BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Al governo ieri e oggi: assumetevi le vostre responsabilit??”

Filippo Simonetti, Pd, sulla mozione di censura politica al centrodestra che ha guidato Via Tasso sia nella scorsa che nell'attuale amministrazione.

Più informazioni su

Filippo Simonetti spiega la censura, richiesta dal Pd in Provincia, all’operato della scorsa amministrazione di centrodestra.

Egregio direttore,
le chiedo uno spazio di intervento a seguito delle recenti comunicazioni dei vertici del PdL bergamasco alla stampa, in cui si tratta della mozione di censura all’operato della passata amministrazione di centrodestra, votata dal consiglio provinciale su proposta del Partito Democratico.
Tale mozione è stata da noi promossa dopo la decisione, tutta dell’attuale maggioranza Lega – PdL, di promuovere un’azione di responsabilità giudiziaria, alla ricerca di un possibile colpevole per danni rilevanti alla comunità bergamasca causati dalle improvvide società volute dalla penultima maggioranza provinciale di centrodestra.
Evidentemente la prima mozione di censura politica della storia della provincia di Bergamo ha davvero infastidito il Pdl provinciale. Ci vuole tutta la sottile astuzia del politico di lungo corso, e lì, di navigati, ce ne sono davvero tanti, per argomentare che il probabile danno di diversi milioni di euro non abbia padri politici, anzi, sia addirittura da correlare anche alle allora minoranze che, una delle volte, si astennero.
Quello che abbiamo quindi chiesto, ed ottenuto, dal consiglio provinciale, non è un soverchio giudizio di responsabilità civile, che spetterà, per fortuna, alla magistratura, bensì una semplice e trasparente correlazione politica: se qualcuno ha causato un danno così ingente, come si paventa, l’ha fatto ovviamente rispondendo ad un governo che gliel’ha chiesto (o che non ha saputo vederlo): ebbene, questo mandante politico, da una parte oggi sostiene convinto ci sia stato un danno, dall’altra finge di non essere stato al governo di questa comunità mentre il guasto si causava.
Adesso che si rende ancor più evidente quanto pesano le poche risorse che possiamo spendere per rilanciare la nostra economia, solo questo vogliamo: che chi ha l’onore di governare questo territorio sappia però assumersi pubblicamente la responsabilità di ciò che fa.

Filippo Simonetti,
consigliere provinciale PD (al secondo mandato di opposizione)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da beppe

    non c’è di che stupirsi
    finchè mettiamo al governo furbi o incapaci.
    avremo debiti e spese inutili

  2. Scritto da luciano015

    Credo che almeno Capetti non capisca nemmeno dove stia il problema. Quando uno ha il culto della sedia attaccata alle chiappe, non distingue più queste sottigliezze.
    Al Consiglierre Simonetti: non La invidio, ma si rassicuri, il mondo fuori non è fatto di quete facce di bronzo.

  3. Scritto da swoswasto

    come sarebbe bello se chi governa sapesse ammettere i propri errori e non avesse le spalle strette ….

  4. Scritto da "Non col vento"

    Forse il PD dovrebbe dire con più chiarezza che il l’interventismo economico bettoniano è stato un disastro, anche se è fuori tempo massimo (chi non ricorda gli ammiccamenti, i trasversalismi post-democristiani e la morbida opposizione del periodo?).

  5. Scritto da ex consigliere

    Bettoni ha raccolto ciò che ha seminato, cioè poco. Pur con l’ossessivo presenzialismo da uomo del fare (in realtà uomo del dire … ed in dialetto). Il PdL lo sosteneva senza se e senza ma, e non ha mai accettato alcuna proposta nè emendamento dell’opposizione. Il centrosinistra ha sempre votato contro tutti i bilanci ed ha abbandonato l’aula per protesta sulla questione ABM2, poi rivelatasi il disastro che si annunciava. Un opposizione attenta e selettiva è serietà e decoro, non inciucio.

  6. Scritto da paola

    caspita !

  7. Scritto da lettore della Lega

    Mi senbra che il consigliere del Pd voglia fare un po’ troppo l’ìingenuo, come sanno tutti la precedente amministrazione di via Tasso era guidata da Bettoni, che non ha mai nascosto la propria avversità alla Lega e anche al PDL, per cui questa azione politica voluta dalla Lega, è coerente nel denunciare la cattiva amministrazione di Bettoni che attualmente è all’opposizione in Provincia e in Regione. Mi chiedo che opposizione ha fatto il consigliere del Pd nei 5 anni passati?

  8. Scritto da roberta

    nei precedenti DIECI ANNI (1999-2009) il PDL (prima era Forza Italia e AN) ha SOSTENUTO LA MAGGIORANZA COI PROPRI VOTI e coi propri uomini.

  9. Scritto da angelo

    @2
    fai qualche pasticcio: l’amministrazione Bettoni era sostenuta dal PDL, il PD era all’opposizione.
    Come faccia a non essere responsabile il PDL di oggi di ciò che ha fatto l’amministrazione passata è un mistero.

  10. Scritto da alex

    ma io mi chiedo: quando in aula LA MAGGIORANZA attacca la precedente amministrazione, i signori capetti e gandolfi non arrossiscono almeno un poco, visto che loro e il PDL FANNO PARTE SIA DELLA VECCHIA CHE DELLA NUOVA maggioranza?