi già citati come presenze ci saranno i premi speciali: Abel Ferrara (Pardo d’Onore Swisscom) e Mike Medavoy (Premio Raimondo Rezzonico), così come gli arrivi a Open Doors di due padrini d’eccezione del cinema indiano come Kabir Bedi e Adoor Gopalakrishnan.
Un festival che conferma la propria vocazione di ricerca, ma anche la propria voglia di rimanere un festival di ricerca e sperimentazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.